SPIRETEC COMPETITION -NOIDA (INDIA) Concorso Interazionale

Progetto vincitore NUOVO QUARTIERE A NOIDA, UTTAR PRAEDESH - Nuova Delhi / India / 2011

0
0 Love 444 Visits Published

Di fronte alla diffusione di modelli urbani indifferenti verso le preesistenze, abbiamo cercato di trovare un metodo per una diversa costruzione della città, dove il rispetto del programma costruttivo delle trasformazioni da territorio agricolo a suolo urbano avvenga con regole che non distruggano il processo di formazione, la storia, la cultura e lʼidentità dei luoghi.


La sovrapposizione dei segni del suolo con quelli del programma costruttivo e delle relazioni interne al quartiere, ha generato una griglia, basata sul segno del territorio seccato dallʼalluvione, sulla quale è possibile disegnare il quartiere.


La trama della griglia è minuta: genera misure e dimensioni vicine a quelle dellʼuomo, in continuità con quelle degli insediamenti tradizionali, dove il senso della comunità è più alto.


Nel disegno degli spazi aperti le sistemazioni a verde richiamano lʼuso agricolo originario. Esiste una variazione della presenza dellʼacqua dal lato fiume verso la strada, ed una sua graduale diminuzione e integrazione con la vegetazione e le parti secche.


La terza dimensione del quartiere avviene attraverso lʼestrusione dei poligoni che costituiscono la griglia. La varietà delle altezze consente di suggerire usi nelle coperture e riflette unʼidentità particolare per ogni edificio che si distingue dagli altri per altezza, forma e tessitura dei fronti.


Il disegno dellʼarchitettura riflette quello del suolo e propone forti individualità. Le tessiture delle facciate, dei volumi dellʼalbergo, delle attività commerciali pubbliche contengono brani e derivazioni dal disegno del suolo. Nella parte residenziale gli elementi di identità ed uso sono i bow-windows, diffusi nelle facciate a identificare la presenza della singola unità abitativa.


Lʼesito finale è una delle possibilità che il metodo offre per la soluzione di un problema specifico. Potrebbe cambiare, conservando i principi fondativi


-          caratteri del sito


-          varietà volumetrica e linguistica


-          dimensioni entro misure umane


-          densità delle relazioni


-          forte identità del quartiere:


 


 


 


 


In front of diffusion of urban models which do not take care of preexisting experiences we have tried to find a method with which build town in a different way and where respect of constructive program of transformation from agriculture to urban soil happens with rules which do not destroy transformation’s process, history, culture and places’s identity.


Overlapping of soil’s signs with the ones coming from constructive program and internal relations of district caused a grid basedon sign’s soil annoyed by the flood, on which is possibile to draw the district.


The plot of grid is draft: it creates measures and dimensions close to the human’s ones in continuity with the ones of traditional settlements where the meaning of community is higher.


In the draw of the open spaces green arrangements evoke the use of original agricultural use. Exist a variation about the presence of water from the riverside towards the street and its gradual decrease and integration with vegetation and dry parts.


The third dimension of district happens through extrusion of polygons which found the grid. Height’s variety allow to suggest uses in the cover and reflects a particular identity for each building which marks itself for height, shape and front’s textures.


Architecture design reflects the soil’s one and propose strong individuality. Front’s textures of hotel’s volumes and public business hold extracts and derivations from soil’s draw.


In the residential part the elements which talk about identity and use are bow-window, spread in the front of the buildings in order to identify the presence of single residential units.


Outcome is one of the possibility which method offers as a solution of a specific problem. It could change, conserving the values:


character of the site


volumetric and language variety


dimensions within human measurements


density of relationships


strong district’s identity


 

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Di fronte alla diffusione di modelli urbani indifferenti verso le preesistenze, abbiamo cercato di trovare un metodo per una diversa costruzione della città, dove il rispetto del programma costruttivo delle trasformazioni da territorio agricolo a suolo urbano avvenga con regole che non distruggano il processo di formazione, la storia, la cultura e lʼidentità dei luoghi. La sovrapposizione dei segni del suolo con quelli del programma costruttivo e delle relazioni interne al...

    Project details
    • Year 2011
    • Main structure Mixed structure
    • Client SPIRETEC
    • Status Competition works
    • Type Neighbourhoods/settlements/residential parcelling
    Archilovers On Instagram