Attratto dalla linea libera

by Simone Micheli
2

11/12/2012 - Realizzare che il “Padre di Brasilia” non c’è più, sospende il fiato.

Manca una presenza rassicurante dell’architettura, qualcuno che, nel tuo inconscio, è come avesse un posto riservato.

Attratto dalla curva libera e sensuale” in cui rivedeva montagne e declivi della sua terra, in cui vedeva la donna. Ha dato forma a sculture architettoniche mai viste. “Certo, la donna; io non penso che senza la donna un uomo abbia una ragione per vivere; è inevitabile”.

Inevitabile, quanti di noi custodiscono gelosamente questa inevitabile ragione, senza trovare il modo di palesarla? Dirlo con tanta semplicità e coraggio, con un gesto, non è solo esperienza, è dare forma a qualcosa che prima ne era sprovvisto. In lui vedo la vera e propria figura dell’uomo, definito dalla sua umanità non dal suo “hobby”, da ciò che era, non da ciò che ha fatto. Un hobby, il suo, che possiamo ammirare tracciato nel mondo come “spettacolo dell’architettura”.

La cosa più importante non è l’architettura, ma la vita, gli amici e cambiare questo mondo ingiusto”.

Curve flessuose, declivi, amici, vita e mondo, quali aggettivi potrebbero definire meglio l’hobby dell’architettura futura: cosa di poca importanza, semplice e umile, ancella del vivere.

Ad un uomo così non si può che dire grazie.

Comments
comment
Author
  • Simone Micheli

    Architect

    Florence / Italy

    Simone Micheli founded the Architecture Studio in 1990 and in 2003, together with Roberta Colla, he created the design company Simone Micheli Architectural Hero, based in Florence, Milan, Puntaldìa, Dubai, Rabat and Busan. His professional activity ranges from architecture to interior, from design to visual, through graphics, communication and event organization; his creations, always sustainable and environmentally conscious, are characterized by a strong identity and uniqueness. Many are his creations for public administrations and important private clients connected to the community and to the residential world. He is the curator of thematic exhibitions - contract, but not only - at the main international architecture, design and hospitality fairs. He is professor at the Poli.Design and at the Scuola Politecnica di Design in Milan. In collaboration with Roberta Colla and his team of professionals, he holds conferences, workshops and lectures at universities, cultural institutes and institutions in many cities around the world. His works have been featured in the most important international exhibitions as well as in Italian and international newspapers, magazines and periodicals.)