CASA QUINDICIQUATTRO

CASA QUINDICIQUATTRO Turin / Italy / 2013

136
136 Love 35,624 Visits Published

Casa Quindiciquattro


L’appartamento si trova nel cuore di Torino, inserito in un contesto storico eterogeneo: qui trovano spazio interventi storici come quelli di Castellamonte ma anche interventi più moderni come il Palazzo degli Affari di Mollino o la Borsa Valori di Gabetti e Isola.


Nell’appartamento, pensato per una giovane coppia con figli, notiamo che il bianco pulito fa da sfondo all’essenza naturale del rovere nodo spazzolato. Proprio dall’esplicita richiesta della committenza, lo studio di architettura ha cercato di dar loro un regno che offrisse ampi spazi di convivialità e gioco nell’area giorno e parallelamente zone intime e raccolte nell’area notte. Nella zona giorno come in quella notte, l’uso del rovere nodo spazzolato, valorizzato dal bianco, dona naturalità, tridimensionalità e arricchisce l’atmosfera, che risulta bilanciata in tutti i suoi aspetti. L’atmosfera dell’ambiente nasce dalla contrapposizione tra gli elementi morbidi e dalle linee molto rigide, che rinforzano il mood contemporaneo dell’appartamento. Gli arredi di tutto l’appartamento, disegnati ad hoc dall’architetto Fabio Fantolino, sono stati realizzati da Materiadesign.


Nell’area giorno, pensata come un unico open space, gli arredi, insieme agli elementi d’arte e ai tessili, ricreano spazi raccolti di convivialità: l’area tv e quella conversazione sono racchiuse dal grande tappeto che ospita i due divani chiari di Flexform e la panca sullo sfondo, mentre l’area del tavolo da pranzo si ritaglia un proprio spazio indipendente grazie alle velette in cartongesso a soffitto e a parete.


Sul tavolo la sospensione Bidone di Phanto, firmata Fabio Fantolino, cattura l’attenzione pur non posizionandosi a centro tavolo. Numerose poltrone di forme sempre differenti vengono adagiate negli spazi, arricchendone la funzione: questo è anche il caso delle due pareti libreria, nelle quali trovano spazio i portali metallici che conducono alla zona notte e che caratterizzano l’angolo lettura anche grazie alla lampadaGrossman nera e la poltrona. Nel soggiorno, gli spazi sono ulteriormente delineati dalle placche in cartongesso del soffitto, che dividono visivamente la zona d’ingresso, quella del soggiorno e la zona della libreria, grazie agli scuretti e alle velette che staccano le placche dalle pareti. La libreria inoltre è pensata per inserirsi nel cartongesso, dando la sensazione che non si interrompa con l’avvicinarsi al soffitto.


In tutto l’appartamento i corpi illuminanti tecnici e le luci d’ambiente vengono dosati con attenzione nello spazio, donando un senso di ricercatezza all’insieme. In questo senso nella zona soggiorno il divano è affiancato dalla piantana Scantling di Marset. Nella zona giorno trovano spazio opere d’arte contemporanea, dalle sculture di Fabio Viale, alle opere di Fabio Pietrantonio. In particolare, di Fabio Viale troviamo qui Skull, Anchor e Stars.


Collaterale alla zona giorno, il bagno ospiti, si presenta come un pozzo scuro scenograficamente industriale, che vuole stranire l’ospite che giunge nello spazio del bagno scuro rassicurato dall’eleganza e dall’equilibrio giocato sui toni chiari del soggiorno. Singoli elementi scultoricamente definiti, quali il lavabo freestanding, il portaoggetti da parete, la lampada vintage e lo specchio da terra donano carattere e personalità allo spazio.


Attraverso il disimpegno si ha quindi accesso alla zona notte: questo spazio è come un filtro anonimo in cui l’unico elemento inaspettato sono le placche in ferro nero, che indicano la funzione delle singole stanze.


La zona notte si articola in una successione fluida di spazi concatenati, caratterizzati da geometrie severe: l’ampiezza della camera da letto viene esaltata dallo scorcio sul bagno, che grazie alla sua articolazione spaziale è capace di ospitare tutti i momenti della sala da bagno. Qui gli elementi in legno sono inseriti in un contenitore di marmo Galala in finitura satinata. Fulcro della composizione è il mobile sospeso che include il grande lavabo in marmo incassato, sul quale appoggiano anche gli specchi, che risultano incorniciati dalla grande finestra. Le porte vetrate che danno accesso alla doccia e alla cabina armadi sono realizzate con telai in ferro brunito e donano all’ambiente un sapore industriale, di rottura rispetto al contesto.


Nella zona notte trovano spazio anche le stanze dei bambini, con il loro bagno dedicato; in questo caso il rovere nodo spazzolato viene ulteriormente esaltato dalla purezza dei rivestimenti e dei sanitari in corian bianco, arricchendone il valore grazie al contrasto materico e cromatico. In questo caso, gli elementi di intelaiatura metallica accolgono il vetro extrachiaro, che esalta la tridimensionalità dei telai.


Tra gli spazi tecnici di particolare risalto c’è la cucina, in cui il tavolo in legno grezzo con dettagli metallici risulta essere protagonista indiscusso. Sullo sfondo, i mobili della cucina in Valchromat grigio antracite con dettagli in ferro nero donano maggiore tecnicità e severità degli spazi. Anche in questo caso la scelta dei pendenti enfatizza il tavolo grezzo, in tutte le sue tonalità naturali.


 


Casa Quindiciquattro


 The apartment is located in the heart of Turin, placed in a heterogeneous historical context : you can find historical space interventions like those of  Castellamonte but also more modern ones such as the Business Center of Mollino or the Stock Exchange of Gabetti and Isola.


In the apartment, thought for a young couple with children, we appreciate that the clean white act as a background to the natural essence of the brushed node oak. According to the explicit request of the client, the architects tried to give them a kingdom that offers wide space for conviviality and play in the living area and at the same time intimate spaces in the sleeping area. In both areas, the use of brushed node oak, highlighted by white, gives a natural, three-dimensional look to the atmosphere, which is balanced in all its aspects. The atmosphere of the environment come out  from the contrast between the soft elements and the sharp lines, which empower the contemporary mood of the apartment. The furnishings of the apartment, designed by architect Fabio Fantolino, are manufactured by Materiadesign.


 In the living area, thought as a single open space, furnishings, together with the elements of art and textiles,  recreate comfortable spaces of conviviality: the TV and “chatting” areas are enclosed by a large carpet that encloses two light Flexform sofas and the bench in the background, while the dining table area carves out its own independent space thanks to plasterboard veils on ceiling and wall. On top of the table Phanto Bin Suspension, signed by Fabio Fantolino, capture the attention while not hanging in the center of the table.


 Numerous armchairs of different forms are spreaded within the spaces, enriching their function: this is also the case of the two wall libraries, in which the metal portals find space leading you to the sleeping area and that characterize the reading corner also thanks to the black Grossman lamp and the armchair. In the living room, the spaces are further delineated by the plasterboard plaques of the ceiling, visually dividing the entrance area, the living room and the library. The library is also designed to fit into the drywall, giving the feeling that it doesn’t end approach to the ceiling.


Throughout the apartment the technical lighting and ambient lights are dosed carefully, giving a sense of elegance to the whole. In the living room, the sofa is juxtaposed by Scantling floor lamp from Marset. The living room is spreaded with works of contemporary art, sculptures by Fabio Viale and pieces from Fabio Pietrantonio. In particular, we find here Fabio Viale Skull, Anchor and Stars. 


Auxiliary to the living area, the guest bathroom, looks like a scenically industrial dark pit which wants to surprise the guest who arrives towards the dark bathroom reassured by the elegance and balance played by the light tones of the living room. Individual elements such as the freestanding washbasin, the compartment wall, the vintage lamp and the floor mirror add character and personality to the space. 


Through the hallway you can access the sleeping area: this space is like an anonymous filter where the only unexpected element are the black iron plates, indicating the function of every room.


The sleeping area is developed into a fluid sequence of concatenated spaces, characterized by strict geometries: the width of the bedroom is enhanced by a glimpse of the bathroom. 


Here wooden elements are enclosed by a Galala marble container in satin finish. The focus point of the composition is the suspended cabinet that includes the large recessed marble sink, on which the mirrors are placed and framed by the large window. The glass doors that give access to the shower and walk-in closets are made of burnished iron frames and give the place an industrial flavor, to give a nice break from the context. 


In sleeping space are also the children's rooms, with their own bathroom; in this case the brushed node oak is further enhanced by the purity of coatings and sanitaries in white Corian, enriching their value thanks to the contrast between material and color. In this case, the metal framed elements welcome the clear glass, which boosts the three-dimensionality of the frames.


Among the technical areas of special importance we find the kitchen, where the rough wooden table with metallic details appears to be the very protagonist. In the background, the kitchen furniture in anthracite gray Valchromat with details in black iron give greater technical sophistication and boldness to the spaces. Also in this case the choice of pendants emphasizes the raw table, in all its natural shades.

136 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    Casa Quindiciquattro L’appartamento si trova nel cuore di Torino, inserito in un contesto storico eterogeneo: qui trovano spazio interventi storici come quelli di Castellamonte ma anche interventi più moderni come il Palazzo degli Affari di Mollino o la Borsa Valori di Gabetti e Isola. Nell’appartamento, pensato per una giovane coppia con figli, notiamo che il bianco pulito fa da sfondo all’essenza naturale del rovere nodo spazzolato. Proprio dall’esplicita...

    Project details
    • Year 2013
    • Work started in 2013
    • Status Completed works
    • Type Apartments
    Archilovers On Instagram
    Lovers 136 users