francesco iovanna

Architect Naples / Italy

4
send a message
francesco iovanna 4
francesco iovanna
Francesco Iovanna (1954) architetto dal 1980, vive e lavora a Napoli. Nel 1980 si laurea in architettura a Napoli con lode, discutendo una tesi di progettazione su ”Unità urbane per 1500 abitanti ad autosufficienza funzionale ed energetica”. Negli anni successivi alla laurea svolge attività di collaborazione al corso di Progettazione architettonica diretto dal Prof. Arch. Aldo Loris Rossi, col quale collabora professionalmente ai progetti di Recupero dei centri urbani dell’Irpinia, distrutti dal Terremoto del ’80 e dal 1986 al progetto di Recupero del centro Antico di Pozzuoli per il reinsediamento delle popolazioni del dopo bradisismo. Nel 1989 è cultore della Materia e prosegue la sua attività accademica con Riccardo Dalisi. Nel 1999 è Professore di Progettazione nel corso di Design al Polo Scientifico e Tecnologico di Salerno. Dal 2001 al 2009 è Professore incaricato del corso di Tipologia e Morfologia, Corso di Laurea in Architettura Federico II di Napoli. Con Dalisi organizza laboratori di Creatività e Progetto in diversi Atenei ed Istituti d’Arte italiani: Istituto d’Arte di Ciampino; per gli studenti di Architettura dell’Università di Roma Tor Vergata; Facoltà di Architettura di Reggio Calabria e Università di Cosenza. Nel 2000 progetta per Cleto Munari Designer il bricco “Marsupio” che entra nel prestigioso catalogo “Masterpicio” assieme a numerosi designer e architetti di fama internazionali tra cui Gae Aulenti, Mario Botta, Andrea Branzi, Riccardo Dalisi, Alessandro Mendini, Ettore Sottsass, Joseph Hoffman, Hans Hollain, Tao Ho, Carlo Scarpa. Nel 2005 la Mancosu Editore di Roma pubblica sulla rivista internazionale “Architettura cronaca e storia” la Casa Unifamiliare a Fontanarosa, col titolo “Modernità, libertà e misura”. La stessa Casa Editrice propone una sua monografia per la serie i “Grandi Tascabili di Architettura”. Nel 2010 è inserito nella selezione di eccellenza di progettisti design: ADI CODEX DESIGN a cura di M.A.Sbordone, edito da Pittogramma, 2010. Il 29 aprire 2010 la Commissione di esperti dell’Istituto Nazionale di Architettura - Sezione Campania seleziona “la Casa Unifamiliare” per i premi regionali di architettura contemporanea.
francesco iovanna
francesco iovanna
Teams 1 teams

Francesco Iovanna (1954) architetto dal 1980, vive e lavora a Napoli. Nel 1980 si laurea in architettura a Napoli con lode, discutendo una tesi di progettazione su ”Unità urbane per 1500 abitanti ad autosufficienza funzionale ed energetica”. Negli anni successivi alla laurea svolge attività di collaborazione al corso di Progettazione architettonica diretto dal Prof. Arch. Aldo Loris Rossi, col quale collabora professionalmente ai progetti di Recupero dei centri urbani dell’Irpinia, distrutti dal Terremoto del ’80 e dal 1986 al progetto di Recupero del centro Antico di Pozzuoli per il reinsediamento delle popolazioni del dopo bradisismo. Nel 1989 è cultore della Materia e prosegue la sua attività accademica con Riccardo Dalisi. Nel 1999 è Professore di Progettazione nel corso di Design al Polo Scientifico e Tecnologico di Salerno. Dal 2001 al 2009 è Professore incaricato del corso di Tipologia e Morfologia, Corso di Laurea in Architettura Federico II di Napoli. Con Dalisi organizza laboratori di Creatività e Progetto in diversi Atenei ed Istituti d’Arte italiani: Istituto d’Arte di Ciampino; per gli studenti di Architettura dell’Università di Roma Tor Vergata; Facoltà di Architettura di Reggio Calabria e Università di Cosenza. Nel 2000 progetta per Cleto Munari Designer il bricco “Marsupio” che entra nel prestigioso catalogo “Masterpicio” assieme a numerosi designer e architetti di fama internazionali tra cui Gae Aulenti, Mario Botta, Andrea Branzi, Riccardo Dalisi, Alessandro Mendini, Ettore Sottsass, Joseph Hoffman, Hans Hollain, Tao Ho, Carlo Scarpa. Nel 2005 la Mancosu Editore di Roma pubblica sulla rivista internazionale “Architettura cronaca e storia” la Casa Unifamiliare a Fontanarosa, col titolo “Modernità, libertà e misura”. La stessa Casa Editrice propone una sua monografia per la serie i “Grandi Tascabili di Architettura”. Nel 2010 è inserito nella selezione di eccellenza di progettisti design: ADI CODEX DESIGN a cura di M.A.Sbordone, edito da Pittogramma, 2010. Il 29 aprire 2010 la Commissione di esperti dell’Istituto Nazionale di Architettura - Sezione Campania seleziona “la Casa Unifamiliare” per i premi regionali di architettura contemporanea.