Villa Manta, una casa mediterranea

rifugio contemporaneo

7
7 Love 1,370 Visits Published

Indagando il rapporto tra la libera espressività architettonica ed il suo limite, oltre il quale essa scade nello stilismo fine a sé stesso e nell'arbitrarietà, il progetto si pone l'obiettivo di creare un ambiente di vita ricco e libero nell'uso, senza soluzione di continuità tra esterno ed interno e caratterizzato da spazi fluidi e privi di una destinazione funzionale rigida ma flessibili e interessanti. L'involucro architettonico rifiuta lo stereometrismo ed i volumi compatti per frammentarsi e disarticolarsi in un insieme armonico di forme sagomate dagli spazi, dagli assi ottici e dai flussi interni, in un insieme "aperto" e arricchito dalle relazioni reciproche; nella convinzione che l'architettura debba stimolare "corde profonde" non proponendo metafore naturali dirette basate su un'attitudine banalmente mimetica ma evocando l'ambiente primigenio agendo ad un livello di percezione più profondo, il progetto tenta di far riaffiorare la "memoria inconscia transgenerazionale" del rifugio ancestrale che alberga in ogni essere umano, evocandola con suggestioni naturalistiche e di raggiungere, per questa via, un'architettura più vicina alla spiritualità umana.

7 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Indagando il rapporto tra la libera espressività architettonica ed il suo limite, oltre il quale essa scade nello stilismo fine a sé stesso e nell'arbitrarietà, il progetto si pone l'obiettivo di creare un ambiente di vita ricco e libero nell'uso, senza soluzione di continuità tra esterno ed interno e caratterizzato da spazi fluidi e privi di una destinazione funzionale rigida ma flessibili e interessanti. L'involucro architettonico rifiuta lo stereometrismo ed i...

    Project details
    • Status Research/Thesis
    • Type Single-family residence
    Archilovers On Instagram
    Lovers 7 users