bruna rapisarda

Designer milano / Italy

0
bruna rapisarda 0
bruna rapisarda
Un prodotto di design, è sempre frutto di un lavoro di ricerca e di sperimentazione.
Una delle principali caratteristiche che deve avere un designer è la sensibilità, quella che rende capaci di interpretare attraverso stimoli esterni, mode e tendenze traducendoli poi in progetti innovativi e la capacità di sapersi confrontare con i processi produttivi, cioè con tutte le fasi e i passaggi che portano dall’idea iniziale alla produzione. La fabbrica è il luogo deputato alla trasformazione dei nostri progetti, dall’ipotesi alla realtà, ed è per questo che poter vivere questa esperienza in prima persona è fondamentale per la propria crescita professionale. Tanti dei miei progetti sono nati proprio in fabbrica sperimentando insieme a chi materialmente svolge il lavoro della produzione la soluzione ideale per poter realizzare un determinato oggetto.
Da sempre ho lavorato in questo modo, sedendomi a discutere con modellisti, tecnici e responsabili di produzione, cercando ogni volta la maniera di coinvolgerli e appassionarli in prima persona nelle difficoltà che a volte i miei progetti presentavano, e riuscendo insieme a loro a trovare le giuste soluzione anche per le idee più ardue.
Ciò vuol dire capire e imparare nuove problematiche tecnologiche e non solo, significa essere disponibili a modificare il proprio progetto per assecondare i metodi di produzione, e non restare statici sulle proprie convinzioni, inventarsi nuove soluzioni, ascoltare le difficoltà e trovare soluzioni innovative.
Questo è l’aspetto più stimolante del mio lavoro che negli anni ho approfondito, spinta da un’innata curiosità verso i materiali, che mi ha portato ad acquisire una conoscenza delle tecnologie di lavorazione tale da poter usare la mia creatività in maniera sempre propositiva, ma concreta.
bruna rapisarda
bruna rapisarda
  • Address Via Boltraffio 12, 20159 milano | Italy
Teams 1 teams

Un prodotto di design, è sempre frutto di un lavoro di ricerca e di sperimentazione. Una delle principali caratteristiche che deve avere un designer è la sensibilità, quella che rende capaci di interpretare attraverso stimoli esterni, mode e tendenze traducendoli poi in progetti innovativi e la capacità di sapersi confrontare con i processi produttivi, cioè con tutte le fasi e i passaggi che portano dall’idea iniziale alla produzione. La fabbrica è il luogo deputato alla trasformazione dei nostri progetti, dall’ipotesi alla realtà, ed è per questo che poter vivere questa esperienza in prima persona è fondamentale per la propria crescita professionale. Tanti dei miei progetti sono nati proprio in fabbrica sperimentando insieme a chi materialmente svolge il lavoro della produzione la soluzione ideale per poter realizzare un determinato oggetto. Da sempre ho lavorato in questo modo, sedendomi a discutere con modellisti, tecnici e responsabili di produzione, cercando ogni volta la maniera di coinvolgerli e appassionarli in prima persona nelle difficoltà che a volte i miei progetti presentavano, e riuscendo insieme a loro a trovare le giuste soluzione anche per le idee più ardue. Ciò vuol dire capire e imparare nuove problematiche tecnologiche e non solo, significa essere disponibili a modificare il proprio progetto per assecondare i metodi di produzione, e non restare statici sulle proprie convinzioni, inventarsi nuove soluzioni, ascoltare le difficoltà e trovare soluzioni innovative. Questo è l’aspetto più stimolante del mio lavoro che negli anni ho approfondito, spinta da un’innata curiosità verso i materiali, che mi ha portato ad acquisire una conoscenza delle tecnologie di lavorazione tale da poter usare la mia creatività in maniera sempre propositiva, ma concreta.