VOLVER_ristorante

Prato / Italy / 2001

0
0 Love 2,877 Visits Published
Il ristorante è stato ricavato all'interno di un edificio recentemente ristrutturato in prossimità delle vecchie mura cinquecentesche che circondano il centro storico di Prato.
Lo spazio, ancor prima di essere progettato, ha rivelato subito la sua natura: le ampie aperture e la considerevole altezza generalmente insolita per i locali destinati alla ristorazione, hanno sottolineato la necessità di mantenere tutto il più aperto possibile e di non cadere nella tentazione di frammentare il volume a disposizione.
Queste osservazioni hanno suggerito la possibilità di pensare ad un' ambiente centrale - quello della sala - contaminato da una serie di spazi adibiti ai servizi e al lavoro del personale.
Il risultato è stato quello di considerare l'intero ristorante come un' unico piano sul quale disporre volumi capaci, da soli, di rendere dinamico lo spazio. Questi elementi, che si configurano come tre "cubi" in legno, permettono di risolvere i problemi legati alla distribuzione e nel contempo di generare un movimento che sta alla base dell'intera idea di progetto.
I volumi aggiunti, che non arrivano mai al soffitto, si staccano dalla parete di fondo creando una articolazione dello spazio scandita dall' alternanza
non casuale di pieni e vuoti.
La sala principale, che ospita circa 60 posti, è un unico grande ambiente dove sono stati disposti tavoli 80x80 ed un bancone centrale lungo 6 metri utilizzato anche come "vetrina interna" per esporre prodotti, opere di artisti od utilizzato per occasioni particolari quali aperitivi, cocktail, rinfreschi.
Lo spazio è reso estremamente flessibile dalla possibilità di traslare i tavoli più piccoli e di disporli in funzione delle necessità del momento.
Il sistema di illuminazione è caratterizzato da una struttura in ferro acidato che consente di gestire due tipi diversi di luce: una calda, distribuita direttamente sui tavoli attraverso faretti incassati e corpi-luce che scendono fin sopra il lungo tavolo centrale, ed una fredda che invece è direzionata verso il soffitto.
La struttura in ferro è stata risolta disegnando un corpo centrale dal quale si staccano dei bracci in direzione trasversale che consentono di portare la luce dove occorre.
Questa grande lampada a soffitto, che si incunea liberamente all'interno dello spazio del ristorante è il terzo elemento significativo introdotto nella composizione del progetto: il piano orizzontale in battuto di cemento, i cubi di legno e la struttura in ferro delle luci sono i tre portali che dettano le regole compositive, formali e funzionali, dell'intero ristorante.
Anche la scelta dei materiali non si sottrae a questa logica e pertanto si muove nella stessa direzione, quella capace di restituire una immagine disegnata con pochi elementi, ma chiari, caratterizzati da materiali altrettanto semplici.
Entrando l'ingresso è dominato dal bar in acciaio inserito all'interno del primo volume e dai parallelepipedi in ferro necessari per avere un piano sul quale appoggiare i bicchieri;
i bagni, che si trovano dentro il secondo volume, sono separati internamente da una lastra di vetro acidato, hanno un pavimento in acciaio, lavandini in cemento e pareti smaltate colore arancione.
Le pareti del ristorate sono state colorate con un grigio molto chiaro che crea un effetto di chiaroscuro con i mobili in legno laccati bianchi ed il pavimento in cemento pigmentato.

materiali
pavimento in battuto di cemento pigmentato,
rivestimenti dei cubi in legno,
struttura delle luci e porte in ferro acidato,
bar in acciaio,
mobili in legno laccato,
pareti dei bagni trattate a smalto,
pavimento dei bagni in acciaio

forniture
pavimento in cemento, PAIMO
opere di falegnameria, F.M. arredamenti
opere in ferro, Ellepi
opere in cartongesso, Veran
impianto di climatizzazione, C.I.T.M.
impianto illuminotecnico, Linea Blu
impianto stereo, Neri hi-fi
sanitari Flaminia
lavandini moab 80
rubinetterie Gessi
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il ristorante è stato ricavato all'interno di un edificio recentemente ristrutturato in prossimità delle vecchie mura cinquecentesche che circondano il centro storico di Prato.Lo spazio, ancor prima di essere progettato, ha rivelato subito la sua natura: le ampie aperture e la considerevole altezza generalmente insolita per i locali destinati alla ristorazione, hanno sottolineato la necessità di mantenere tutto il più aperto possibile e di non cadere nella tentazione di frammentare il volume a...

    Project details
    • Year 2001
    • Work finished in 2001
    • Client Società
    • Status Completed works
    • Type Restaurants
    Archilovers On Instagram