Beel & Achtergael Architects per Villa V in T

Vetro e intonaco per ricreare un piccolo mondo a sè stante

by Cecilia Di Marzo
0

Villa V in T nasce dal desiderio del cliente di una casa in cui potersi rilassare in tutta tranquillità, in cui vi fosse privacy per i suoi familiari e gli amici e in cui poter godere della sua vasta collezione d'arte.

Beel & Achtergael Architects
ha cercato di creare un "un piccolo mondo a sè stante" organizzando tutte le aree residenziali al piano terra a ferro di cavallo attorno ad una corte a cielo aperto. All'interno di questa una parete di vetro continuo apre gli ampi percorsi di distribuzione e i salotti su questo "cuore", nucleo sociale della casa.

Progettata per una vita facile, gli ospiti sono invitati a godersi la luce, lo spazio e l’arte. Al di fuori le pareti perimetrali dell'edificio sono per lo più chiuse: superfici lisce e continue di intonaco bianco, scarsamente punteggiate da grandi finestre, ove necessario, per le stanze più intime che culla si affacciano sullo spazio interno trasparente.

Il primo piano è riservato alle attività ricreative o alla solitudine.

Comments
    comment
    Author