Assicurazione professionale geometri: tutte le informazioni

Dal 2013 tutti i geometri sono tenuti obbligatoriamente a sottoscrivere un’assicurazione professionale. Scopriamo perché ed i vantaggi che questa comporta.

by Chiara Bucalossi
0

Il Geometra è un libero professionista che svolge funzioni di responsabilità relative ad una professione tecnica complessa. Proprio per questo diventa indispensabile che i geometri iscritti all’Albo debbano avvalersi di una polizza circa la propria responsabilità civile professionale, così come sancito dal DPR137/2012 che tuteli il professionista da eventuali richieste di risarcimento danni avanzate dal cliente. L’assicurazione Geometri infatti da Agosto 2013 è diventata ormai obbligatoria per il ramo professionisti, in modo da offrire certezze e tutele a copertura anche in questo settore, creando un clima lavorativo più disteso ai fini della produttività.

 

Abbiamo chiesto allo staff di Polizzamigliore.it di aiutarci a comprenderne meglio le caratteristiche e l’utilità per i professionisti.

 

Come funziona l’assicurazione professionale per geometri?

Il geometra ha l’obbligo di stipulare la polizza assicurativa solo al momento della assunzione dell’incarico. Il professionista sarà tenuto a riferire in quel caso gli estremi della polizza tramite una dichiarazione scritta al cliente che indichi il nome della compagnia assicurativa, il massimale di polizza e la data di effetto e scadenza della copertura assicurativa.

Va ricordato che se sul modulo di assunzione dell’incarico non vi è apposta alcuna firma dei contraenti che avvallino il contratto, allora la stipula della polizza può ritenersi non obbligatoria per il professionista.

L’RC professionale copre i danni solo se denunciati dall’assicurato durante il periodo di validità della polizza, purché commessi in un periodo retroattivo di 2 anni. Non saranno tenute in considerazione dalla compagnia il rimborso per domande presentate oltre la scadenza della polizza, anche se i fatti risalgono ad un periodo in cui il professionista era in copertura assicurativa.

 

L’assicurazione professionale a chi è rivolta?

L’assicurazione professionale non è destinata soltanto ai geometri, ma si estende anche ad altre categorie a lui associate come le società di professionisti, associazioni professionali, apprendisti, collaboratori, praticanti, consulenti e dipendenti, a prescindere dal tipo di contratto di lavoro. Nel dettaglio tutela l’assicurato da eventuali errori di negligenza commessi durante lo svolgimento dell’attività.

 

Quali sono le garanzie assicurative per i geometri?

La RC professionale copre costi e spese a seguito di errori umani involontari ivi compresi i rimborsi in sede giudiziale, causati da una sbagliata valutazione da parte del professionista rispetto ai parametri consentiti e che arrecano pregiudizio a terzi. Gli errori più frequenti di un geometra possono riguardare:

·       sbagliata valutazione del valore economico di uno stabile rispetto ai parametri catastali

·       mancato rispetto delle distanze fra gli stabili

·       valutazioni catastali privi di aggiornamenti circa il conferimento del valore su un immobile

 

Inoltre l’assicurazione professionale copre i rischi connessi ad alcune attività professionali derivanti da errori od omissioni anche da parte dei suoi collaboratori e in particolare su:

·       Attività di coordinamento e responsabilità durante la progettazione e lo svolgimento dei lavori

·       Risoluzioni di problemi connessi all’ambiente

·       Verifica degli elaborati progettuali

·       Interventi edilizi di DIA (Denuncia di Inizio Attività) e super DIA (modificazioni strutturali subentrate in un secondo momento)

·       Attività di supporto al R.U.P. (Responsabile Unico del Procedimento)

·       Analisi e accertamenti della consistenza statico-funzionale di uno stabile

 

Quali situazioni sfavorevoli non sono coperte dall’assicurazione?

L’assicurazione professionale per geometri non copre le condizioni sfavorevoli che riguardano responsabilità penali di tipo pecuniario o disciplinari come per esempio nel caso in cui il geometra stipuli un contratto polizza senza essere iscritto all’Albo, oppure che abbia problemi in corso di sospensione o revoca dell’autorizzazione. L’assicurazione inoltre non copre: danni fortuiti generati da contaminazioni nucleari, guerra e terrorismo; fatti strettamente personali che riguardano il fallimento, ingiuria e diffamazione, frodi ed atti dolosi e danni materiali estranei alla professione; oppure ancora nel caso in cui il professionista si accolli lavori di alta responsabilità, rischiosi per l’incolumità personale (ferrovie, gallerie, dighe, ecc).

 

 

Comments
    comment
    Author