Strata Hotel

Extension to Residence Konigswarter Sexten / Italy / 2007

39
39 Love 6,510 Visits Published

Located on a steep hillside in the Italian Dolomites, this newly-built hotel was developed as a free-flowing topography–indexed and organized by a series of timber strips–and the serial sequence of apartment units perpendicular to it.


SKIN ORGANISATION AS STRATA-Since the overall shape was in part determined by the local planning guidelines, the linear distribution of units and the orientation of the sun and views, it is a result of the constant negotiation between these parameters, as well as a topological answer to the picturesque typologies frequently built in the area. From applying the logic of topographical mapping, i.e. the indexing of horizontal sections as continuous lines, the volume is formed as a series of strata: an artificial entity in a dialogue with its natural environment.


In addition, these horizontal sections operate as control lines, generating curved hyper-parabolic geometry. The bands surround the volume at different scales, peeling off from it, flowing into the landscape and blurring the boundaries of the building.  The balconies become liminal zones that negotiate the internal rationale of the apartments, ruled by efficiency and the repetition of parts, with the exterior as an extension of the topography.


 


 


Il progetto tratta l’ampliamento di una struttura ricettiva esistente, dove i due corpi – esistente e nuovo – intenzionalmente tenuti distinti. Il nuovo volume è stato concepito tenendo presente quelli che sono i materiali tipici della zona reinterpretati in modo nuovo ed alternativo.


 


ORGANIZZAZIONE IN STRATI-In ragione del fatto che la forma generale era stata sviluppata secondo le regole di pianificazione locale, la distribuzione lineare delle unità, le vedute e l’illuminazione solare, si traduce sia come il risultato di una continua negoziazione tra questi parametri, sia come risposta topologica alle tipologie pittoresche utilizzate in quest’ area.


Dall’utilizzo della logica del mapping topografico, ovvero la graduazione di sezioni orizzontali come linee continue, il volume è formato da una serie di strati che come un’entità artificiale mantiene un dialogo con il suo ambiente naturale. Le fasce che sono fatte da bande di larice circondano il volume con gradazioni diverse, si staccano da esso, fluendo nell’ambiente circostante e rendendo indefiniti i limiti del edificio; queste sezioni orizzontali fungono inoltre da linee di controllo, rendendo possibile la creazione di una geometria iperbolica- parabolica.


Mentre le fasce orizzontali sono sempre dritte, la relazione tra loro è geometricamente complessa e allo stesso tempo d’importanza cruciale per la morfologia globale. Per ottenere la precisione necessaria e rendere semplice l’assemblaggio degli elementi, abbiamo progettato dei pilastri d’acciaio galvanizzato: costruiti tagliando con il laser e ripiegando le lamine d’acciaio, contengono delle mensole che mantengono automaticamente le fasce di legno nelle loro esatte posizioni alle varie altezze.


 


La costruzione è un ampliamento di un Apart Hotel preesistente. Questo nuovo volume é stato diviso in due parti: il lato destro dell’ala è una rigida aggiunta all’ asse degli appartamenti per gli ospiti ( 10 appartamenti familiari), tutti esposti al sole e la vista mentre la sinistra, insieme con l’ edifico di connessione, è occupata dalla casa del committente.


La filosofia del’esterno viene riproposta negli spazi interni: lo stesso larice caratterizza le pareti delle stanze per mezzo di fasce orizzontali che si piegano a formare una panchina, delle mensole, per poi diventare ancora una seduta in maniera fluida e dinamica, legando indissolubilmente interno ed esterno.

39 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    Located on a steep hillside in the Italian Dolomites, this newly-built hotel was developed as a free-flowing topography–indexed and organized by a series of timber strips–and the serial sequence of apartment units perpendicular to it. SKIN ORGANISATION AS STRATA-Since the overall shape was in part determined by the local planning guidelines, the linear distribution of units and the orientation of the sun and views, it is a result of the constant negotiation between these...

    Project details
    • Year 2007
    • Work finished in 2007
    • Client J.Rainer, Ch. Schwienbacher
    • Status Completed works
    • Type Hotel/Resorts / Interior Design
    Archilovers On Instagram
    Lovers 39 users