IN/ARCH, Il Gambero Rosso, la Facoltà di Architettura Roma Tre, Artribune e Archilovers con il patrocinio di Fiera di Milano, bandiscono la prima edizione del Premio nazionale di Architettura "Bar e Ristoranti d’Autore".

Guarda i progetti

L’iniziativa è articolata in due tipologie di premi, e piu' precisamente:
1) Premio Nazionale per un'opera realizzata
2) Premio Nazionale per una tesi di Laurea

L’obiettivo del Premio è di promuovere - con il coinvolgimento di una vasta gamma di interessi culturali, civili, professionali e imprenditoriali – il design e l’architettura di spazi destinati alla ristorazione, alla somministrazione ed al retail di prodotti eno-gastronomici.

L’attenzione e la cura nel design d’interni di ristoranti, enoteche, caffè e bar è cosa di cui è difficile recuperare le origini. Una attenzione che è sempre stata elevatissima fin quando questi luoghi erano considerati spazi per un consumo esclusivo e che si è via via diluita, negli anni del benessere diffuso, mentre la "cena fuori" o "il caffè al bar" diventavano abitudini alla portata di quasi tutta la popolazione.

Negli ultimi anni un cambiamento ulteriore: la sovrabbondante offerta ha posto la necessità, presso gli imprenditori più attenti, di caratterizzarsi per definire in maniera chiara il proprio messaggio e per fidelizzare (o rassicurare, o scioccare) la clientela. Architetti, designer e creativi (a partire soprattutto da Londra negli anni Novanta, una città che fino ad allora aveva completamente trascurato la cosa) sono così tornati a progettare spazi comuni dedicati al cibo, al vino, all’acquisto di cose buone.

Anche in Italia il settore è vivace, ogni anno molte sono le inaugurazioni di locali "d'autore" e molti studi si sono specializzati in questo particolare ambito che lancia una sfida avvincente: far star bene le persone nel momento in cui si concedono, a pagamento, qualche ora di tempo libero.

Il premio per le opere realizzate punta a dare un riconoscimento a imprenditori, progettisti e imprese di costruzione che hanno proposto la soluzione più interessante ed innovativa per la realizzazione di uno spazio destinato al cibo ed al vino.

Per le Tesi di laurea vuol promuovere la ricerca architettonica compiuta da giovani laureandi in architettura ed ingegneria sul tema oggetto del premio.

Il premio sarà assegnato sia ad opere realizzate sul territorio nazionale sia a Tesi di laurea dedicate al tema del premio.

I Premi per le opere realizzate consistono:

  • targhe che recano la stampigliatura "Premio nazionale di Architettura Bar e Ristoranti d’Autore";
  • Pubblicazione dell'opera premiata sulla rivista Gambero Rosso con menzione in copertina.
  • Servizio giornalistico sul sito web www.gamberorosso.it
  • Invio di una DEM al database trade di Gambero Rosso (ristoranti, Bar, Pasticcerie, Locali Foodies) con link allo speciale sul web
  • Servizi giornalistici su Artribune versione free press e sito web
  • Pubblicazione di contenuti editoriali in posizione preminente su Edilportale.com, Archiportale.com e Archilovers.com

Per le Tesi di Laurea i Premi consistono:

  • un rimborso spese pari ad € 1.500,00
  • targhe che recano la stampigliatura "Premio nazionale di Architettura Bar e Ristoranti d’Autore";
  • Pubblicazione della Tesi di Laurea premiata sulla rivista Gambero Rosso con menzione in copertina.
  • Servizio giornalistico sul sito web www.gamberorosso.it
  • Invio di una DEM al database trade di Gambero Rosso (ristoranti, Bar, Pasticcerie, Locali Foodies) con link allo speciale sul web
  • Servizi giornalistici su Artribune versione free press e sito web
  • Pubblicazione di contenuti editoriali in posizione preminente su Edilportale.com, Archiportale.com e Archilovers.com

Le proposte di candidatura dovranno pervenire entro e non oltre le ore 10.00 del 30 maggio 2014.

Regolamento

Art.1 - Obiettivi ed oggetto dei Premi

Il Gambero Rosso, l’Istituto Nazionale di Architettura - IN/ARCH, la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre, Artribune e Archilovers bandiscono la prima edizione del Premio nazionale di Architettura “Bar e Ristoranti d’Autore”.

L’obiettivo del Premio è di promuovere - con il coinvolgimento di una vasta gamma di interessi culturali, civili, professionali e imprenditoriali – il design e l’architettura di spazi destinati alla ristorazione, alla somministrazione ed al retail di prodotti eno-gastronomici.

L’attenzione e la cura nel design d’interni di ristoranti, enoteche, caffè e bar è cosa di cui è difficile recuperare le origini. Una attenzione che è sempre stata elevatissima fin quando questi luoghi erano considerati spazi per un consumo esclusivo e che si è via via diluita, negli anni del benessere diffuso, mentre la “cena fuori” o “il caffè al bar” diventavano abitudini alla portata di quasi tutta la popolazione.
Negli ultimi anni un cambiamento ulteriore: la sovrabbondante offerta ha posto la necessità, presso gli imprenditori più attenti, di caratterizzarsi per definire in maniera chiara il proprio messaggio e per fidelizzare (o rassicurare, o scioccare) la clientela. Architetti, designer e creativi (a partire soprattutto da Londra negli anni Novanta, una città che fino ad allora aveva completamente trascurato la cosa) sono così tornati a progettare spazi comuni dedicati al cibo, al vino, all’acquisto di cose buone. Anche in Italia il settore è vivace, ogni anno molte sono le inaugurazioni di locali ‘d’autore’ e molti studi si sono specializzati in questo particolare ambito che lancia una sfida avvincente: far star bene le persone nel momento in cui si concedono, a pagamento, qualche ora di tempo libero.

Il premio sarà assegnato sia ad opere realizzate sul territorio nazionale sia a Tesi di laurea dedicate al tema del premio.

Il premio per le opere realizzate punta a dare un riconoscimento a imprenditori, progettisti e imprese di costruzione che hanno proposto la soluzione più interessante ed innovativa per la realizzazione di uno spazio destinato al cibo ed al vino. L’idea è quella di valorizzare ristrutturazione e nuove architetture di qualità legate alla ristorazione e dunque incentivare l’attenzione e gli investimenti dei privati in questo senso.

Il premio per le Tesi di laura vuol promuovere la ricerca architettonica compiuto da giovani laureandi in architettura ed ingegneria sul tema oggetto del premio.

Art. 2 - Promotori

Promuovono il Premio, l’Istituto Nazionale di Architettura – IN/ARCH la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre Gambero Rosso Artribune, Rivista mensile di architettura Archilovers, il professional network internazionale per architetti e designer
Con il patrocinio di FIERA DI MILANO

Art. 3 - Tipologie dei Premi

L’iniziativa è articolata in due tipologie di Premi, e precisamente:

1. PREMIO NAZIONALE AD UN’OPERA REALIZZATA.
Il Premio è assegnato a cinque interventi realizzati negli ultimi cinque anni (tra il 2008 e il 2013).
Sono premiati i due soggetti che hanno contribuito alla realizzazione dell’intervento: committenti, progettisti o studi di progettazione (ingegneri o architetti iscritti ai rispettivi Ordini professionali).
L’intervento deve essere localizzato in Italia.
Oltre ai cinque interventi premiati potranno essere selezionate fino ad un massimo di cinque opere per una menzione speciale.

2. PREMIO NAZIONALE PER UNA TESI DI LAUREA
Il Premio è assegnato a tre Tesi di laurea in Architettura o Ingegneria aventi per oggetto la progettazione di ristrutturazioni e nuovi edifici destinati alla ristorazione, alla somministrazione ed al retail di prodotti eno-gastronomici.
Il premio è assegnato al o ai (in caso di Tesi di gruppo) laureati autori della Tesi di Laurea.
Le Tesi dovranno esser state discusse negli ultimi cinque anni (tra il 2008 ed il 2013)
Oltre ai tre progetti di Tesi premiati potranno essere selezionate sino ad un massimo di cinque Tesi per una menzione speciale

Art. 4 - Natura dei Premi

Per le opere realizzate:
- targhe che recano la stampigliatura “Premio nazionale di Architettura Bar e Ristoranti d’Autore”;
- Pubblicazione dell’opera premiata sulla rivista Gambero Rosso con menzione in copertina.
- Servizio giornalistico sul sito web www.gamberorosso.it
- Invio di una DEM al database trade di Gambero Rosso (ristoranti, Bar, Pasticcerie, Locali Foodies) con link allo speciale sul web
- Servizi giornalistici su Artribune versione free press e sito web
- Pubblicazione di contenuti editoriali in posizione preminente su Edilportale.com, Archiportale.com e Archilovers.com

Per le Tesi di Laurea:
- un rimborso spese pari ad € 1.500,00
- targhe che recano la stampigliatura “Premio nazionale di Architettura Bar e Ristoranti d’Autore”;
- Pubblicazione della Tesi di Laurea premiata sulla rivista Gambero Rosso con menzione in copertina.
- Servizio giornalistico sul sito web www.gamberorosso.it
- Invio di una DEM al database trade di Gambero Rosso (ristoranti, Bar, Pasticcerie, Locali Foodies) con link allo speciale sul web
- Servizi giornalistici su Artribune versione free press e sito web
- Pubblicazione di contenuti editoriali in posizione preminente su Edilportale.com, Archiportale.com e Archilovers.com

Art. 5 - Modalità di partecipazione, elaborati richiesti e loro trasmissione

Le candidature ai premi possono essere proposte:
per i premi destinati alle opere realizzate dai progettisti, (ingegneri e architetti iscritti ai rispettivi ordini professionali) autori dei progetti; dagli esercenti committenti delle opere;

Le Tesi di Laurea possono essere candidate dai laureati in Architettura e Ingegneria, singoli o in gruppo.

Per qualsiasi opera realizzata o Tesi di laurea, deve essere individuato un referente responsabile.
E’ prevista una quota di partecipazione ai premi di € 50,00.
L’iscrizione che ogni gruppo effettuerà potrà avvenire tramite bonifico della suddetta quota di partecipazione - indicando come causale “Iscrizione al Premio BAR E RISTORANTI D’AUTORE” - sul Conto Corrente Bancario intestato a Istituto Nazionale di Architettura, presso Credito Valtellinese - Roma, via San Pio X n. 6/10 - Codice IBAN: IT 82 M 0521603229000000009533 - BIC: BPCVIT2S .
Copia dell’avvenuto pagamento, senza il quale il gruppo non risulterà iscritto, dovrà essere inviato per mail a inarch@inarch.it
entro il 30 maggio 2014.

I concorrenti effettuano l’iscrizione online a partire dal 1 marzo 2014 (data di pubblicazione del bando) alle ore 10:00 AM del 30 maggio 2014, compilando il modulo online disponibile sul sito ufficiale del premio, ospitato da Archilovers.
Non sono ammesse iscrizioni effettuate in altra forma e non è possibile modificare l’iscrizione effettuata, eliminare o aggiungere componenti al gruppo.

I progettisti che vorranno candidarsi al Premio dovranno collegarsi al sito www.archilovers.com, registrarsi (compilando l’apposito form) e, con la modalità dell'autopubblicazione, caricare la scheda progetto con un minimo di 5 immagini (che possono includere anche i disegni) dell’idea/progetto in formato jpg (dimensione minima 2000x1500 pixel, peso massimo 2 Mb ognuna) e un testo descrittivo, in lingua italiana, della lunghezza massima di 2000 battute (spazi inclusi). Le immagini e i testi devono delineare con chiarezza concetto, strategia, disegno e tecnologie necessarie alla comprensione delle proposte.

Per l’auto-pubblicazione delle immagini e dei testi sono sufficienti una qualsiasi connessione internet e un browser Mozilla Firefox (versione 12.0 o superiore), Internet Explorer (versione 8.0 o superiore), Safari (versione 4.0 o o superiore) o Chrome (versione 12.0 o superiore).

Le procedure di auto-pubblicazione saranno attive sul sito web del premio dalle ore 10:00 AM del 10 marzo 2014 alle ore 10:00 AM del 30 maggio 2014, termine ultimo per il completamento delle operazioni e, quindi, per la partecipazione al concorso.

In considerazione del notevole tempo a disposizione dei concorrenti per l’attivazione delle suddette procedure e dell’adozione di misure di carattere tecnologico ordinariamente idonee e sufficienti, l’Ente banditore declina ogni responsabilità per il mancato accesso al sistema telematico e/o per la mancata attivazione delle procedure telematiche entro il termine stabilito, derivanti da difficoltà di natura tecnica che abbiano ad accadere ai concorrenti e/o al sistema e non dipendenti dalla sua volontà, quali, ad esempio, a solo titolo esemplificativo e non esaustivo, difficoltà di connessione al sistema derivanti dall’uso da parte dei concorrenti di sistemi informatici non idonei o utilizzati in modo inappropriato, congestione temporanea della rete internet e/o della linea di connessione al sistema telematico, eventi catastrofici naturali o derivanti da azione umana che possano interessare le infrastrutture di gestione della procedura, ecc.

Non saranno ammessi al Premio i candidati che forniranno elaborati o materiali diversi o in quantità difforme da quanto indicato nel presente bando, o che non invieranno il materiale nel termine fissato al presente articolo.

Art. 6 - Giuria

La Giuria incaricata di assegnare i Premi è composta da esperti di chiara fama nazionale ed internazionale nelle discipline Architettura, Ingegneria e Tecnologia del mondo enogastronomico:

  • N. 1 membro designato dall’IN/ARCH;
  • N. 1 membro designato dalla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre;
  • N. 1 membro designato dal Gambero Rosso;
  • N: 1 Membro designato da Artribune;
  • N. 1 membro designato da Archilovers;
  • N. 1 membro designato da Fiera di Milano;

I membri della Giuria ricevono dalla Segreteria tecnica dei Premi un dossier su tutte le candidature pervenute Nella prima seduta la Giuria nomina un Presidente e può approvare un regolamento di funzionamento.
Le decisioni sono prese a maggioranza dei presenti. In caso di parità prevale il voto del Presidente della giuria.

Il giudizio della Giuria è inappellabile.

I lavori della Giuria, saranno validi con la presenza di almeno 3 membri, sono segreti e si tengono secondo il calendario stabilito dall’Ente banditore. Al termine dei lavori la Giuria redige uno o più verbali. Il verbale deve contenere una breve illustrazione sui criteri di valutazione assunti e sulla metodologia seguita per i lavori; l’elenco delle candidature esaminate; la valutazione di ogni concorrente. La Giuria è supportata da un Segretario, nominato in accordo tra i promotori, che partecipa ai lavori della Giuria senza diritto di voto e redige i verbali.

Art. 7 - Esclusioni

Non possono essere candidati ai Premi i membri della Giuria e il suo Segretario, i componenti della Segreteria tecnica né i congiunti di tutti i predetti sino al terzo grado di parentela.

Art. 8 - Conferimento Premi, pubblicazione dei materiali, diffusione del premio

I Premi saranno conferiti nel corso di una manifestazione pubblica per la quale sarà data la massima risonanza su tutti i mezzi di comunicazione.

I Promotori organizzeranno la stampa di un catalogo, edito da primaria casa editrice ed una mostra delle opere e dei progetti di Tesi premiati.
Il materiale si intende fornito dai candidati espressamente libero da copyright e diritti d’autore e potrà essere divulgato liberamente, e a propria discrezione, dai promotori dei Premi per qualsiasi uso connesso o conseguente alle finalità dei Premi stessi.
I materiali ricevuti dalla Segreteria resteranno di proprietà dei Promotori senza obbligo alcuno di custodia e di restituzione.

Art. 9 - Segreteria tecnica dei Premi

D’intesa tra gli Enti banditori del Premio viene costituita una Segreteria tecnica dei Premi, con funzioni prettamente organizzative, ubicata presso la sede dell’IN/ARCH nazionale in viale Gorizia 52 – tel 06/68802254 – fax 06/6868530 – e-mail: inarch@inarch.it
La Segreteria ha i seguenti orari di apertura: dal lunedì al venerdì, ore 9.30/13.30–14.30/18.00

Art. 10 - Quesiti

Possono essere formulati quesiti e richieste di chiarimento esclusivamente tramite posta elettronica all’indirizzo mail della segreteria organizzativa inarch@inarch.it La segreteria tecnica provvederà a raccogliere i principali quesiti pervenuti e a pubblicarli, con le relative risposte, sul sito internet www.inarch.it.

I quesiti dovranno pervenire alla casella mail inarch@inarch.it entro e non oltre il 4 aprile 2014.

I quesiti pervenuti oltre tale data non saranno presi in considerazione. La segreteria provvederà a pubblicare una sintesi delle domande e delle relative risposte sul sito ufficiale del premio www.archilovers.com entro il 14 aprile 2014.

Scarica il Bando
Giuria

La Giuria incaricata di assegnare i Premi è composta da esperti di chiara fama nazionale ed internazionale nelle discipline Architettura, Ingegneria e Tecnologia del mondo enogastronomico:

  • N. 1 membro designato dall’IN/ARCH
  • N. 1 membro designato dalla Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi Roma Tre
  • N. 1 membro designato dal Gambero Rosso
  • N: 1 Membro designato da Artribune
  • N. 1 membro designato da Archilovers
  • N. 1 membro designato da Fiera di Milano

membri della Giuria ricevono dalla Segreteria tecnica dei Premi un dossier su tutte le candidature pervenute Nella prima seduta la Giuria nomina un Presidente e può approvare un regolamento di funzionamento. Le decisioni sono prese a maggioranza dei presenti. In caso di parità prevale il voto del Presidente della giuria.

Il giudizio della Giuria è inappellabile.

I lavori della Giuria, saranno validi con la presenza di almeno 3 membri, sono segreti e si tengono secondo il calendario stabilito dall’Ente banditore. Al termine dei lavori la Giuria redige uno o più verbali. Il verbale deve contenere una breve illustrazione sui criteri di valutazione assunti e sulla metodologia seguita per i lavori; l’elenco delle candidature esaminate; la valutazione di ogni concorrente. La Giuria è supportata da un Segretario, nominato in accordo tra i promotori, che partecipa ai lavori della Giuria senza diritto di voto e redige i verbali.

Premi

I Premi consistono:

Per le opere realizzate:
- targhe che recano la stampigliatura “Premio nazionale di Architettura Bar e Ristoranti d’Autore”;
- Pubblicazione dell’opera premiata sulla rivista Gambero Rosso con menzione in copertina.
- Servizio giornalistico sul sito web www.gamberorosso.it
- Invio di una DEM al database trade di Gambero Rosso (ristoranti, Bar, Pasticcerie, Locali Foodies) con link allo speciale sul web
- Servizi giornalistici su Artribune versione free press e sito web
- Pubblicazione di contenuti editoriali in posizione preminente su Edilportale.com, Archiportale.com e Archilovers.com

Per le Tesi di Laurea:
- un rimborso spese pari ad € 1.500,00
- targhe che recano la stampigliatura “Premio nazionale di Architettura Bar e Ristoranti d’Autore”;
- Pubblicazione della Tesi di Laurea premiata sulla rivista Gambero Rosso con menzione in copertina.
- Servizio giornalistico sul sito web www.gamberorosso.it
- Invio di una DEM al database trade di Gambero Rosso (ristoranti, Bar, Pasticcerie, Locali Foodies) con link allo speciale sul web
- Servizi giornalistici su Artribune versione free press e sito web
- Pubblicazione di contenuti editoriali in posizione preminente su Edilportale.com, Archiportale.com e Archilovers.com

Vincitori / Opere Realizzate
BANCOVINO Gourmet shop & winery Rome / Italia / 2013
  • Committente: Private
-scape
Ludovica Di Falco
Decumanus Caffè Firenze / Italia / 2014
  • Committente: Caffè Decumanus
Mimesi 62 Architetti Associati
Domenico Pagnano
Lorenzo Liverani
MAD Magazzini Donnafugata Ristorante Wine bar Ragusa / Italia / 2014
  • Committente: Cum Ibla
Architrend
Porto Fluviale Ristorante, pizzeria, caffetteria Roma / Italia / 2012
  • Committente: Fluviale srl
Roberto Liorni
Vincenzo Di Siena
Fabio Pecora
Francesco Tumiati
Priscilla Tozzi
Princi Bakery Milano / Italia / 2014
  • Committente: Princi
Antonio Citterio Patricia Viel Interiors
Menzioni speciali
FUD Bottega sicula Milano / Italia / 2014
  • Committente: Princi
BALLA | CALVAGNA
"Le Café Vert" Bar Bistrot Roma / Italia / 2011
  • Committente: Mauy snc
Bartolomeo Quintiliani
Bartolomeo Quintiliani
sara paolillo
Oleoteca a Seggiano, Val d'Orcia Spazio di degustazione e vendita del "Museo dell'Olivastra e della Terra di Seggiano" Seggiano / Italia / 2013
  • Committente: Comune di Seggiano (GR)
Giuseppe (detto Mao) Benedetti
The CUBE Milano Traveling Restaurant Milano / Italia / 2011
  • Committente: Electrolux Home Appliances Emea N.V
Park Associati
Vyta Santa Margherita Milano Milano / Italia / 2013
  • Committente: Retail food s.r.l.
Daniela Colli