Riqualificazione Energetica Biblioteca-Pinacoteca "S.Cavallo"

San Michele Salentino / Italy / 2012

18
18 Love 1,549 Visits Published
IL Comune di San Michele Salentino è ubicato nell'entroterra della provincia di Brindisi ad un'altezza pari a 153m dal livello del mare. il territorio presenta caratteristiche tipiche di un clima mediterraneo e ricade in zona climatica C (con 1.307 gradi giorno). Le temperature variano da un picco minimo di 8° registrati in Gennaio ed un massimo di quasi 28° (Luglio e Agosto), con massime medie sempre al di sopra dei 25° nei periodi estivi, da Giugno fin a Settembre inoltrato. La Pinacoteca-Biblioteca "S. Cavallo" fu realizzata nei primi anni '80, grazie all'impegno assunto dall'Amministrazione per dotare, la piccola comunità di appena 6.000 abitanti, di servizi e spazi espositivi/relazione. L'edificio, oggetto dell'intervento, è composto da 3 piani fuori terra di circa 300mq a piano e sviluppa su una superficie di circa 900mq. L'edificio originario si basava su una perfetta corrispondenza tra l'impianto strutturale e l'aspetto formale. La struttura in calcestruzzo armato faccia-vista rappresentava un ponte termico continuo, che unitamente alla scarsa resistenza termica degli U-glass, utilizzati come tamponature di facciata, determinava una situazione di forte obsolescenza energetica dell'edificio. Tale condizione, considerata l'esposizione Sud di un prospetto, comportavano seri danni alle opere contenute nella sala espositiva data l'eccessiva temperatura registrata al suo interno in regime estivo. Criticità Eccessivo soleggiamento dei prospetti vetrati; Assenza di coibentazione della copertura e delle facciate; Forti dispersioni invernali; Eccessivo surriscaldamento estivo; Interventi Realizzazione di cappotto esterno; Realizzazione di facciata ventilata; Sostituzione di infissi esterni con infissi BassoEmissivi; Realizzazione di controsoffittatura coibentata. Partendo dal concetto di Pinacoteca quale “contenitore di opere”, l’intervento ha cercato di porre in evidenza questo aspetto attraverso la creazione di un rivestimento di facciata riconoscibile che ne accentui questa identità. La facciata ventilata è stata volutamente scelta in acciaio per dare forza a questo concetto, grazie alla sua durevolezza e alla capacità di costituire un carattere proprio all’edificio. Oltre alle esigenze estetiche descritte, l’utilizzo della facciata ventilata è anche una efficace soluzione per migliorare sensibilmente le prestazioni termiche/tecniche dell’involucro con una notevole riduzione dei costi di gestione. Essa, infatti, ha contribuito ad attenuare gli sbalzi termici esterni favorendo un microclima interno adeguato ad una migliore fruibilità degli ambienti e delle opere stesse. Cosi facendo si è ottenuto un notevole abbattimento della trasmittanza media dell'involucro portandola dai circa 4,00 W/m²K agli attuali 0,330 W/m²K. Tra il rivestimento e lo strato di isolamento, l’intercapedine areata di circa 25cm permette la circolazione naturale dell’aria, attivata dalla differenza di temperatura tra la cima della cavità e l’aria in entrata dal basso (effetto camino) I vantaggi della facciata ventilata:  miglioramento delle prestazioni termico/igrometriche della chiusura verticale esterna;  eliminazione dei ponti termici attraverso lo strato di isolamento continuo su tutta la parete;  smaltimento del calore accumulato dalla parete attraverso il passaggio di aria nell’intercapedine;  asportazione del vapore acqueo prodotto negli ambienti interni in inverno;  protezione dagli agenti atmosferici;  possibilità di smontaggio e intervento puntuale in caso di operazioni di manutenzione;  miglioramento dell’immagine architettonica. Stratigrafia e caratteristiche tecniche della nuova tamponatura esterna 1. Intonaco interno, spessore 3cm; 2. Termolaterizio, spessore 25cm; 3. Coibente Termico, spessore 6cm, trasmittanza 0,55 W/m²K; 4. Intercapedine areata, spessore 25cm; 5. Finitura in pannelli Alucobond compositi, spessore 3mm, trasmittanza 5,65 W/m²K. Gli interventi hanno riguardato anche la realizzazione del cappotto esterno lungo le facciate libere e la sostituzione della controsoffittatura interna con pannelli in coibente termico. Tali interventi hanno contribuito al miglioramento delle prestazioni termiche di tutte le chiusure dell'edificio. Particolare cura è stata riservata anche alla scelta degli infissi esterni. Gli infissi infatti, sono realizzati con intelaiatura in alluminio a taglio termico e vetri basso emissivi 4/15/4 con Trasmittanza Ug = 1,4 W/m²K. Tutte le soluzioni tecnologiche adottate hanno contribuito al miglioramento della classe energetica dell'edificio portando le prestazioni globali dell'immobile dalla classe F (EPg 32.907 KWh/m²anno) alla classe C (EPg 15.008 KWh/m²anno). Nella prospettiva futura di implementare il sistema impiantistico esistente con soluzioni da fonti rinnovabili (fotovoltaico, solare termico), si otterranno ulteriori miglioramenti tali da consentire il raggiungimento della classe energetica A.
18 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    Enlarge image

    IL Comune di San Michele Salentino è ubicato nell'entroterra della provincia di Brindisi ad un'altezza pari a 153m dal livello del mare. il territorio presenta caratteristiche tipiche di un clima mediterraneo e ricade in zona climatica C (con 1.307 gradi giorno). Le temperature variano da un picco minimo di 8° registrati in Gennaio ed un massimo di quasi 28° (Luglio e Agosto), con massime medie sempre al di sopra dei 25° nei periodi estivi, da Giugno fin a Settembre inoltrato. La...

    Project details
    • Year 2012
    • Work started in 2011
    • Work finished in 2012
    • Main structure Reinforced concrete
    • Client Comune di San Michele Salentino
    • Contractor CO.GE.PRO. di Prodon Claudio & C. S.a.s
    • Cost 200.000
    • Status Completed works
    • Type Museums / Libraries / Art Galleries / Book shops
    Archilovers On Instagram
    Lovers 18 users