Palazzo degli Abati

Hotel nei Sassi di Matera Matera / Italy / 2013

0
0 Love 763 Visits Published

Intorno all'anno Mille viene scavata dentro un costone roccioso la chiesa di San Pietro a Matera, nella vallata del Sasso Barisano. Nel 1756 venne costruita l'abitazione dell'abate della chiesa, l'attuale Palazzo degli Abati. Qui dimorò l'ultimo Abate: don Nicola Scivizzero. Da allora, di generazione in generazione, il Palazzo si è tramandato in eredità ma, per oltre 60 anni il Palazzo è in stato di abbandono, come lo furono gli interi rioni Sassi. Nel 2007 si dà vita al progetto di recupero dell'attuale Palazzo, trasformandolo in un lussuoso e caratteristico hotel. I lavori hanno inizio nel 2011 e si concludono nel 2012. Le unità immobiliari, il piano nobile, sono organicamente collegate tra loro ed in gran parte fuori terra, mentre gli ambienti sottostanti sono ipogei. L'intervento ha previsto il recupero omogeneo ed integrale dei manufatti per ricostituire integralmente e funzionalmente il palazzotto originario. L'intero piano nobile, composto da sei ambienti, è stato completamente recuperato nella sua funzionalità statica e nei i suoi elementi architettonici di particolare pregio. Le volte ed i muri perimetrali che presentavano segni evidentissimi di umidità e di infiltrazioni d’acqua, sono stati oggetto di opportuno intervento di sanificazione, prima e di decorazione poi. Altri elementi architettonici originari, come il pavimento in cotto posto a “spina di pesce” è stato parzialmente recuperato ricavandone dei “tappeti” che hanno contribuito ad impreziosire gli ambienti. I lavori hanno compreso, anche le pareti esterne dove si è intervenuto sulle zone interessate dai fenomeni erosivi sostituendo alcuni elementi in tufo danneggiati, mediante la tecnica dello “scuci e cuci”. Nell'estate del 2013 il Palazzo torna al suo vecchio splendore. L'attento recupero ha lasciato inalterati i segni del tempo, ed ha restituito le volte decorate, il pavimento originale in cotto e la salubrità agli ambienti scavati. La struttura, oggi composta da cinque ampie suite denominate con i soprannomi dei vecchi proprietari. Ha aperto al pubblico nel mese di agosto 2013, pronta ad affrontare nuovi capitoli della sua lunga storia.


English text


Around 1000 a.c. It is carved into a rocky ridge of St. Peter church in Matera, in the valley of the Sasso Barisano. In 1756 it was built the house of the abbot of the church, the current Palace of the Abbots. Here lived the last Abbot Don Nicola Scivizzero. Since then, from generation to generation, the Palace was handed down as an inheritance but, for over 60 years the palace has been abandoned, as were the entire Sassi. In 2007 he founded the project of recovery of the palace, transforming it into a luxury and distinctive hotel. Work on this began in 2011 and ends in 2012.

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Intorno all'anno Mille viene scavata dentro un costone roccioso la chiesa di San Pietro a Matera, nella vallata del Sasso Barisano. Nel 1756 venne costruita l'abitazione dell'abate della chiesa, l'attuale Palazzo degli Abati. Qui dimorò l'ultimo Abate: don Nicola Scivizzero. Da allora, di generazione in generazione, il Palazzo si è tramandato in eredità ma, per oltre 60 anni il Palazzo è in stato di abbandono, come lo furono gli interi rioni Sassi. Nel 2007 si...

    Project details
    • Year 2013
    • Work started in 2012
    • Work finished in 2013
    • Main structure Masonry
    • Client Andrulli Vita
    • Status Completed works
    • Type Hotel/Resorts / Interior Design / Custom Furniture / Lighting Design / Recovery/Restoration of Historic Buildings / Furniture design
    Archilovers On Instagram