Centro Direzionale HUB 12

Castelfranco Veneto / Italy / 2009

1
1 Love 4,423 Visits Published
Il progetto riguarda un centro direzionale costituito da due edifici messi in relazione dagli spazi aperti e dalla loro stessa architettura.Il perimetro del lotto ha portato alla composizione di due volumi costituiti ciascuno da tre scatole che ruotano nella parte terminale.I volumi generano un’architettura dinamica, in continua trasformazione, che varia ad ogni passo del visitatore. La luce durante tutta la giornata si infrange sulle superfici perimetrali creando effetti d’ombra e cromatici in continua evoluzione. L’architettura del pieno così articolata genera uno spazio vuoto di relazione, un giardino che diventerà, luogo di riposo, di dialogo e anche spazio espositivo per eventi temporanei. I percorsi e gli spazi di sosta sono evidenziati dalle pavimentazioni in cemento e ghiaino. Il giardino comune svolge a sud anche una funzione di ombreggiamento dei piani superiori, grazie alla piantumazione di liriodendrum e betulle. In fase di progettazione e realizzazione si è prestata molta attenzione ai dispositivi per la sostenibilità. Essi sono: la copertura e l’impianto per pannelli fotovoltaici per la produzione di energia pulita; i frangisole in doppia lamiera forata per l'ingresso della luce e il raffrescamento della superficie vetrata; il sistema di recupero delle acque meteoriche; l’ombreggiatura garantita da essenze arboree. Infine l'orientamento in pianta delle varie unità garantisce l'ingresso della luce in tutte le ore del giorno. Ogni edificio è dotato di un unico vano scale con ascensore, solamente l’edificio A è dotato di magazzino al piano interrato. La copertura è realizzata con solaio piano, la parte terminale verso nord è chiusa da un muretto a crescere con la funzione di alloggiare e nascondere la pompe di calore e altre macchine necessarie alla realizzazione degli impianti.
1 users love this project
Comments
View previous comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il progetto riguarda un centro direzionale costituito da due edifici messi in relazione dagli spazi aperti e dalla loro stessa architettura.Il perimetro del lotto ha portato alla composizione di due volumi costituiti ciascuno da tre scatole che ruotano nella parte terminale.I volumi generano un’architettura dinamica, in continua trasformazione, che varia ad ogni passo del visitatore. La luce durante tutta la giornata si infrange sulle superfici perimetrali creando effetti d’ombra e cromatici in...

    Project details
    • Year 2009
    • Work finished in 2009
    • Client Se.Pi.Imm di Pivato Sergio
    • Status Completed works
    • Type Business Centers
    • Websitehttp://www.gianlucapelloia.it
    Archilovers On Instagram
    Lovers 1 users