VALENTINA CIRILLO

Architect Salerno / Italy

16
send a message
VALENTINA CIRILLO 16
VALENTINA CIRILLO
Architetto per professione, fotografo per passione. Si laurea con lode nel 2007, presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” con una tesi in progettazione architettonica con il Prof. Arch. Nicola Pagliara e con il quale svolgerà una importante formazione e collaborazione presso il suo studio a Napoli. Già precedentemente frequenta l’Istituto Superiore di Design e studia grafica pubblicitaria e fotografia. Proprio la passione per quest’ultima la porta ad essere attenta alle dinamiche e alle trasformazioni dei luoghi della città, non solo nell’analisi architettonica, ma in tutto ciò che permette di comprenderne le dinamiche di sviluppo.

Si interessa di progettazione architettonica pubblica e privata e direzione lavori. Appassionata di archeologia industriale sviluppa diversi progetti e proposte di riconversione.

Lavora con la consapevolezza che solo attraverso un attento studio storico di un manufatto, si possa poi capirne la trasformazione ed individuarne la giusta modalità di intervento, nel rispetto e nella valorizzazione del passato.

Autrice di diversi articoli scientifici e di architettura pubblicati su diverse riviste. Relativamente alla città di Matera ha pubblicato la sua opera prima "Matera, trasformazione urbana tra architettura e fotografia" e ha ideato ed organizzato, presso il Museo FRaC di Baronissi (SA), un articolato evento dal titolo "Matera: un viaggio nella società lucana tra architettura, fotografia e cinema".

Fotograficamente parlando ha realizzato diverse personali fotografiche in Campania ed in Basilicata ed è stata una degli artisti, nel 2019, dell'importante festival "La Luna e i Calanchi" che si svolge nella città di Aliano (MT).

Ha partecipato anche ad alcuni programmi televisivi, tra cui un programma calcistico dove si occupava di parlare della storia e dell'architettura degli stadi di calcio italiani più importanti.

Nel 2016, da una sua idea, fonda e coordina tutt'oggi, il gruppo di artisti "L'Arte in Opera" che si occupa di riqualificazione urbana, street art e street social.
VALENTINA CIRILLO
VALENTINA CIRILLO

Architetto per professione, fotografo per passione. Si laurea con lode nel 2007, presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II” con una tesi in progettazione architettonica con il Prof. Arch. Nicola Pagliara e con il quale svolgerà una importante formazione e collaborazione presso il suo studio a Napoli. Già precedentemente frequenta l’Istituto Superiore di Design e studia grafica pubblicitaria e fotografia. Proprio la passione per quest’ultima la porta ad essere attenta alle dinamiche e alle trasformazioni dei luoghi della città, non solo nell’analisi architettonica, ma in tutto ciò che permette di comprenderne le dinamiche di sviluppo. Si interessa di progettazione architettonica pubblica e privata e direzione lavori. Appassionata di archeologia industriale sviluppa diversi progetti e proposte di riconversione. Lavora con la consapevolezza che solo attraverso un attento studio storico di un manufatto, si possa poi capirne la trasformazione ed individuarne la giusta modalità di intervento, nel rispetto e nella valorizzazione del passato. Autrice di diversi articoli scientifici e di architettura pubblicati su diverse riviste. Relativamente alla città di Matera ha pubblicato la sua opera prima "Matera, trasformazione urbana tra architettura e fotografia" e ha ideato ed organizzato, presso il Museo FRaC di Baronissi (SA), un articolato evento dal titolo "Matera: un viaggio nella società lucana tra architettura, fotografia e cinema". Fotograficamente parlando ha realizzato diverse personali fotografiche in Campania ed in Basilicata ed è stata una degli artisti, nel 2019, dell'importante festival "La Luna e i Calanchi" che si svolge nella città di Aliano (MT). Ha partecipato anche ad alcuni programmi televisivi, tra cui un programma calcistico dove si occupava di parlare della storia e dell'architettura degli stadi di calcio italiani più importanti. Nel 2016, da una sua idea, fonda e coordina tutt'oggi, il gruppo di artisti "L'Arte in Opera" che si occupa di riqualificazione urbana, street art e street social.