Bologna Water Design presenta l'edizione 2012 dal 25 settembre

1° appuntamento con Philippe Daverio, Mario Bellini, Kengo Kuma, Mario Cucinella, Diego Grandi

by Valentina Ieva
0

E' alle porte l'edizione 2012 di Bologna Water Design, l'iniziativa 'post-fiera’ patrocinata dal Comune di Bologna, dalla Provincia, dalla Fondazione Cineteca di Bologna, da Bologna Welcome, dal Museo Internazionale e Biblioteca della Musica di Bologna, dall’Ordine Architetti, dall’Ascom e quest’anno, anche dal Cersaie.

Cinque giorni a porte aperte, dal 25 al 29 settembre, per far conoscere il design dedicato all’acqua e all’outdoor: un percorso di eccellenze che coinvolgerà i luoghi più prestigiosi di Bologna.

L’acqua, storica protagonista della città, verrà interpretata da alcuni dei più affermati progettisti internazionali e dalle aziende leader del settore attraverso emozionanti installazioni, prodotti innovativi e mostre realizzate in luoghi d’arte e cultura, palazzi e giardini, showroom e negozi, studi d’architettura e design.

Oltre a Michele De Lucchi, Mario Cucinella, Lorenzo Palmeri, Roberto Palomba e  Ludovica Serafini, nuovi protagonisti, straordinari allestimenti e imperdibili appuntamenti vanno ad arricchire il calendario di Bologna Water Design.

Ad inaugurare la manifestazione, l’intervento dal sapore irriverente e graffiante di Philippe Daverio ‘Breve processo all’eccesso del cesso’, che si terrà alle ore 19:00 all’interno di una delle sale del meraviglioso Palazzo del XV secolo di via d’Azeglio, noto come Ospedale dei Bastardini.

Alla serata d'apertura interverranno anche Kengo Kuma, Mario Bellini, Mario Cucinella e Diego Grandi!

Archiportale, Archilovers e Archiproducts sostengono l'iniziativa in qualità di media partners.

 

www.bolognawaterdesign.it

Comments
    comment
    Author
    • Valentina Ieva

      Architect

      Bari / Italy

      Laureata in Ingegneria edile-architettura, giornalista per professione, web writer per diletto. Amante di architettura, design, fotografia e libri di carta. Dipendente dai social, Instagram e InstaStories su tutti. Affamata di vita, viaggi e storie da scoprire. Qualunque forma d'arte mi affascina da sempre e non posso pensare una vita senza: emozioni forti, immaginazione, buona musica, cucina pugliese, sole e gatti. Per dirla con le parole di Battiato, non potrei vivere senza: ‘un soffio al cuore di natura elettrica’!)

    References