alessandra fasanaro

Architect Naples / Italy

7
alessandra fasanaro 7
alessandra fasanaro
ALESSANDRA FASANARO
nata a Napoli il 30.06.1951, laureata presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli nel febbraio 1979, iscritta all’Ordine degli Architetti di Napoli e Provincia nel 1980. Nello stesso anno ha dato vita, con 3 partners, allo Studio PER - Progettazione e Ricerca.
Fin dall’inizio della sua attività professionale si è particolarmente interessata ai temi della progettazione del verde e del recupero ambientale, dal 1993 è socio AIAPP - Associazione Italiana Architetti Paesaggisti, IFLA - Associazione Internazionale Architetti Paesaggisti ed EFLA - Associazione Europea Architetti Paesaggisti Ha tenuto lezioni sulla storia e l’analisi del paesaggio presso la Facoltà di Architettura della II Università degli Studi di Napoli nell’ambito del Corso di Analisi della città e del territorio.
Professore a contratto nel 2005 nell’ambito del corso “Architettura dei giardini e dei Parchi” Università degli studi Federico II, ha tenuto seminari per il Corso di perfezionamento in Architettura dei giardini e assetto del paesaggio presso la stessa Università, dipartimento di Progettazione Architettonica e Ambientale.
Nel 2000 è stata responsabile per il Censimento del verde nel comune di Aversa, nell’ambito del Preliminare di Piano Regolatore redatto dalla Facoltà di Architettura della Seconda Università degli Studi di Napoli.
Nello stesso anno è stata Consulente del Comune di Vico Equense, settore Gestione del Territorio, per la progettazione architettonica e ambientale, in quest’ambito si è occupata di vari progetti di riqualificazione urbana e del censimento del patrimonio verde pubblico.
Nel 2001 ha fondato lo studio “Officina d’Architettura” assieme all’Arch. Bruno Discepolo che si occupa di architettura, urbanistica, restauro, paesaggio, interior design, concorsi e svolge, inoltre, attività nel campo della ricerca, della didattica e della pubblicistica.
Ha svolto un intenso lavoro nel campo della tutela e conservazione dei Beni Culturali, collaborando alla redazione del Catalogo dei Beni Architettonici della Campania per conto della scuola di perfezionamento in Restauro dei Monumenti dell’Università degli Studi di Napoli e collaborando con la Soprintendenza ai Beni Archeologici di Salerno.
Si è occupata del problema della valorizzazione del patrimonio dei Beni Architettonici, svolgendo attività professionale in collaborazione con la Soprintendenze ai Beni Architettonici di Napoli e di Caserta.
Suoi lavori di architettura, restauro, architettura d’interni, design sono stati pubblicati su “Casa Vogue”, “Interni”, “Ottagono”, “Design”, “Fashion” e all’estero. Nel 1990 un suo progetto per un edificio per abitazioni in Vico Equense è stato selezionato nella sezione “Miglior Progetto Realizzato al Premio di Architettura Luigi Cosenza”.
Dal 1998 è coordinatrice, per la sezione relativa alla progettazione del paesaggio, della rivista semestrale “Architettura del paesaggio”, edizione Alinea/ Paysage, Firenze.
Nel 2005 ha contributo alla pubblicazione del volume “Donne di fiori – paesaggi al femminile” curato da Marta Isneghi, Flaminia Palminteri ed Ines Romiti, ed. Mondatori Electa spa, 2005, Milano
alessandra fasanaro
alessandra fasanaro
  • Address Via Paolo Emilio Imbriani, 80132 Naples | Italy
Teams 2 teams

ALESSANDRA FASANARO nata a Napoli il 30.06.1951, laureata presso la Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli nel febbraio 1979, iscritta all’Ordine degli Architetti di Napoli e Provincia nel 1980. Nello stesso anno ha dato vita, con 3 partners, allo Studio PER - Progettazione e Ricerca. Fin dall’inizio della sua attività professionale si è particolarmente interessata ai temi della progettazione del verde e del recupero ambientale, dal 1993 è socio AIAPP - Associazione Italiana Architetti Paesaggisti, IFLA - Associazione Internazionale Architetti Paesaggisti ed EFLA - Associazione Europea Architetti Paesaggisti Ha tenuto lezioni sulla storia e l’analisi del paesaggio presso la Facoltà di Architettura della II Università degli Studi di Napoli nell’ambito del Corso di Analisi della città e del territorio. Professore a contratto nel 2005 nell’ambito del corso “Architettura dei giardini e dei Parchi” Università degli studi Federico II, ha tenuto seminari per il Corso di perfezionamento in Architettura dei giardini e assetto del paesaggio presso la stessa Università, dipartimento di Progettazione Architettonica e Ambientale. Nel 2000 è stata responsabile per il Censimento del verde nel comune di Aversa, nell’ambito del Preliminare di Piano Regolatore redatto dalla Facoltà di Architettura della Seconda Università degli Studi di Napoli. Nello stesso anno è stata Consulente del Comune di Vico Equense, settore Gestione del Territorio, per la progettazione architettonica e ambientale, in quest’ambito si è occupata di vari progetti di riqualificazione urbana e del censimento del patrimonio verde pubblico. Nel 2001 ha fondato lo studio “Officina d’Architettura” assieme all’Arch. Bruno Discepolo che si occupa di architettura, urbanistica, restauro, paesaggio, interior design, concorsi e svolge, inoltre, attività nel campo della ricerca, della didattica e della pubblicistica. Ha svolto un intenso lavoro nel campo della tutela e conservazione dei Beni Culturali, collaborando alla redazione del Catalogo dei Beni Architettonici della Campania per conto della scuola di perfezionamento in Restauro dei Monumenti dell’Università degli Studi di Napoli e collaborando con la Soprintendenza ai Beni Archeologici di Salerno. Si è occupata del problema della valorizzazione del patrimonio dei Beni Architettonici, svolgendo attività professionale in collaborazione con la Soprintendenze ai Beni Architettonici di Napoli e di Caserta. Suoi lavori di architettura, restauro, architettura d’interni, design sono stati pubblicati su “Casa Vogue”, “Interni”, “Ottagono”, “Design”, “Fashion” e all’estero. Nel 1990 un suo progetto per un edificio per abitazioni in Vico Equense è stato selezionato nella sezione “Miglior Progetto Realizzato al Premio di Architettura Luigi Cosenza”. Dal 1998 è coordinatrice, per la sezione relativa alla progettazione del paesaggio, della rivista semestrale “Architettura del paesaggio”, edizione Alinea/ Paysage, Firenze. Nel 2005 ha contributo alla pubblicazione del volume “Donne di fiori – paesaggi al femminile” curato da Marta Isneghi, Flaminia Palminteri ed Ines Romiti, ed. Mondatori Electa spa, 2005, Milano