Bologna Water Design 2012 e la Cineteca di Bologna presentano oggi CINEMACQUA

L'acqua come elemento figurativo nel cinema

by Valentina Ieva
1

Bologna Water Design (25-29 settembre 2012), la manifestazione dedicata al design dell’acqua, e la Cineteca di Bologna propongono CINEMACQUA (90’), un montaggio di sequenze che celebra l’acqua come elemento figurativo e narrativo.

Scorreranno sullo schermo immagini tratte da film celebri e meno noti della storia del cinema: Psycho e La dolce vita, il passaggio del Rex in Amarcord e le rifrazioni sull’acqua in Tarkovsky, i pescatori di De Seta e i cacciatori di balene del documentarista Mario Ruspoli, fino al Viaggio sul Tamigi del 1912 e alla Pesca nei mari del nord del 1909. Ancora, Boudu salvato dalle acque di Renoir, L’Atalante di Vigo, Apocalyse Now e una perla: una delle scene tagliate di C’era una volta in America ripristinate nella nuova extended version. Un viaggio dalla superficie dell’acqua alle profondità del cinema.

 

Photo credits: Anita Ekberg e Marcello Mastronianni sul set di La Dolce Vita Foto di Angelo Novi © Cineteca di Bologna/Reporters Associati

 

www.bolognawaterdesign.it

Comments
    comment
    Author
    • Valentina Ieva

      Architect

      Bari / Italy

      Laureata in Ingegneria edile-architettura, giornalista per professione, web writer per diletto. Amante di architettura, design, fotografia e libri di carta. Dipendente dai social, Instagram e InstaStories su tutti. Affamata di vita, viaggi e storie da scoprire. Qualunque forma d'arte mi affascina da sempre e non posso pensare una vita senza: emozioni forti, immaginazione, buona musica, cucina pugliese, sole e gatti. Per dirla con le parole di Battiato, non potrei vivere senza: ‘un soffio al cuore di natura elettrica’!)