Lucia Krasovec-Lucas

Architect Trieste / Italy

5
send a message
Lucia Krasovec-Lucas 5
Lucia Krasovec-Lucas
Architetto, PhD e Post PhD sull’architettura e la città razionalista, ha insegnato in Università nazionali e internazionali, integrata da un’attività poliedrica nel campo dell’architettura, della ricerca, delle arti, del design. Ha pubblicato numerose monografie e articoli. Presidente nazionale (2017-2018) e Vice Presidente di AIDIA-Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti, co-Fondatrice (2012) e Presidente (2012-2015*2049-2021) di AIDIA sezione di Trieste, Componente del Comitato Scientifico degli Stati Generali delle Donne, Ispettore Onorario MIBACT, componente di numerose associazioni come Italia Nostra, Inarch, Fidapa BPW. È stata consigliere all’Ordine degli Architetti di Trieste (2013-2017), e componente di numerose Commissioni edilizie, di area vasta e del paesaggio. Ha condotto esperienze di analisi, ridefinizione e valorizzazione di spazi storici, urbani e nel paesaggio, è stata consulente per amministrazioni pubbliche e centri di ricerca nazionali e internazionali. Ha ricevuto la Medaglia e il Diploma di Benemerenza dal Ministro degli Interni per l’attività di supporto tecnico sul campo a seguito del terremoto umbro-marchigiano nel 1998, e la Medaglia del Presidente della Repubblica per l’ideazione e organizzazione della serie di convegni Immagine della città nel 2014. Organizza e promuove incontri, conferenze, dibattiti sul tema della città e dei temi connessi alla comunità, convinta che la disseminazione di buone pratiche possa determinare giusti orientamenti nelle scelte decisionali per la collettività e il suo territorio. Crede che solo attraverso l’apertura del pensiero e l’impegno di tutti, condividendo le idee ad ogni livello, si potranno davvero effettuare i cambiamenti necessari nella società e nella vita del quotidiano, costruire una società inclusiva e sinergiva (sinergica e attiva) capace di mettere in azione il vero percorso della Rigenerazione Umana e Urbana, trasformando la Città in un’Impresa Collettiva. Ha lavorato per e con numerose amministrazioni per il recupero, sviluppo e promozione del territorio, attuando progetti locali, europei e transfrontalieri. Pensa che la sfida per il futuro è attuare un progetto di crescita territoriale e umana condiviso che abbia rispetto e dia valore al bene comune, attraverso l’apertura collettiva alla creatività e all’innovazione, costruendo reti che possano rendere disponibili a tutti le geografie delle idee, sperimentando le tecniche dell’economia circolare: con intelligenza, determinazione e coraggio. È convinta della validità dell'assunto dal cucchiaio alla città (Ernesto Nathan Rogers) poiché esiste una relazione indissolubile tra le cose, anche se non direttamente evidente: siamo tutti fatti della stessa carne. Il considerare questa relazione significa perseguire il massimo da ogni progetto in tutti i suoi aspetti: costruttivi, emotivi, funzionali. È convinta che la bellezza salverà il mondo.
Lucia Krasovec-Lucas
Lucia Krasovec-Lucas

Follow Lucia Krasovec-Lucas also on

Teams 1 teams

Architetto, PhD e Post PhD sull’architettura e la città razionalista, ha insegnato in Università nazionali e internazionali, integrata da un’attività poliedrica nel campo dell’architettura, della ricerca, delle arti, del design. Ha pubblicato numerose monografie e articoli. Presidente nazionale (2017-2018) e Vice Presidente di AIDIA-Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti, co-Fondatrice (2012) e Presidente (2012-2015*2049-2021) di AIDIA sezione di Trieste, Componente del Comitato Scientifico degli Stati Generali delle Donne, Ispettore Onorario MIBACT, componente di numerose associazioni come Italia Nostra, Inarch, Fidapa BPW. È stata consigliere all’Ordine degli Architetti di Trieste (2013-2017), e componente di numerose Commissioni edilizie, di area vasta e del paesaggio. Ha condotto esperienze di analisi, ridefinizione e valorizzazione di spazi storici, urbani e nel paesaggio, è stata consulente per amministrazioni pubbliche e centri di ricerca nazionali e internazionali. Ha ricevuto la Medaglia e il Diploma di Benemerenza dal Ministro degli Interni per l’attività di supporto tecnico sul campo a seguito del terremoto umbro-marchigiano nel 1998, e la Medaglia del Presidente della Repubblica per l’ideazione e organizzazione della serie di convegni Immagine della città nel 2014. Organizza e promuove incontri, conferenze, dibattiti sul tema della città e dei temi connessi alla comunità, convinta che la disseminazione di buone pratiche possa determinare giusti orientamenti nelle scelte decisionali per la collettività e il suo territorio. Crede che solo attraverso l’apertura del pensiero e l’impegno di tutti, condividendo le idee ad ogni livello, si potranno davvero effettuare i cambiamenti necessari nella società e nella vita del quotidiano, costruire una società inclusiva e sinergiva (sinergica e attiva) capace di mettere in azione il vero percorso della Rigenerazione Umana e Urbana, trasformando la Città in un’Impresa Collettiva. Ha lavorato per e con numerose amministrazioni per il recupero, sviluppo e promozione del territorio, attuando progetti locali, europei e transfrontalieri. Pensa che la sfida per il futuro è attuare un progetto di crescita territoriale e umana condiviso che abbia rispetto e dia valore al bene comune, attraverso l’apertura collettiva alla creatività e all’innovazione, costruendo reti che possano rendere disponibili a tutti le geografie delle idee, sperimentando le tecniche dell’economia circolare: con intelligenza, determinazione e coraggio. È convinta della validità dell'assunto dal cucchiaio alla città (Ernesto Nathan Rogers) poiché esiste una relazione indissolubile tra le cose, anche se non direttamente evidente: siamo tutti fatti della stessa carne. Il considerare questa relazione significa perseguire il massimo da ogni progetto in tutti i suoi aspetti: costruttivi, emotivi, funzionali. È convinta che la bellezza salverà il mondo.

Activities