Progetto di un immobile per civile abitazione

Roseto degli Abruzzi (TE) ROSETO DEGLI ABRUZZI / Italy / 2008

0
0 Love 2,172 Visits Published
L’ingombro planimetrico dell’edificio è la conseguenza della volontà di sfruttare in modo ottimale la superficie consentita nel rispetto delle distanze dai confini e dagli edifici prospettanti e delle altezze consentite dal vigente strumento urbanistico.
L’intento progettuale è quello di realizzare un volume architettonico capace di reinterpretare in chiave attuale gli elementi caratteristici dell’architettura locale e tradizionale.
L’edificio, dal punto di vista volumetrico, si presenta in apparenza compatto, in realtà grazie ad un’alternanza di pieni e di vuoti, l’involucro viene intaccato da scavi e sottrazioni, grandi aperture ed aggetti.
La necessità di armonizzare ed uniformare le diverse tipologie presenti in pianta nei vari piani, ha determinato le scelte progettuali a livello di prospetto; proprio le differenti tipologie delle singole unità immobiliari hanno portato ad una sistemazione asimmetrica, rispetto al fronte principale su via Bologna, del sistema distributivo, costituito dalla scala condominiale e dall’ascensore.
Quest’ultimo è caratterizzato da un taglio a tutta altezza, “filtrato” da una cortina frangisole costituita da elementi in alluminio a sezione rettangolare.
Il prospetto principale (Nord), su via Bologna, ha una propria identità architettonica grazie anche alle “maschere” che incorniciano i balconi e le logge, concludendo le ampie prospettive interne, diventando punti di vista privilegiati del paesaggio esterno.
Queste maschere-cornici in c.a., utilizzate anche negli altri prospetti, fungono sia da parapetto che da parete divisoria nei balconi tra unità adiacenti.
Il tema dell’introspezione e della regolazione-captazione della luce naturale è stato risolto mediante l’utilizzo combinato di queste maschere in c.a. e di griglie frangisole opportunamente disposte tenendo conto delle superfici maggiormente esposte all’irraggiamento solare.
Il prospetto sud è caratterizzato da un setto murario che oltre a fungere da parete divisoria nei balconi tra unità adiacenti, rappresenta l’elemento architettonico di maggior forza espressiva.
In questo prospetto, come in quello ovest, la forma dei balconi è determinata dalla contrapposizione di tratti rettilinei e curvilinei.
Il disegno delle ringhiere in metallo verniciato, uguale in tutti i prospetti, si caratterizza per la sua semplicità: montanti verticali a sezione rettangolare, barre circolari orizzontali e passamano circolare.
Per quanto riguarda lo studio sul colore si sceglieranno colori diversi a seconda della profondità delle superfici per enfatizzare il gioco dei volumi rientranti e aggettanti.
La copertura, in lastre metalliche, è costituita dall’incrocio di due tetti a doppia falda, nel rispetto delle altezze e della pendenza prevista dalla norma.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    L’ingombro planimetrico dell’edificio è la conseguenza della volontà di sfruttare in modo ottimale la superficie consentita nel rispetto delle distanze dai confini e dagli edifici prospettanti e delle altezze consentite dal vigente strumento urbanistico.L’intento progettuale è quello di realizzare un volume architettonico capace di reinterpretare in chiave attuale gli elementi caratteristici dell’architettura locale e tradizionale.L’edificio, dal punto di vista volumetrico, si presenta in...

    Project details
    • Year 2008
    • Work started in 2007
    • Work finished in 2008
    • Client Società I.I. Investimenti Immobiliari S.r.l. - Roseto degli Abruzzi (TE)
    • Status Current works
    • Type Multi-family residence
    Archilovers On Instagram