Concorso internazionale Lecce Social Housing Ex galateo | StudioAlami

progetto terzo classificato Lecce / Italy / 2020

2
2 Love 396 Visits Published

In un’epoca in cui il lavoro è precario e le incertezze colpiscono individui soli, progettare social housing è un atto di fiducia. Fiducia nel fatto che dispositivi spaziali possano sostenere la crescita di relazioni sociali, rapporti di vicinato e mutuo aiuto. La casa , flessibile, non oppone rigidità alle mutazioni repentine della vita quotidiana ma si adatta, accompagna e sostiene le esigenze e le trasformazioni familiari dei suoi abitanti. L’Ex Galateo è un edificio moderno, pensato come macchina sanatoriale. Recuperarlo per noi significa comprenderne gli elementi costitutivi e innovativi e trasformarlo in una infrastruttura flessibile a servizio della città.


Il modello ideale per questo progetto è quello fondato sui concetti di SUPPORT e INFILL, teorizzati da John Habraken negli anni ’60.


Nella categoria del SUPPORT, che da qui in poi chiameremo Supporto, è compreso l’involucro storico restaurato, le strutture portanti, i solai e una nuova infrastruttura impiantistica. Nella categoria dell’INFILL, che chiameremo Allestimento, sono comprese tutte le opere che caratterizzano il social housing, realizzate con tecniche costruttive a secco, reversibili, personalizzabili.


Il cambio di paradigma coinvolge simultaneamente e radicalmente differenti aspetti del processo di realizzazione di un edificio: decisionali, spaziali, tecnologici, gestionali, sociali, economici. Questo approccio permetterà all’edificio di vivere un nuovo capitolo della sua storia e di essere predisposto a sviluppi futuri, al momento imprevedibili, dotandolo di tutte le soluzioni volte a minimizzare gli sforzi necessari a una sua possibile ulteriore trasformazione.


 


MODELLO URBANO


Dal punto di vista urbano l’Ex Galateo rappresenta un’isola all’interno del tessuto urbano leccese. Si colloca nel quartiere Leuca, che è il quartiere più popoloso della città e allo stesso tempo ospita un’estesa area di servizi pubblici. I due sistemi al momento vivono in antitesi, in un tessuto urbano compatto, privo di servizi e spazi pubblici a servizio, sia dell’abitare, sia della popolazione che usufruisce degli edifici pubblici nelle ore diurne.


Nel nostro intervento l’Ex Galateo risolve queste antitesi, ponendosi come centro di quartiere e asse dei flussi che lo attraversano. Due tipi di riconnessioni vengono effettuate. I percorsi di mobilità lenta attraversano l’area di progetto, da nord-ovest a sud-est, ricollegando la periferia al centro città, attraversando l’area di edifici pubblici. In senso trasversale, da est a ovest, si propone una rammagliatura del tessuto residenziale compatto, che viene ricollegato al parco dell’Ex Galateo e alla sua infrastruttura urbana mediante filamenti verdi.


 


MODELLO ABITATIVO CONDIVISO


Riteniamo la condivisione una forza capace di generare un cambiamento nel tessuto sociale degli abitanti, di costruire rapporti di vicinato e di aiuto reciproco, di mutua assistenza e solidarietà. Il programma d’uso dell’immobile si fonda sull’articolazione dello spazio condiviso, dello spazio privato e di quello pubblico e si pone i seguenti obiettivi:


• Realizzare un “intorno comune” e di reti di vicinato volte a favorire i legami umani e il supporto solidale tra gli abitanti;


• Garantire la gradualità nel passaggio dal pubblico al privato e il senso di sicurezza, mediante spazi condivisi in cui si attivi un controllo sociale spontaneo e dove necessario controllato;


• Dotare l’edificio di spazi multifunzionali capaci di soddisfare esigenze, orari e fasce d’utenza diversi;


• Innescare negli utenti il desiderio di una “cura del bene comune e del prossimo” mediante la partecipazione alla fase di progettazione/costruzione/ristrutturazione;


• “Portare” la Città nell’edificio, mediante l’inserimento di funzioni pubbliche, di quartiere e di vicinato.


 


MODELLO ABITATIVO FLESSIBILE


Uno dei temi più urgenti nell’architettura abitativa contemporanea è la realizzazione di edifici con la capacità insita di adattarsi nel tempo a preferenze e usi in trasformazione, con il minimo conflitto e costo.


Abbiamo immaginato un social housing in cui gli abitanti possano radicarsi e trascorrere tutta la loro vita. Dalla gioventù alla terza età. La flessibilità dell’organismo edilizio non è solo materia tecnico-compositiva. Diventa materia sociale nel momento in cui questa peculiarità permette alla casa e all’intorno di adattarsi alla vita dei propri abitanti e non il contrario.


Tutte le unità abitative sono modificabili e “densificabili”, adattandosi alla vita dei propri abitanti. L’altezza interna di 430 cm rende possibile aumentare la S.U. interna fino al 25%, mediante l’installazione di soppalchi prefabbricati in kit di montaggio. È possibile ricavare stanze in più mediante l’installazione di partizioni interne a secco, modificare la posizione della cellula bagno prefabbricata, e inoltre espandere la propria abitazione o ridurre quella limitrofa, mediante lo spostamento dei muri divisori a secco.


 


MODELLO SOSTENIBILE E TECNOLOGICO


Il progetto mira a migliorare le prestazioni dell'involucro rispetto a quelle originali e dell'attuale parco edilizio, privilegiando gli interventi passivi atti a diminuire le perdite termiche in inverno e in estate, aumentando quindi il comfort interno.


Nei primi del Novecento l’Ex Galateo è stato progettato come una perfetta macchina sanatoriale, il cui funzionamento era incentrato sul miglior uso possibile degli elementi ambientali, in particolare il sole e il vento. Restaurarlo vuol dire ripartire dagli stessi concetti e proiettarli sulle esigenze attuali e sulle tendenze future dettate dal cambiamento climatico in atto.


 



Il modello abitativo flessibile si fonda sulle categorie concettuali di Supporto e Allestimento.


In questo modello la categoria del Supporto include l’involucro storico restaurato ed efficientato, la maglia strutturale, l’infrastruttura impiantistica generale, gli spazi pubblici e condivisi.


La categoria dell’Allestimento è riferita al setup delle unità abitative, comprendente le partizioni interne, le cellule bagno, le finiture, i soppalchi, i terminali impiantistici.


Si configurano dei sistemi aperti, che permettono non solo di realizzare un organismo costruttivo all’avanguardia, ma anche e soprattutto una sua facile revisione futura, per l’implementazione di ulteriori innovazioni.


 



Il sistema di ombreggiamento della facciata sud riprende il sistema originario studiato e messo a punto dal dott. Morelli. Il nuovo sistema è costituito da una schermatura solare di lamelle in terracotta montate su sistema di movimentazione elettromeccanico con binari di scorrimento e motori elettrici di movimentazione.


Il sistema è stato pensato per gestire al meglio l’irraggiamento solare sulla facciata sud. E’ stata inoltre implementata una nuova funzione, il raffrescamento evaporativo. Le lamelle in terracotta vengono bagnate da gocciolatori d’acqua, che permettono all’aria calda passante di raffrescarsi per evaporazione.


 


 


 


 


 


 


 



Crediti


Studio di progettazione – Studio Alami


Responsabili di progetto - Fabiano Spano


Team di progetto – Studio Alami, Marginestudio, 3+Progetti s.r.l.


Tipologia – Concorso internazionale di progettazione “Lecce social housing”


Consulenti - Transsolar Energietechnik GmbH, Ing. Roberto Mandurino, Ing. Fernando Apollonio, Dott. Giuseppe Maria Costantini, Dott. Domenico Maria Costantini, Dott. Luigi Candido


Risultato – Terzo classificato


Anno - 2020


Luogo - Lecce

2 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    In un’epoca in cui il lavoro è precario e le incertezze colpiscono individui soli, progettare social housing è un atto di fiducia. Fiducia nel fatto che dispositivi spaziali possano sostenere la crescita di relazioni sociali, rapporti di vicinato e mutuo aiuto. La casa , flessibile, non oppone rigidità alle mutazioni repentine della vita quotidiana ma si adatta, accompagna e sostiene le esigenze e le trasformazioni familiari dei suoi abitanti. L’Ex Galateo...

    Project details
    • Year 2020
    • Status Unrealised proposals
    • Type Apartments / Multi-family residence / Social Housing / Student Halls of residence / Modular/Prefabricated housing / Lofts/Penthouses
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users