Casa Famiglia

Proposta progettuale Lenola / Italy / 2008

1
1 Love 1,391 Visits Published
1)Premessa

Il Santuario Santa Maria del Colle a Lenola (LT), ospita al suo interno una struttura immobiliare su tre livelli denominata “Casa della Madonna”.
Oggi gli ambienti che compongono la struttura presentano alcune carenze dal punto di vista dell’isolamento acustico, termico e tutto ciò che è connesso al risparmio energetico, e l’utilizzo di materiali di rifinitura idonei ed adeguati alle esigenze abitative e dell’accoglienza.
Naturalmente per un successivo utilizzo, l’intera struttura necessita di un intervento di ristrutturazione e risanamento, adeguato alle normative vigenti.



2)Finalità ed obiettivi

Il progetto proposto prevede prima di tutto il recupero del fabbricato e la realizzazione del corpo scale ascensore al piano terra, mentre al piano primo e secondo la realizzazione di una “casa famiglia” per l’accoglienza di minori che si trovino nella necessità di allontanarsi temporaneamente dalla loro famiglia naturale.


-Casa Famiglia

La casa famiglia può essere definita un luogo base della convivenza famigliare, una funzione di servizio di figure che rendano possibile la condivisione di vita, una espressione educativa e uno spazio sociale e familiare dove vi è uno scambio di influenze tra individui e gruppi e soprattutto dove vengono riconosciuti e accolti i bisogni e le aspettative dei soggetti ospitati.
Il progetto “casa famiglia”e quindi l’intervento di recupero della struttura esistente, si propone di realizzare ambienti sicuri ed accoglienti per bambini e/o in situazioni di disagio e disabili.
Gli obiettivi del progetto e naturalmente quelli della casa famiglia sono:
La struttura una volta recuperata potrà ospitare almeno 8 minori, più l’operatore e il personale addetto.
Inoltre la casa famiglia sarà dotata di spazi collettivi dove effettuare le varie attività per il tempo libero e un cortile per attività esterne.
La progettazione della casa famiglia oltre alla previsione di camere, servizi segreteria, ecc. prevede anche l’allestimento di spazi ludici ricreativi, dove effettuare le varie attività collettive per il gioco e il tempo libero, e un cortile per attività giochi e attività esterne

Nel rispetto delle norme di legge il progetto prevede la realizzazione di :

- 6 camere singole/doppie con bagno;
- 1 camera per l’operatore con bagno;
- Sala da pranzo e soggiorno;
- Cucina e deposito;
- Sala giochi e attività collettive;
- Servizi igienici ;
- Sala medica e psicologo;
- Ufficio operatore – segreteria

obiettivi della casa famiglia:


-realizzare e offrire spazi sicuri ed accoglienti che soddisfino i bisogni fondamentali dei minori e che stimolino la loro emotività e creatività;
-favorire il graduale rientro in famiglia del minore affidato;
-offrire spazi adatti per l’elaborazione dei conflitti intrapsichici dei minori in situazioni di disagio;
-offrire ai genitori sostegno nei loro compiti genitoriali;
-offrire spazi di tipo ludico ricreativo, animativo e culturale accoglienti che soddisfino i bisogni fondamentali dei minori e che stimolino la loro emotività e creatività;
-favorire lo spirito d’integrazione e aggregazione, oltre al graduale rientro in famiglia del minore affidato.



Obiettivi progettuali:

-realizzare spazi sicuri, salubri ed accoglienti che soddisfino i bisogni primari dei minori e che stimolino la loro creatività;
-attenzione nell’impiego e nell’uso di materiali a basso impatto ambientale ed energetico;
-realizzare spazi adeguati, sicuri, strutturati in attività di tipo ludico ricreativo, animativo e culturale;

Nello specifico il progetto prevede lavori di ristrutturazione e manutenzione, quali:

-rimozioni e demolizioni di impianti, massetti, pavimenti e rivestimenti, intonaci e tinteggiature, infissi;
-realizzazione di nuovi massetti, pavimenti e rivestimenti;
-rifacimento intonaci e tinteggiature;
-realizzazione di nuove opere murarie;
-fornitura e posa di nuovi infissi interni ed esterni;
-adeguamento impianto elettrico;
-adeguamento impianto idrosanitario;
-realizzazione dell’impianto di riscaldamento e condizionamento con pannelli solari termici, e/o moduli fotovoltaici, impianti radianti a pavimento.
Tecnologie che permettono di ridurre i consumi energetici;
-fornitura e posa di una piattaforma elevatrice per disabili;
-fornitura e allestimento di attrezzature di arredo e per attività di tipo ludico ricreativo.

- Casa Famiglia

Nella progettazione della Casa Famiglia, si vuole proporre un sistema di riscaldamento, a pannelli radianti, da posare nel sottopavimento, che permette un elevato comfort ambientale, legato ad un consistente risparmio energetico e ad una riduzione delle emissioni di gas serra in atmosfera.
Le caldaie, alimentate a gas metano di tipo a condensazione, produrranno acqua calda, come per un normale impianto tradizionale, ma con una temperatura ottimale di mandata pari a 50°C.
Si è voluto quindi utilizzare, come sistema di trasferimento del calore, l’irraggiamento a bassa temperatura, che consente condizioni di benessere superiori ai normali sistemi convettivi (radiatori), con impegni di energia inferiori, che in particolari condizioni può essere del 40%.
La scelta progettuale comporterà una rilevante riduzione del fabbisogno d’energia, ed una proporzionale diminuzione della quantità di combustibile necessaria a produrla, con conseguente riduzione dei costi di gestione ed una riduzione delle emissioni di "gas serra" in atmosfera.



Inoltre, è stata prevista una predisposizione per il montaggio di bollitori solari ad accumulo, per l’allacciamento all’impianto di riscaldamento, poiché l’impianto a pannelli radianti è compatibile per il funzionamento con sistemi a pannelli solari termici.
Ciò rappresenterà un ulteriore cospicuo vantaggio, con la diminuzione della potenza necessaria per il riscaldamento fino al 40-45% e il risparmio di combustibile fino al 30-35%, rispetto ad impianto di riscaldamento tradizionale a radiatori.
La scelta dei pannelli radianti per il riscaldamento, consentirà il miglioramento del livello di vivibilità e di comfort dei locali, grazie all'uniformità della temperatura degli ambienti ed alla quasi totale assenza di stratificazione termica, accompagnati a notevoli vantaggi per la salute dovuti all'assenza di rumori, correnti d'aria, di movimento di polveri e grazie anche alla bassa deumidificazione dell’aria.
Con la posa sottopavimento dell’impianto, non saranno necessarie protezione contro gli infortuni sia da urti che da scottature.

arch. Angelo De Filippis
1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    1)PremessaIl Santuario Santa Maria del Colle a Lenola (LT), ospita al suo interno una struttura immobiliare su tre livelli denominata “Casa della Madonna”. Oggi gli ambienti che compongono la struttura presentano alcune carenze dal punto di vista dell’isolamento acustico, termico e tutto ciò che è connesso al risparmio energetico, e l’utilizzo di materiali di rifinitura idonei ed adeguati alle esigenze abitative e dell’accoglienza.Naturalmente per un successivo utilizzo, l’intera struttura...

    Project details
    • Year 2008
    • Client Santuario Santa Maria del Colle
    • Status Completed works
    • Type multi-purpose civic centres / Churches
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users