Tempio della Memoria

Crematorio - Casa funeraria Sutri / Italy / 2005

2
2 Love 5,181 Visits Published
La speciale destinazione d’uso di questo edificio ci ha portato a considerare che la sua finalità è quella di cambiare lo stato d’animo dei visitatori e offrire un ambiente adatto all’incontro e al ricordo delle persone care venute a mancare.
Il progetto è quindi nato da molteplici riflessioni di natura spirituale e sull’architettura religiosa e sacra.
Ispirato a un giardino Zen, in particolar modo al giardino del monastero Ryoanji a Kyoto, lo abbiamo pensato come un luogo dove la spiritualità, qui ricordata dalla presenza dell’acqua; fosse in contrasto con la materialità data dai forti e possenti muri in cemento armato. La materia che si specchia sullo spirito; l’acqua che rappresenta una fonte di vita, l’acqua primordiale, tranquilla, come quella del grembo materno; rende sacro e denso di significati il luogo.
La corte, un giardino sacro, tramite la presenza dell’acqua cerca di unire la materia alla spiritualità.
I muri con i loro forti sbalzi; vogliono rappresentare uno stato di sospensione tra la materia e lo spirito. La materia che però si specchia sull’acqua, rappresenta la voglia di voler nascere da esso.
Un luogo tranquillo; dove il bianco del cemento armato vince su tutti gli altri colori.
Abbiamo usato solo tre materiali; il cemento armato, con i suoi sbalzi dei possenti muri; il vetro, con le sue leggerezze e trasparenze e l’acciaio.
Il visitatore entra nel Tempio della memoria attraversando due luogo insoliti: la corte o giardino d’acqua e la stanza dei ricordi. Questo secondo é un luogo sacro coinvolgente, dove alte colonne di vetro, nascenti dal pavimento e circondate dall’acqua, retro proiettano immagini in bianco e nero della persona cara, come ricordi sospesi, che si animano appena un visitatore vi si avvicina e che si colorano appena vengono sfiorati da una mano.
2 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    La speciale destinazione d’uso di questo edificio ci ha portato a considerare che la sua finalità è quella di cambiare lo stato d’animo dei visitatori e offrire un ambiente adatto all’incontro e al ricordo delle persone care venute a mancare.Il progetto è quindi nato da molteplici riflessioni di natura spirituale e sull’architettura religiosa e sacra.Ispirato a un giardino Zen, in particolar modo al giardino del monastero Ryoanji a Kyoto, lo abbiamo pensato come un luogo dove la spiritualità,...

    Project details
    • Year 2005
    • Client Provincia di Viterbo
    • Status Unrealised proposals
    • Type Cemeteries and cemetery chapels
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users