SHOPPING CENTER MONFALCONE

Piana di Maniago / Italy / 1993

0
0 Love 2,001 Visits Published
L’ingresso principale, su via Grado – è enfatizzato da un terrazzino metallico di memoria navale agganciato a due esili pilastri anch’essi metallici che reggono anche la copertura – mentre quello “secondario”, su via Bagni, è stato pensato come una liscia scatola di vetro con le porte posizionate sui lati.
All’interno della galleria si aprono sui due lati le vetrine dei negozi mentre al centro sono collocate due scale mobili di collegamento al piano superiore. All’estremità sud della galleria, sul lato destro, è stato posizionato l’ascensore a servizio dei portatori di handicap, utilizzabile anche come montacarichi dagli operatori commerciali negli orari di chiusura al pubblico.
L’illuminazione del piano terra del percorso pedonale è garantita oltre che dalle finestre sulle estremità, anche dal taglio che separa i due ballatoi della galleria superiore che convoglia la luce della soprastante copertura trasparente.
I ballatoi sono sostenuti a sbalzo dai prolungamenti delle travi dei due “edifici” che svelano in un piacevole effetto dinamico l’interessante soluzione strutturale “sfalsata” utilizzata per i due blocchi.
I negozi sul lato sinistro della galleria usufruiscono di un doppio affaccio, data la ridotta profondità del corpo di fabbrica, e si attestano verso l’esterno su una grande terrazza triangolare, la copertura dei sottostanti negozi allineati su una parallela al confine.
Alla terrazza si può accedere anche per mezzo di una scala esterna utilizzabile come via di fuga in caso di emergenza, che potrà consentire una maggiore indipendenza alle attività di questo blocco.
Il “segno” più forte dell’intero intervento in grado di dare immediata riconoscibilità al complesso, rimane comunque la tozza “torre” cilindrica a lato dell’ingresso.
Quest’ultimo elemento “eccezionale” è ulteriormente caratterizzato dalla copertura, parte piana e parte inclinata, quasi un “dente” alto quasi 13 metri.
L’involucro cilindrico contiene infatti un soppalco che occupa solo metà del cerchio di base mentre il residuo spazio è un volume a doppia altezza illuminato dall’alto.
Alla base del cilindro è stato ricavato un basso taglio finestrato che “stacca” dal terreno il greve solido e permette al passante solo l’intuizione dell’interno, alimentando la curiosità.

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    L’ingresso principale, su via Grado – è enfatizzato da un terrazzino metallico di memoria navale agganciato a due esili pilastri anch’essi metallici che reggono anche la copertura – mentre quello “secondario”, su via Bagni, è stato pensato come una liscia scatola di vetro con le porte posizionate sui lati.All’interno della galleria si aprono sui due lati le vetrine dei negozi mentre al centro sono collocate due scale mobili di collegamento al piano superiore. All’estremità sud della galleria,...

    Project details
    • Year 1993
    • Work started in 1992
    • Work finished in 1993
    • Status Completed works
    • Type Shopping Malls
    Archilovers On Instagram