Restauro del Palazzotto Florio a Favignana (TP)

Favignana / Italy / 1999

0
0 Love 1,863 Visits Published
Il Palazzotto Florio è posizionato accanto alla chiesa di S. Antonio sulla linea di demarcazione di confine della zona facente parte del complesso che racchiudeva anche parte dei magazzini a servizio delle tonnare di Favignana. Esso prospetta su Piazza Marina o Piano della Marina. Il Palazzotto è a pianta rettangolare a tre elevazioni fuori terra per uno sviluppo planimetrico complessivo di ml. 24,77 per ml. 15,00 e per una altezza, all’ultimo torrino, di ml. 19,20. Il volume complessivo è pari a circa 5.800,00. La destinazione d'uso originaria del Palazzotto era quella di residenza, uffici e archivi del responsabile della Tonnara della famiglia Florio a Favignana. Il prospetto esterno presenta una finitura ad intonaco lavorato con bugnato in evidenza nella parte basamentale e con disegni, riportati nella finitura dell'intonaco, e larghe fasce di finti quadroni, nonché fasce e modanature marcapiano e soluzioni cantonali in evidenza. Gli infissi esterni sono in legno in essenza di castagno per i due portoni del prospetto principale e in pich-pine sia per gli altri infissi esterni sia per gli infissi interni. Il sistema di copertura è costituito da un tetto piano a terrazza a copertura del primo piano ed un ulteriore tetto piano a terrazza a copertura del secondo piano. All'interno la pavimentazione è costituita da piastrelle di cemento di forma e colore diverso secondo la distribuzione dei locali e delle loro originarie funzioni e destinazioni. Nei vani locali interni si trovano delle decorazioni realizzate con la tecnica a tempera, con uso di pigmenti, aventi come legante, una sostanza proteica. La stesura dei colori è corposa ed è direttamente realizzata sull'intonaco, priva quindi di qualsiasi preparazione. L'intonaco composto da calce pozzolana e sabbia a grana media, presenta uno strato piuttosto considerevole con aspetto liscio e compatto. Le decorazioni dei locali con volte sono realizzate su controsoffitti di canne, poggianti, a loro volta su traverse e telai di legno. Il Palazzotto costituisce un interessante esempio di quelle architetture della fine del XIX secolo, improntate ad una misurata razionalità compositiva e ad una spiccata essenzialità figurativo-espressiva, pensate per l'emergente classe medio-borghese. Poco distante dalla Tonnara vecchia, dunque vicino la costa, a chiusura dell'abitato verso il mare, insieme alla villa dei Florio, sita all'altra estremità del porto, il Palazzotto, grazie alla sua posizione elevata rispetto al piano di campagna, domina il grande stabilimento per la lavorazione del tonno, sul versante opposto. Configurazione stereometrica compatta, con le sue tre elevazioni, l'ultima delle quali di superficie ridotta rispetto alle altre due, si impone nell'ambiente urbano del piano della Marina costituendo, insieme alla vicina chiesa di Sant'Antonio di Padova, voluta dai Florio, un sistema architettonico compiuto ed organico.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Il Palazzotto Florio è posizionato accanto alla chiesa di S. Antonio sulla linea di demarcazione di confine della zona facente parte del complesso che racchiudeva anche parte dei magazzini a servizio delle tonnare di Favignana. Esso prospetta su Piazza Marina o Piano della Marina. Il Palazzotto è a pianta rettangolare a tre elevazioni fuori terra per uno sviluppo planimetrico complessivo di ml. 24,77 per ml. 15,00 e per una altezza, all’ultimo torrino, di ml. 19,20. Il volume complessivo è pari...

    Project details
    • Year 1999
    • Work started in 1998
    • Work finished in 1999
    • Client Fondazione Bancaria
    • Status Completed works
    • Type Museums
    Archilovers On Instagram