Valorizzazione Piazza Brunelleschi

Il progetto vincitore porta la firma di Alberto Breschi Florence / Italy

1
1 Love 1,364 Visits Published
Il progetto vincitore del concorso che il Comune di Firenze ha bandito lo scorso anno per la valorizzazione di Piazza Brunelleschi porta la firma dell’architetto Alberto Breschi.

Il bando richiedeva la riqualificazione di una piazza, frutto di una stratificazione storica ricca e complessa, che attualmente si trova in uno stato di complessivo degrado ambientale che contrasta con il suo valore architettonico e con il suo potenziale ruolo di luogo strategico di incontro di funzioni plurime. A tal fine, il concorso richiedeva la realizzazione di una nuova sede della biblioteca umanistica universitaria e di un parcheggio interrato; la riorganizzazione della mobilità nell’area circostante la piazza, e la trasformazione dello spazio della piazza in zona pedonale.

Non si tratta dunque di un progetto ex novo; bensì di una sorta di disegno di “riconversione permanente”. Il progetto di Breschi amplia la biblioteca facendone un “sistema integrato” che comprende più attività, suddivise in tre gruppi funzionali e distinti:
-Gruppo A – sezioni specialistiche;
-Gruppo B - sezioni per studio con testi di consultazione quotidiana;
-Gruppo C - sezioni informatiche con attività complementari (riunioni, incontri,esposizioni).
La piazza viene ridisegnata in conseguenza dell’ampliamento della biblioteca con la creazione di un nuovo corpo architettonico che si protrae nella piazza in sostituzione del Dipartimento di Costruzioni,di nuovi accessi alla struttura ospedaliera e al parcheggio interrato su tre livelli.

La soluzione progettuale di Breschi prevede l’utilizzo di soli tre materiali, due naturali d uno artificiale, al fine di coniugare tradizione ed innovazione. “La pietra naturale – si legge nella descrizione del progetto - materia più pregiata e tradizionale a Firenze nelle due tonalità grigia ed ocra scuro della pietra serena e della pietra forte, la prima per il piano piazza vero e proprio a +0,30 cm, sorta di tappeto lapideo dal caldo colore dorato che si integra con il convento e la seconda, per il piano piazza di cornice, allineato all’edificio di Michelucci e a via del Castellaccio, di colore grigio arenaria per contrappunto. All’opposto, l’immaterialità del vetro secondo le più moderne tecnologie e le più interessanti potenzialità estetiche –fornisce l ’immagine vibrante e variabile del fronte della nuova Biblioteca multimediale”.

“La soluzione proposta – commenta la Giuria del concorso - riesce a coniugare il carattere di marcata contemporaneità del nuovo organismo con gli interventi di ristrutturazione, a differente livello d’impatto, sul convento di S. Maria degli Angioli e sull’edificio di R. Fagnoni creando un sistema funzionalmento integrato e linguisticamente interessante ed omogeneo. L’articolazione complessiva dell’intervento propone una soluzione coerente ed unitaria a scala urbana tale da riconfigurare la nuova piazza senza compromettere la rappresentatività delle preesistenze. Il progetto affronta e tratta in modo esaustivo tutti gli aspetti connessi agli obiettivi del bando pervenendo ad un risultato di rilevante organicità ed unitarietà tanto nelle proposte architettoniche quanto in quelle di riorganizzazione funzionale ed urbana”.
1 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il progetto vincitore del concorso che il Comune di Firenze ha bandito lo scorso anno per la valorizzazione di Piazza Brunelleschi porta la firma dell’architetto Alberto Breschi.Il bando richiedeva la riqualificazione di una piazza, frutto di una stratificazione storica ricca e complessa, che attualmente si trova in uno stato di complessivo degrado ambientale che contrasta con il suo valore architettonico e con il suo potenziale ruolo di luogo strategico di incontro di funzioni plurime. A tal...

    Project details
    • Status Competition works
    • Type Adaptive reuse of industrial sites
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users