RIQUALIFICAZIONE EX STABILIMENTO ASSEGNATARI ASSOCIATI ARBOREA

Arborea / Italy / 2011

13
13 Love 2,039 Visits Published
Lo spazio urbano di Arborea è caratterizzato da un forte ordine geometrico dato dalla forma dei suoi isolati, generati dalla tipica impostazione assiale delle città di fondazione. Lo spirito del progetto è di seguire questa impostazione geometrica fornendo nuovi spazi di verde pubblico che si possano relazionare con quelli esistenti tramite una facile accessibilità sulle vie principali, che connetta sia fisicamente che a livello percettivo il nuovo edificio con gli elementi architettonici di spicco presenti ad Arborea. La scelta di realizzare un intero intervento ex-novo è stata fatta tenendo conto delle condizioni attuali dei fabbricati esistenti, aventi una spazialità dettata dalle funzioni industriali originarie, ed essendo molti di questi in cattive condizioni di conservazione, rendendo tali fabbricati inadeguati al programma. Gli edifici di maggiore importanza identitaria presenti su Corso Italia, permettono di individuare relazioni proporzionali sia rispetto ai volumi che alle dimensioni degli spazi pubblici. Per poter instaurare questo tipo di relazioni, anche rispettando l’eterogeneità del programma, si è scelto di scomporre l’edificio in quattro grandi volumi disposti assialmente tra di loro, come il tessuto urbano di Arborea: ciascuno di questi ha un proprio programma coerente e si sviluppa attorno ad una corte interna. Le corti, oltre a fornire luce naturale, fungono da elementi di connessione, come punti di lasco in un tessuto a maglie larghe. In tal modo, pur potendo seguire i suggerimenti di un percorso ordinativo, il visitatore è libero di addentrarsi seguendo un filo ogni volta differente. Gli spazi interstiziali generati tra i volumi diventano così parte generante degli ingressi pubblici e dei percorsi di connessione dell’edificio. Tutti gli spazi di ingresso permettono un pratica accesso alle principali funzioni dell’edificio: dalla piazza su Corso Italia è possibile accede agli spazi museali situati nel volume a Nord-Ovest e agli uffici del volume a Nord-Est; dalla piazza su via Mariano IV si accede agli uffici a Nord-Est e ai locali commerciali del volume a Sud-Est (che ospita al primo piano le residenze); dalla corte su via Porcella è possibile accedere ai locali commerciali (e dunque alle residenze) del volume a Sud-Est e all’area fieristica-expo prodotti. Le piazze sono caratterizzate da pensiline in acciaio che si sviluppano perimetralmente rispetto alle aree di ingresso, lasciando campo alle relazioni visive tra gli spazi interni dei volumi: in tal modo, lo sguardo non risulta mai chiuso all’interno, ma cattura squarci di città e prospettive dei suoi spazi verdi e architettonici. Questi spazi di ingresso si incontrano in una hall centrale sovrastata da un volume a doppia altezza che ospita al primo piano un’area meeting, che si apre sui vari episodi architettonici circostanti. Il dislivello di 1,5 mt dato dalla creazione di un podio a cui si accede da tre lati (tutti tranne via Torino) tramite le pensiline di ingresso, offre al visitatore il conforto di spazi pubblici sopraelevati rispetto al traffico automobilistico. Il complesso diventa così luogo di temporaneo isolamento, creando delle connessioni visive con il tessuto regolare del quartiere circostante, e con gli episodi architettonici più pregiati di Corso Italia (Casa del Fascio, Casa del Balilla, Ex Mulino, Ex Silos e Casa del Cooperatore). All’interno del podio o basamento è stato possibile scendere di ulteriori 1,5 mt, creando così un volume seminterrato che ospita le cantine annesse alle residenze e i parcheggi di pertinenza dell’intero edificio. Si è scelto di rivestire il basamento in materiale lapideo, riprendendo un tema architettonico ricorrente negli edifici più storici e significativi di Arborea. Gli spazi pubblici antistanti il basamento sono progettati in modo da poter ospitare sia i camminamenti pedonali che le piste ciclabili pubbliche. Al primo piano del volume Sud-Est, vi sono le residenze: è possibile accedervi tramite quattro vani scala e ascensori situati al piano terra. Le residenze sono divise in quattro tipologie da 65,95,105 e 120 mq. Si ottengono così quattordici appartamenti forniti di loggia, che si affacciano sia sul rispettivo lato stradale che sul patio interno. La struttura principale dei vari corpi è intelaiata in acciaio, tamponato a doppia parete con isolamento interno. Le facciate inoltre, sono state risolte dal punto di vista climatico con un rivestimento di pannelli in policarbonato translucido, che “appesi” alle facciate in maniera modulare ad una distanza di 5 cm, permettono alle pareti di autoventilarsi e di rimanere costantemente fresche e asciutte. Questo materiale, disposto secondo moduli di 1,5 mt, oltre ad avere un carattere legato alla contemporaneità, riesce a legarsi con la razionalità degli edifici storici di Arborea. I pannelli inoltre, possono traslare lateralmente permettendo l’areazione naturale dei locali interni. Degli specchi d’acqua posti parallelamente alle vetrate interne che affacciano sui patii di ogni volume, permettono il raffreddamento e l’umidificazione delle pareti vetrate esposte a sud tramite l’evaporazione naturale dell’acqua, e ospitano inoltre essenze comuni dell’area della bonifica, quali giunchi e canneti. Si è scelto di dotare il complesso di un sistema di pannelli solari: questi ultimi, situati sui solai di copertura di ogni volume, producono acqua calda che attraverso un ciclo di raffreddamento per assorbimento, è responsabile del riscaldamento o della refrigerazione del complesso. L’intero sistema di pannelli solari, associati alla ventilazione naturale del volume centrale, rappresenta un’importante innovazione tecnologica e ambientale.
13 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Lo spazio urbano di Arborea è caratterizzato da un forte ordine geometrico dato dalla forma dei suoi isolati, generati dalla tipica impostazione assiale delle città di fondazione. Lo spirito del progetto è di seguire questa impostazione geometrica fornendo nuovi spazi di verde pubblico che si possano relazionare con quelli esistenti tramite una facile accessibilità sulle vie principali, che connetta sia fisicamente che a livello percettivo il nuovo edificio con gli elementi architettonici di...

    Project details
    • Year 2011
    • Status Competition works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Apartments / Office Buildings / Factories / Museums / Concert Halls / Exhibition Design / Shopping Malls / Bars/Cafés / Cycle Paths / Media Libraries / Markets
    Archilovers On Instagram
    Lovers 13 users