Daniele Lauria

Architect Florence / Italy

145
send a message
Daniele Lauria 145
Daniele Lauria
Daniele Lauria, classe 1971, studia e si laurea architetto a Firenze nel 1995. In seguito partecipa alla redazione dei piani di recupero edilizio e urbano per la città di Firenze.
Inaugura il proprio studio nel 1999 e dieci anni più tardi avvia le collaborazioni professionali che oggi sono alla base di un network attivo in oltre quindici Paesi del mondo.
Da sempre attivo nell’ambito culturale, nel corso degli anni svolge ruoli di direzione artistica per importanti eventi internazionali e più recentemente partecipa attivamente alla programmazione della Fondazione Feltrinelli di Milano e del centro di architettura “Cidad3” di Sao Paulo.
Scrive periodicamente per “Il Giornale dell’Architettura” con approfondimenti relativi alle trasformazioni in atto nelle grandi metropoli contemporanee.
Nel corso degli anni ha avuto l’onore di dialogare di architettura o collaborare attivamente con Renzo Piano, Leonardo Benevolo, Yona Friedman, German Samper, Kengo Kuma e, più recentemente, Balkrishna Doshi.
Daniele Lauria
Daniele Lauria
  • Address Via Masaccio, 190, 50132 Florence | Italy

Follow Daniele Lauria also on

Daniele Lauria, classe 1971, studia e si laurea architetto a Firenze nel 1995. In seguito partecipa alla redazione dei piani di recupero edilizio e urbano per la città di Firenze. Inaugura il proprio studio nel 1999 e dieci anni più tardi avvia le collaborazioni professionali che oggi sono alla base di un network attivo in oltre quindici Paesi del mondo. Da sempre attivo nell’ambito culturale, nel corso degli anni svolge ruoli di direzione artistica per importanti eventi internazionali e più recentemente partecipa attivamente alla programmazione della Fondazione Feltrinelli di Milano e del centro di architettura “Cidad3” di Sao Paulo. Scrive periodicamente per “Il Giornale dell’Architettura” con approfondimenti relativi alle trasformazioni in atto nelle grandi metropoli contemporanee. Nel corso degli anni ha avuto l’onore di dialogare di architettura o collaborare attivamente con Renzo Piano, Leonardo Benevolo, Yona Friedman, German Samper, Kengo Kuma e, più recentemente, Balkrishna Doshi.