ARPEL STORE RAGUSA

Ragusa / Italy / 2010

7
7 Love 1,523 Visits Published
Situato in una strada commerciale tra il centro e la periferia questo grande negozio rappresenta un approccio tipicamente architettonico al tema dell’allestimento di spazi interni per la vendita. Abbiamo progettato quindi un dispositivo architettonico, un vero e proprio edificio che si incastra al piano terra di un palazzo di dieci piani, caratterizzando il prospetto esterno attraverso l’utilizzo di grandi vetrate poste senza soluzione di continuità per tutti e due i prospetti del negozio. L’ingresso al negozio, ubicato lateralmente rispetto al prospetto e alle vetrine, presenta sul lato sinistro un elemento poco ordinario, un muro in calcestruzzo è sospeso sui gradini dell’ingresso, reca incisi nella materia del cemento il nome del negozio; da questo muro si diparte un grande portale in calcestruzzo, materiale di per sé permanente e che contrasta con il carattere di provvisorietà degli allestimenti commerciali. Questo portale, pensilina, cornice, costituisce la misura della profondità del negozio attraversandolo totalmente con la sua linearità e delimitando un percorso di distribuzione interna alle varie aree vendita. Entrando sulla sinistra si incontra il grande mobile cassa, sorta di parallelepipedo bianco sospeso; sulla destra una serie di muri in calcestruzzo alti circa 2,40 mt., poco più della metà dell’altezza totale dell’ambiente, sono posti in diagonali delimitando le aree vendita, oltre a costituire un supporto per l’esposizione. Avanzando si nota sul bordo del portale in calcestruzzo una moltitudine di lame in vetro temperato ultralight, che costituiscono quasi un diafano velario tra la zona per l’abbigliamento maschile e quella per l’abbigliamento femminile posta su un grande ambiente separato a cui si accede salendo il gradino determinato dal portale cornice e attraversando le lame di vetro. Alzando lo sguardo verso l’alto, si viene stupiti da una massa fluida di lame luminose che si intersecano; questo groviglio di linee spezza la predominanza dell’elemento rettilineo, introducendo la flessuosità della linea curva, di quella curva tanto cara a Niemeyer “la curva delle montagne del mio paese del corpo della donna che amo, del corso dei fiumi “ . Oltre a caratterizzare fortemente il negozio le lame curvilinee, illuminate con strisce di led, hanno la funzione di unificare visivamente le varie zone del negozio, introducendo nell’ambiente un gioco dinamico e veloce. Il pavimento, in listoni di rovere spazzolati trasversalmente e tinteggiati antracite, dona all’ambiente una forte matericità in sintonia con la materia a vista del cemento grezzo dei muri diagonali e del lungo portale longitudinale. Tutti gli arredi che costituiscono il sistema espositivo sono in legno laccato bianco come pure i tavoli vendita costituiti da un piano rettangolare a forte spessore sospeso su due lastre di vetro temperato ultralight poste in diagonale a sostenerne il peso. Il sistema illuminotecnico è dotato di una serie di corpi illuminanti a incasso orientabili, con luce calda agli ioduri del tipo mastercolor, a determinare una illuminazione con una resa elevata e appropriata alla valorizzazione dei capi esposti . Il sistema di climatizzazione è canalizzato con bocchette di erogazione lineari, con unità interne rft a basso consumo. Diverse serie di strisce led sono poste sui bordi delle mensole, alla base dei muri, alla base degli arredi, sul bordo della pensilina in calcestruzzo, per sottolineare e valorizzare i vari elementi. Nell’insieme un negozio che crea un contrasto tra elementi materici e grezzi quali il pavimento in legno e i muri in cemento ed elementi finiti e levigati quali gli arredi in legno laccato bianco e le lastre di vetro ultralight. Un contrasto ripreso anche tra gli elementi rettilinei dei muri delle vetrine e degli arredi e gli elementi curvilinei che si intrecciano nel soffitto. Ma il contrasto maggiore che abbiamo voluto introdurre è stato quello che si crea tra la durevolezza e gravità del materiale cementizio dei muri e del portale in calcestruzzo e l’idea effimera del negozio, spazio poco durevole, più scenografia che architettura. Diversamente, in questo negozio abbiamo voluto creare più architettura che decorazione di interni; il nostro obbiettivo è stato di assicurare al negozio una lunga durata, che possa rimanere sempre attuale con il trascorrere degli anni.
7 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Situato in una strada commerciale tra il centro e la periferia questo grande negozio rappresenta un approccio tipicamente architettonico al tema dell’allestimento di spazi interni per la vendita. Abbiamo progettato quindi un dispositivo architettonico, un vero e proprio edificio che si incastra al piano terra di un palazzo di dieci piani, caratterizzando il prospetto esterno attraverso l’utilizzo di grandi vetrate poste senza soluzione di continuità per tutti e due i prospetti del negozio....

    Project details
    • Year 2010
    • Work started in 2010
    • Work finished in 2010
    • Client Arpel Srl
    • Contractor Team Srl
    • Status Completed works
    • Type Showrooms/Shops
    Archilovers On Instagram
    Lovers 7 users