“5° CONCORSO DI IDEE INTERIOR-DESIGN” “Accessibilità e freetime – BAR SENZA BARRIERE”

BARBOX Verona / Italy / 2007

0
0 Love 1,202 Visits Published
Accessibilità, flessibilità, facilità di montaggio e comunicazione. Da questi assunti si è sviluppata la progettazione per una struttura assemblabile destinata ad una fruizione senza limitazioni e ostacoli.
Le prime idee progettuali rimandano ad un sistema di elementi modulari che si struttura per addizione, alla possibilità di definire con materiali leggeri dei moduli che una volta assemblati formano un volume semplice di 100mq. di superficie ma che può assumere via via a seconda, delle necessità e degli utilizzi, forme di aggregazione con diverse dimensioni.
La progettazione si è sviluppata senza trascurare alcun elemento che potesse influire in modo negativo con la fruibilità del locale, in particolare seguendo gli indirizzi delle normative nazionali e regionali in materia di eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici pubblici e con l’ausilio delle indicazioni apprese da persone con handicap motori e sensoriali.
Il volume si compone attraverso il montaggio di una struttura in portali metallici realizzati con profilati HEA 200 e tubi strutturali 100x100x6,3, uniti per mezzo di giunzioni bullonate.
Le chiusure di facciata e di copertura sono realizzate da due pannelli traslucidi in policarbonato alveolare dello spessore di 4cm, classe I di resistenza al fuoco, con un’intercapedine di 25cm all’interno della quale sono contenuti i telai strutturali e le reti impiantistiche, i pannelli hanno inoltre la funzione di irrigidimento strutturale. Su alcuni pannelli di facciata sono inseriti i lucernari circolari, realizzati con due gusci contrapposti a doppio involucro, in policarbonato.
Gli apparecchi di illuminazione sono inseriti sia fra i pannelli di facciata, sia nell’intercapedine dei lucernari: questo sistema permette di illuminare efficacemente lo spazio e al contempo di generare effetti luminosi apprezzabili dall’esterno.
La superficie di base è fissata al telaio metallico di appoggio, con colonnine regolabili, e si compone di pannelli in grigliato metallico sui quali è applicata la pavimentazione.
Aderendo al tema di concorso, il progetto pone in essere soluzioni funzionali che applicano le indicazioni normative e tecniche indicate dalle Leggi e dai Regolamenti vigenti in materia di superamento delle barriere architettoniche e sensoriali.
In particolare i percorsi sono stati concepiti razionalmente e con l’utilizzo di finiture superficiali differenziate dalla presenza di rilievi sulla fascia di distribuzione, mentre le superfici di stazionamento sono lisce: anche l’aspetto cromatico è stato differenziato in modo da agevolare la percezione visiva e sensoriale. Le superfici non presentano dislivelli e il raccordo fra interno ed esterno avviene percorrendo una rampa leggermente inclinata, con pendenza del 5%.
L’arredo dello spazio pubblico è stato progettato per essere facilmente adattabile alle diverse situazioni di utilizzo possibile. Una particolare attenzione è stata posta ai sistemi audiovisivi, per mezzo dei quali è possibile attuare una comunicazione interattiva, avvalendosi di pannelli touch screen con rilievi braille.
Il banco di distribuzione ha caratteristiche geometriche e costruttive che ne permettono l’utilizzo anche da persone su sedia a rotelle, senza pregiudicarne la funzionalità.
Sulla parete di fondo, in prossimità del banco, sono stati individuati tre volumi di servizio nei quali si trovano: il bagno chimico igienizzato accessibile, il mobile dispensa, il vano per impianti tecnologici.
Il bar senza barriere che è stato progettato comprende:
- struttura;
- chiusure di facciata, di copertura, lucernari e infissi;
- pavimentazioni;
- elementi di arredo e banco di distribuzione;
- schermi di comunicazione audiovisiva e interattiva;
- reti impiantistiche di distribuzione dell’energia elettrica, illuminazione e climatizzazione;
- bagno chimico, mobile dispensa e vano per impianti tecnologici;
per le opere necessarie alla costruzione, sopra elencate, si stima un costo complessivo di
€ 115.000,00.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Accessibilità, flessibilità, facilità di montaggio e comunicazione. Da questi assunti si è sviluppata la progettazione per una struttura assemblabile destinata ad una fruizione senza limitazioni e ostacoli. Le prime idee progettuali rimandano ad un sistema di elementi modulari che si struttura per addizione, alla possibilità di definire con materiali leggeri dei moduli che una volta assemblati formano un volume semplice di 100mq. di superficie ma che può assumere via via a seconda, delle...

    Project details
    • Year 2007
    • Client Ordine Architetti e P.P.C. della Provincia di Verona
    • Status Competition works
    • Type Bars/Cafés
    Archilovers On Instagram