Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana

Salerno / Italy / 2009

0
0 Love 1,079 Visits Published
Il progetto, ad opera dello Studio Iovanna Architettura in collaborazione con Monica Barbieri, è stato commissionato dal Soprintendente Giuseppe Zampino, della Soprintendenza BAP di Salerno, per allestire negli spazi della chiesa di San Gregorio, in corso di restauro, un moderno Museo Interattivo Multimediale dedicato alla conoscenza della Scuola Medica Salernitana. Il tema centrale del progetto e del dibattito, di grande attualità, della ‘rifunzionalizzazione’ delle antiche strutture storiche per finalità scientifiche e culturali, qui mostra tutta la sua urgenza. In questa relazione tra antico e nuovo,nel delicato rapporto tra l’architettura originaria della chiesa restaurata, con la destinazione d’uso dell’edificio e la volontà di rispettare la contemporaneità del progetto,si sviluppa l’idea progettuale. In tal senso merita menzione il pavimento della navata principale. Di fronte alla impossibilità di recuperare quello originario, demolito a seguito del consolidamento delle fondazioni della chiesa, si adopera una soluzione radicale che lascia a vista il vuoto rinvenuto al di sotto,realizzando una struttura reticolare di vetro retta da una struttura in acciaio: una sorta di cassettonato rovesciato trasparente, una“tavolozza brunelleschiana”che conferisce alla navata una rinnovata unità prospettica. Ma è con l’allestimento Virtuale del museo che il pavimento assume la sua centralità:proiezioni di immagini stereoscopiche di essenze arboree,lo trasformano in un giardino d’epoca medievale che i visitatori immaginano di percorrere. Di fronte la sala viene riprodotta una ricostruzione virtuale dell’altare,anch’esso andato distrutto,che nell’allestimento museale diventa un ulteriore strumento di comunicazione interattivo. Il percorso museale è diviso in diverse aree che utilizzano differenti tipologie di comunicazione e di fruizione. Ai due lati della navata tra le arcate trova spazio il teatro stereoscopico, che riproduce scene dei maestri della medicina e immagini virtuali di oggetti con cui il visitatore viene a contatto; sul lato opposto schermi interattivi forniscono al visitatore ulteriori approfondimenti. Una parete obliqua sospesa dal pavimento,posta in prossimità dell’entrata,filtra la vista della sala dall’esterno. L’entrata al museo, l’ufficio informazione,una zona dedicata agli approfondimenti per ricercatori e studiosi,i servizi e la regia del museo virtuale sono ricavati nell’ala laterale della struttura. Il progetto è il risultato, apparentemente semplice, delle infinite situazioni e modi di intervenire in cui all’architettura viene chiesto di “costruire” spazi, senza necessariamente costruire edifici. Si tratta di un intervento su di un edificio esistente in cui il complesso religioso rimane più o meno lo stesso che, però, attraversato dalle strutture del museo ne rinnova lo spazio,soprattutto la sua percezione,per chi deve abitarlo, visitandolo, comprendendone il valore e il ruolo.
0 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    Il progetto, ad opera dello Studio Iovanna Architettura in collaborazione con Monica Barbieri, è stato commissionato dal Soprintendente Giuseppe Zampino, della Soprintendenza BAP di Salerno, per allestire negli spazi della chiesa di San Gregorio, in corso di restauro, un moderno Museo Interattivo Multimediale dedicato alla conoscenza della Scuola Medica Salernitana. Il tema centrale del progetto e del dibattito, di grande attualità, della ‘rifunzionalizzazione’ delle antiche strutture...

    Project details
    • Year 2009
    • Work started in 2009
    • Work finished in 2009
    • Status Completed works
    • Type Museums
    Archilovers On Instagram