Edificio per uffici nell’area Grande Bicocca

1° premio del concorso Pirelli RE per la riqualificazione dell’ex mensa-portineria Ansaldo Milan / Italy / 2007

0
0 Love 1,861 Visits Published
Obiettivo del concorso è la realizzazione di un’architettura di pregio, con un
importante valore estetico e tale da essere innovativa nelle scelte tecniche e progettuali che rispondano ai principi dell’eco-sostenibilità, in linea con il programma Ecobuilding recentemente lanciato da Pirelli RE per promuovere la costruzione di nuovi edifici nel rispetto dell’ambiente.
L’edificio sarà costituito da un piano interrato, un piano terra e da quattro piani fuori terra, ad uso compatibile con servizi.
Il progetto vincitore di DAP Studio si è fatto portatore di una particolare attenzione ed analisi del contesto urbano che circonda l’area oggetto del concorso e dei temi dell’eco-compatibilità e sostenibilità ambientale. La fase di progettazione dell’edificio è stata infatti preceduta da una riflessione più ampia, allargata all’intero comparto attualmente in fase di riconversione e recupero. In quest‘ottica sono stati così previsti nel progetto alcuni ambienti che saranno aperti ai cittadini quali il bar al piano terra ed alcune attrezzature sportive.

L’area di ingresso al piano terra è stata configurata come un ampio spazio diffuso, un luogo di passaggio e di incontro che può essere aperto alla città.
Inoltre, al primo piano sopra il bar, è previsto un altro spazio che potrebbe ospitare, secondo la proposta dei progettisti, un’attività commerciale, una galleria d’arte, la prosecuzione del bar o che potrebbe diventare uno spazio di rappresentanza. Questo spazio è costituito da un volume isolato, posto sulla testa dell’edificio e con una piccola piazza in quota, accessibile anche direttamente dall’esterno tramite una scala in facciata e dal bar. Questi luoghi permetterebbero all’edificio di dialogare con il contesto e creare possibili spazi di relazione per i futuri fruitori dell’edificio e per gli abitanti dell’area.
La rigida separazione tra vuoto-pieno ed interno-esterno viene parzialmente ridotta, il fronte dell’edificio viene trasformato da elemento di separazione ad elemento di interfaccia. In termini volumetrici l’idea del progetto si esprime in una struttura in cemento contenente una successione di volumi di dimensione variabile sui vari livelli. La traslazione di alcuni di questi volumi genera dei corpi a sbalzo sul fronte sud, la cui copertura, caratterizzata da un’ottimale captazione della radiazione solare diretta, ospita pannelli fotovoltaici e delle rientranze sul lato opposto. L’impostazione volumetrica del progetto risulta particolarmente rafforzata dalla scelta dei materiali: il rivestimento dei volumi in profilati in vetro con finitura trasparente o di colore bianco satinato, sovrapposti a pareti e finestre, oltre a richiamare la tradizione dell’architettura
industriale aiutano a conferire una particolare leggerezza ai volumi.
In corrispondenza delle aperture, i profilati di vetro sono orientabili, schermando opportunamente la facciata dalla radiazione solare. Come richiesto dal bando, sviluppato in collaborazione con iiSBE Italia (International
Initiative for Sustainable Built Environment) per quanto concerne gli aspetti di ecocompatibilità e sostenibilità ambientale l’edificio sarà realizzato con criteri costruttivi atti a ottenere un consumo energetico di almeno il 30% inferiore ai limiti previsti sal D.Lgs. 311/2006. A tal fine saranno previsti: isolamenti termici maggiorati, serramenti con vetrate ad alta efficienza energetica, schermi solari mobili, recuperatori di calore ad altissima efficienza sull’aria espulsa, utilizzo di sistemi di distribuzione di acqua ed aria a portata variabile, sistemi free cooling per la climatizzazione degli ambienti, energia termica e frigorifera derivante dalla rete di discrict heating and cooling a servizio del quartiere, celle fotovoltaiche, collettori solari, sistemi di recupero dell’acqua piovana per usi non potabili.
L’avvio dei lavori è previsto nell’ultimo trimestre 2007 e la conclusione a metà 2009; il valore del complesso immobiliare, una volta ultimato, sarà di circa 17 milioni di euro.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Obiettivo del concorso è la realizzazione di un’architettura di pregio, con unimportante valore estetico e tale da essere innovativa nelle scelte tecniche e progettuali che rispondano ai principi dell’eco-sostenibilità, in linea con il programma Ecobuilding recentemente lanciato da Pirelli RE per promuovere la costruzione di nuovi edifici nel rispetto dell’ambiente.L’edificio sarà costituito da un piano interrato, un piano terra e da quattro piani fuori terra, ad uso compatibile con servizi.Il...

    Project details
    • Year 2007
    • Status Current works
    • Type Office Buildings
    Archilovers On Instagram