TownHouse Street Milano Duomo

Milan / Italy / 2012

14
14 Love 3,671 Visits Published
Concept Nel 2010 nasce a Milano, da una straordinaria collaborazione fra Alessandro Rosso e l’Architetto Simone Micheli, il brand “[email protected] Street”: una rivisitazione strutturale e concettuale di ex spazi commerciali ed uffici che vengono trasformati in studio e suite per vivere la città “con vista sulla città”. Un progetto innovativo che ha catalizzato l’interesse e l’attenzione dei media nazionali ed internazionali e che ha ottenuto il patrocinio del comune di Milano per l’apporto dato dal progetto stesso alla riqualificazione di spazi metropolitani. Alessandro Rosso Ideatore del concept di questo nuovo progetto di riqualificazione urbana denominato “TownHouse Street” afferma: “In questo modo il concetto di “jet lag” viene superato; quando si viaggia soli e si sta nella camera 1032 al 16° piano di un albergo ci si sente isolati, nei TownHouse Street invece si è immersi nella città, nella sua velocità, nel suo movimento, si possono osservare le luci della strada, entrare a contatto con il paesaggio, con i suoi abitanti, come si fa al tavolino di un bar all’aperto, si fa amicizia. La città diventa la tua compagna di viaggio. Ci si sente vivi mentre si guarda la città. Una casa con tutti i plus dell’albergo, in un proprio spazio”. Simone Micheli Creatore del progetto di architettura degli interni di “TownHouse Street” aggiunge: “Quando Alessandro mi parlò di questo concetto e dell’intelligente progetto imprenditoriale, mi fu tutto chiaro da subito. Il mio progetto di architettura degli interni avrebbe dovuto trasmettere, saltando gli stereotipi conosciuti, unicità, forte identità, incredibile interconnessione con il sistema urbano. Ho creato, così, dei luoghi estremamente evocativi, funzionali, coinvolgenti, capaci di divenire veri e propri manifesti di un nuovo modo di pensare al mondo dell’ospitalità, di un nuovo modo di concepire il rapporto tra la dimensione della ricettività e la città. In questo progetto gli spazi esterni del connettivo metropolitano, considerati come i corridoi di un hotel, penetrano negli spazi confinati degli edifici e ne trasfigurano il senso. La ricercata osmosi, segnica e contenutistica, tra il fuori ed il dentro, esasperata dal brillante contributo fotografico di Maurizio Marcato, ha originato una miscela iconica esplosiva”. TownHouse Street, “il nuovo urban living”! TownHouse Street Milano Duomo Nella primavera 2012 apre il secondo TownHouse Street, ancora a Milano. Questo nuovo spazio, a differenza del primo, nato negli spazi lasciati liberi da ex negozi, trova luce in un palazzo del centro già sede di uffici e si caratterizza per la superba posizione a pochi passi dal Duomo di Milano. Nascono qui, al numero 14 di Via Santa Radegonda, sette meravigliosi “studio” 4 stelle lusso, anch’essi disegnati dall’Architetto Simone Micheli che accolgono gli ospiti in una sofisticata atmosfera; il design si caratterizza per il colore giallo usato per gli elementi di arredo e per le gigantografie in bianco e nero che rappresentano scorci urbani di Milano e che proiettano l’ospite nella “città pulsante”. Progetto TownHouse Street Milano Duomo offre 4 “One Room Studio” e 3 “Two Room Studiocomposti da camera da letto e soggiorno. Questi alloggi di design, creati dal noto architetto Simone Micheli, sono ubicati al primo ed al secondo piano di un palazzo totalmente ristrutturato di Via Santa Radegonda al civico n. 14, a pochi passi dal Duomo di Milano. TownHouse Street Milano Duomo non è un hotel tradizionale ma un luogo dove privacy, comfort e design offrono un’esperienza unica di soggiorno nel cuore pulsante di Milano. Two Room Studios I “Two Room Studio” sono composti da due camere con bagno e soggiorno dove si assiste ad uno svuotamento materico, che alleggerisce ogni elemento del design interno. L’ordine formale degli Studios è unico e innovativo, con uno sguardo si possono abbracciare tutte le funzioni dell’ambiente in un’ibridazione, senza soluzione di continuità, che reinventa il concetto spaziale di suite. Ogni singolo elemento è scomposto in due parti: i piani di appoggio e le relative strutture che li sostengono, generando così molteplici e intelligenti soluzioni formali. Il letto è appoggiato su una struttura che si piega e si articola formando, sullo stesso piano, il comodino integrato. Lo sguardo respira sinesteticamente l’aria e i luoghi della metropoli, grazie alle macro stampe a tutta parete, fotografate da Maurizio Marcato, che ritraggono meravigliosi scorci della città di Milano, come contemporanei tromp d’oeil, dilatano prospetticamente lo spazio della Room Studio. Il giallo acceso degli elementi interni, guizza così attraverso le strade di Milano, prendendo forma nella scrivania che si unisce al piano porta valigie, laccato, sopra al quale un tubolare in acciaio inox ospitante le grucce, nasce e muore, non prima di avere eseguito serpentine torsioni e rapidi cam¬biamenti di direzione. Tutta la suite, in ogni sua parte, è pensata, studiata, pro¬gettata per emozionare, accogliere e coinvolgere il viaggiatore metropolitano contemporaneo. Led perimetrali, grandi specchi a parete, luci che illuminano la stanza, punteggiando ed evidenziando magistralmente le forme curvilinee della scrivania, dei comodini, del divano letto, riservano all’ospite un ambiente dall’aura morbida, esclusiva e inconfondibile. Anche il bagno riprende, nei colori e nelle forme, il design delle camere da letto, risolto con efficacia e rigore formale, nonché con semplicità: il lavabo è in appoggio su una mensola anulare che occupa l’intera parete, la doccia è schermata da un grande cristallo a tutta altezza, le due pareti “bagnate” sono rivestite con macro-piastrelle bianche in gres porcellanato mentre le altre due sono rivestite, in continuità con gli ambienti contigui, dalle gigantografie della città di Milano. One Room Studio Gli Studio anch’essi caratterizzati dallo stile e dall’ordine morfologico interno, che regola tutte le finiture attraverso il giallo laccato e le morbide forme, in contrasto con l’elegante tatami nero; mantengono un’aura raccolta, grazie a led modulabili in illuminazioni soffuse ed esclusive. Tutti gli elementi sono intelligentemente posti al servizio del viaggiatore, per un totale comfort, semplici leggeri armoniosamente immersi nell’ambiente dell’appartamento. Lo studio ospita una scrivania dalle linee fluide e morbide sopra alla quale è posto un monitor LCD (come nei two room studio) che può essere visto comodamente dal letto. Ai piedi del letto un tavolino crea un angolo raccolto, in cui raccontarsi immersi in morbide luci, affiancati da grandi specchi che sembrano galleggiare sulla parete grazie all’effetto dei led perimetrali blu. Vicino alla parete una poltrona dalle curvilinee forme di design, invita a raccogliersi e riposare in un morbido giallo. Anche negli studio il bagno diviene un unico intelligente gesto formale, come nelle Two Room Studio, nel grande specchio con led perimetrale si può osservare la parete riflessa con la stampa macro a tutta parete del fotografo Maurizio marcato.
14 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Concept Nel 2010 nasce a Milano, da una straordinaria collaborazione fra Alessandro Rosso e l’Architetto Simone Micheli, il brand “[email protected] Street”: una rivisitazione strutturale e concettuale di ex spazi commerciali ed uffici che vengono trasformati in studio e suite per vivere la città “con vista sulla città”. Un progetto innovativo che ha catalizzato l’interesse e l’attenzione dei media nazionali ed internazionali e che ha ottenuto il patrocinio del comune di Milano per l’apporto dato dal...

    Project details
    • Year 2012
    • Work finished in 2012
    • Client Town House
    • Status Completed works
    • Type Hotel/Resorts / Tourist Facilities
    • Websitehttp://www.simonemicheli.com/
    Archilovers On Instagram
    Lovers 14 users