Michele Mundo

Architect Bitonto / Italy

32
send a message
Michele Mundo 32
Michele Mundo
Michele Mundo, nato a Terlizzi il 14.01.1987, il 24.02.2012 consegue la laurea in Architettura presso il DICAR del Politecnico di Bari, con la tesi in “Lettura dei tipi incrociati nord americani: il caso di Philadelphia, caratteri dell'aggregato e dell'edilizia di base. Sviluppo processuale e aggiornamento dei tipi”, con il prof. arch. Petruccioli. Svolge lo stage di ricerca nella città di Philadelphia (USA) in collaborazione con la UPenn, Temple e Bryn Mawr University. Riceve una menzione speciale per la “Capacità di lettura dei tessuti urbani e la completezza del lavoro di analisi mostrata nella tesi di ricerca” esposta a Camerino (MC) nell’ambito del “XXII Seminario Internazionale e Premio di Architettura e Cultura Urbana - Naturalmente Architettura”. Si abilita alla professione di architetto nel gennaio del 2013. Partecipa a workshop internazionali quali “A Persian caravansaray – Shah-Abbasi”, “Padova: strategie e scenari di progetto per l’area dell’Ex Caserma Romagnoli”, “Coastal Landscape Architectures - Solanas”. Subito dopo essersi laureato continua la sua formazione professionale con un tirocinio nell’ambito della Pianificazione Urbana, presso gli Uffici di Consulenza Scientifica del Politecnico di Bari e gli Uffici di Piano presso l’Ufficio Tecnico di Castrignano del Capo (LE), per la redazione di PUG e PCC di Castrignano del Capo (LE) sotto la guida del responsabile scientifico Prof. Arch. Martinelli, docente di Urbanistica del DICAR del Politecnico di Bari. Durante tutto lo svolgimento del tirocinio formativo lavora per diversi studi professionali e settori di ricerca, tra cui lo studio Ricerca&Progetto, per la redazione del Progetto di un centro di accoglienza per bambini disabili a Minervino Murge (BT), per il CNA di Bari dapprima nell’ambito del Master di formazione professionale FIDIA a Manduria, come docente esperto in sistemi domotici e di Building Automation, poi come ricercatore del PRIN “Recycling and Re(land)scaping the drosscapes”, con particolare riferimento al caso studio del bacino estrattivo di Apricena (FG). Lavora, inoltre, come consulente tecnico per il Padiglione del Design, dell’Arredo e dell’Edilizia presso la Fiera del Levante (BA) e come consulente per le Valutazioni Ambientali Strategiche. Dal 2013 collabora stabilmente con la società di ingegneria e di architettura Apollodoro Studi e Ricerche, avente sede a Roma, il cui direttore tecnico è l’arch. Ruggero Martines, ex Direttore Regionale dei Beni Culturali e Paesaggistici di Puglia, Molise e Soprintendente dei BBAA di Roma, Salerno ed Avellino. Da gennaio 2016 collabora come consulente per la Cooperativa Tracce Verdi per servizi tecnici di pianificazione territoriale ed ambientale. Sin dai primi anni della sua attività professionale si specializza nel campo del restauro architettonico e della pianificazione urbanistica e territoriale. Partecipa a numero concorsi e gare di progettazione a tutti i livelli, vincendo nel 2014 il concorso per la progettazione definitiva-esecutiva di 11 infopoints del G.A.L “Terre del Primitivo” a Manduria (TA), riguardante il restauro e l’allestimento di beni immobili pubblici tutelati ai sensi del D.Lgs 42/2004. Parallelamente approfondisce il campo della pianificazione partecipando al corso regionale nell’ambito del PPTR e nel 2015 viene nominato Segretario della Commissione Pianificazione Territoriale dell’OAPPC della Provincia di Bari. Consegue nel 2015 il Master Annuale di II Livello in Pianificazione Territoriale ed Ambientale presso il DICATECh del Politecnico di Bari, con il prof. ing. Borri e prof. ing. Mancini e con la tesi in “Utilizzo di nuove tecnologie per la prevenzione del rischio idrogeologico - L’analisi ambientale attraverso i SAPR” con il massimo dei voti.
Michele Mundo
Michele Mundo

Follow Michele Mundo also on

Michele Mundo, nato a Terlizzi il 14.01.1987, il 24.02.2012 consegue la laurea in Architettura presso il DICAR del Politecnico di Bari, con la tesi in “Lettura dei tipi incrociati nord americani: il caso di Philadelphia, caratteri dell'aggregato e dell'edilizia di base. Sviluppo processuale e aggiornamento dei tipi”, con il prof. arch. Petruccioli. Svolge lo stage di ricerca nella città di Philadelphia (USA) in collaborazione con la UPenn, Temple e Bryn Mawr University. Riceve una menzione speciale per la “Capacità di lettura dei tessuti urbani e la completezza del lavoro di analisi mostrata nella tesi di ricerca” esposta a Camerino (MC) nell’ambito del “XXII Seminario Internazionale e Premio di Architettura e Cultura Urbana - Naturalmente Architettura”. Si abilita alla professione di architetto nel gennaio del 2013. Partecipa a workshop internazionali quali “A Persian caravansaray – Shah-Abbasi”, “Padova: strategie e scenari di progetto per l’area dell’Ex Caserma Romagnoli”, “Coastal Landscape Architectures - Solanas”. Subito dopo essersi laureato continua la sua formazione professionale con un tirocinio nell’ambito della Pianificazione Urbana, presso gli Uffici di Consulenza Scientifica del Politecnico di Bari e gli Uffici di Piano presso l’Ufficio Tecnico di Castrignano del Capo (LE), per la redazione di PUG e PCC di Castrignano del Capo (LE) sotto la guida del responsabile scientifico Prof. Arch. Martinelli, docente di Urbanistica del DICAR del Politecnico di Bari. Durante tutto lo svolgimento del tirocinio formativo lavora per diversi studi professionali e settori di ricerca, tra cui lo studio Ricerca&Progetto, per la redazione del Progetto di un centro di accoglienza per bambini disabili a Minervino Murge (BT), per il CNA di Bari dapprima nell’ambito del Master di formazione professionale FIDIA a Manduria, come docente esperto in sistemi domotici e di Building Automation, poi come ricercatore del PRIN “Recycling and Re(land)scaping the drosscapes”, con particolare riferimento al caso studio del bacino estrattivo di Apricena (FG). Lavora, inoltre, come consulente tecnico per il Padiglione del Design, dell’Arredo e dell’Edilizia presso la Fiera del Levante (BA) e come consulente per le Valutazioni Ambientali Strategiche. Dal 2013 collabora stabilmente con la società di ingegneria e di architettura Apollodoro Studi e Ricerche, avente sede a Roma, il cui direttore tecnico è l’arch. Ruggero Martines, ex Direttore Regionale dei Beni Culturali e Paesaggistici di Puglia, Molise e Soprintendente dei BBAA di Roma, Salerno ed Avellino. Da gennaio 2016 collabora come consulente per la Cooperativa Tracce Verdi per servizi tecnici di pianificazione territoriale ed ambientale. Sin dai primi anni della sua attività professionale si specializza nel campo del restauro architettonico e della pianificazione urbanistica e territoriale. Partecipa a numero concorsi e gare di progettazione a tutti i livelli, vincendo nel 2014 il concorso per la progettazione definitiva-esecutiva di 11 infopoints del G.A.L “Terre del Primitivo” a Manduria (TA), riguardante il restauro e l’allestimento di beni immobili pubblici tutelati ai sensi del D.Lgs 42/2004. Parallelamente approfondisce il campo della pianificazione partecipando al corso regionale nell’ambito del PPTR e nel 2015 viene nominato Segretario della Commissione Pianificazione Territoriale dell’OAPPC della Provincia di Bari. Consegue nel 2015 il Master Annuale di II Livello in Pianificazione Territoriale ed Ambientale presso il DICATECh del Politecnico di Bari, con il prof. ing. Borri e prof. ing. Mancini e con la tesi in “Utilizzo di nuove tecnologie per la prevenzione del rischio idrogeologico - L’analisi ambientale attraverso i SAPR” con il massimo dei voti.