La Fruizione del Turismo Rurale in Val di Vara

Piano di Sviluppo locale per il territorio cerniera tra 5 Terre, Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano e Parco Regionale delle Alpi Apuane

1
1 Love 867 Visits Published
il Progetto Territoriale “La Fruizione del Turismo Rurale in Val di Vara” nasce, quale idea generale di indagine di approfondimento ed ipotesi di sviluppo in seno alla genesi del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale redatto dalla Provincia della Spezia, dove viene definito al Titolo XI – Disposizioni Finali (punto k), delle Norme di Attuazione. Qui, gli estensori del P.T.C., che avevano indicato quale prerogativa principale dello Strumento di livello Provinciale, la necessità di promuovere attraverso di esso “la progettualità degli Enti Locali indirizzandone l’iniziativa a sostegno dell’innovazione territoriale e in coerenza con le finalità, gli obiettivi e le strategie del PTC”, non potevano immaginare che oggi, a pochi anni dalla sua approvazione, il Progetto possa rappresentare la corretta ed attuale risposta alle necessità della Val di Vara, che, a seguito del ridisegno delle Comunità Montane, viene oggi unita sotto un unico Ente Territoriale: la Comunità Montana della Val di Vara. Ogni progetto di sviluppo locale, sia esso strettamente tematico, o dai limiti più dilatati, deve necessariamente perseguire due obiettivi chiari: l’individuazione di una identità comune e la scrittura di una strategia di sviluppo locale. I due fattori devono essere largamente condivisi, perché solo la condivisione e il “patto” che ne deve scaturire tra gli aderenti al piano, potranno rappresentare la forza motrice che rappresenta la credibilità del progetto, la sua “candidabilità” ad ottenere aiuti, contributi, sostegno. Il progetto, nato all’interno dei non chiari limiti della tematica “turismo rurale”, nel suo evolversi si è incaricato, grazie anche alla disponibilità degli attori del progetto stesso, tra i quali, oltre alla Committenza , i 15 Sindaci, di esplorare le potenzialità sulle quali costruire uno sviluppo reale, e ben più esteso dei limiti propri dello Spazio Rurale. Così l’archeologia, la ricettività, la mobilità, ma anche le tipicità, il patrimonio immateriale, sono stati indagati ed esplorati come ambiti da porre nel gioco più generale dello sviluppo locale, cercando di costruire quella serie di suggestioni e consapevolezze, che mettessero il territorio nelle condizioni di farsi trovare pronto per gli appuntamenti che si stanno annunciando. A tal fine ci pare utile segnalare, anche a giustificazione del ritardo con il quale il Progetto ha visto il suo compimento che, nel breve percorso di sviluppo che si è dato, una parte della strategia di sviluppo locale individuata, ha visto già una parziale attuazione, grazie alla risposta al Bando relativo ai Programmi Integrati per la Ricettività Diffusa in attuazione della legge regionale 21 marzo 2007 n. 13, emanato dalla Regione Liguria , al quale hanno aderito 9 comuni su 15, ed alla adesione al Progetto Territoriale Integrato “Passaggio nella terra della Luna: itinerari e siti archeologici”, concepito dalla Provincia della Spezia quale risposta al Programma Operativo Regionale – Asse 4.1. – Valorizzazione delle Risorse Culturali ed Ambientali, che ha visto la selezione di 7 schede (su altrettanti comuni), già contenute nel Progetto Territoriale. Altro appuntamento solo parzialmente colto, è stato il “Bando regionale per l’assegnazione dei finanziamenti regionali per gli interventi inseriti nei Programmi Integrati per la Mobilità (P.I.M.), anno 2008”, al quale hanno aderito pochi comuni ed “in ordine sparso”, ricercando soprattutto la risoluzione di problematiche locali, ma che ci pare possibile recuperare data la natura annuale del programma. In conclusione di questa premessa, ci pare doveroso segnalare infine che, come ogni progetto tanto esteso e ricco di contenuti, sia utile costituire un nucleo di monitoraggio permanete, in grado di misurare i livelli di progressiva attuazione, di segnalare puntualmente ogni nuova ed ulteriore occasione di utilizzare detti contenuti, opportunamente orientati, per presentarsi a nuovi appuntamenti con strumenti finanziari di sostegno allo sviluppo locale. Nessuna strategia può dirsi definitiva una volta che sia stata elaborata, ma la sua forza consiste generalmente, nella capacità di percepire le tendenze innovative ed adeguarvisi, avendo sempre cura di mantenere molto alto il livello di condivisione tra i suoi attori, sia istituzionali che non istituzionali (gli stakeholder); è questo il ruolo sia della Politica che della Pubblica Amministrazione, che deve saper costruire le alleanze necessarie a perseguire i suoi obiettivi. Oltre alla sintesi del progetto, alla luce delle evoluzioni normative che la regione Liguria intanto ha sviluppato, la presente relazione contiene una ipotesi di sviluppo del Progetto, fondata sui S.A.I. Sistemi di Azione Integrate, che diventano “cuore” del sistema. Alla Relazione di Progetto, della quale il presente elaborato rappresenta una estrema sintesi, si rimanda per la completa presa visione del progetto; tra parentesi quadre vengono introdotti gli argomenti trattati nella singola sezione; alcuni brani, quali, ad esempio, il punto 1., vengono integralmente riportati, perché a questi è affidata la piena comprensione del Progetto. Il Gruppo di Progettazione.
1 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    il Progetto Territoriale “La Fruizione del Turismo Rurale in Val di Vara” nasce, quale idea generale di indagine di approfondimento ed ipotesi di sviluppo in seno alla genesi del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale redatto dalla Provincia della Spezia, dove viene definito al Titolo XI – Disposizioni Finali (punto k), delle Norme di Attuazione. Qui, gli estensori del P.T.C., che avevano indicato quale prerogativa principale dello Strumento di livello Provinciale, la necessità di...

    Project details
    • Year 2011
    • Work started in 2008
    • Work finished in 2011
    • Client Comunità Montana della Val di Vara
    • Status Completed works
    • Type Neighbourhoods/settlements/residential parcelling / Restoration of old town centres / Landscape/territorial planning / Strategic Urban Plans / Metropolitan area planning
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users