Scuola materna a Partinico (PA)

Partinico / Italy / 1995

0
0 Love 1,337 Visits Published
La conoscenza della concezione evolutiva della scuola materna, dall'asilo "d'infanzia" o "giardino d'infanzia" di F. Froebel nel 1837 in Germania, alla "Scuola infantile" di F. Aporti, all'asilo di "Mompiano" di R. Agazzi, alle "Case dei bambini" del 1907 di M. Montessori in Italia, fino alla riforma Gentile dell'istruzione elementare del 1923, ha condotto a riscoprire denominatori comuni alle più diverse concezioni ed esperienze pratiche e teoriche. Tali denominatori, riscontrabili peraltro in alcuni progetti di scuole materne, vedi ad esempio il progetto del gruppo GRAU a Santa Saverina in Calabria ed il progetto degli architetti Derossi e Ceretti a Torino sono essenzialmente due: il primo è quello di spingere inconsciamente il bambino a socializzare con gli altri bambini e di creare quindi spazi comunitari di gioco e di svago; l'altro è quello di fare scoprire il mondo degli oggetti, delle forme e dei colori che lo circonda. Consapevoli di ciò, la progettazione si è indirizzata verso le forme architettoniche semplici e pure, facilmente identificabili dal bambino e nella scala dell'oggetto scuola e nella scala, molto più piccola ma più vicina a lui, delle forme geometriche solide, forme riscontrabili nei primi giocattoli usati nonché nell’aggregazione dei colori. Nello stesso tempo certe particolari forme architettoniche hanno la funzione di sottolineare determinati spazi destinati a particolari attività. Ecco allora la forma triangolare - prismatica del lucernario del corridoio o la forma cilindrica delle aule comunitarie o la forma rettangolare delle zone dei servizi. Particolare attenzione si è inteso dare al rapporto interno-esterno, chiuso-aperto, del luogo progettato. Tale spazio si è "aperto" il più possibile, con ampie vetrate e vetrodiffusori verso la luce e l'esterno, in modo da creare un involucro il più possibile proiettato all'esterno. Assume particolare importanza in una scuola materna la sistemazione esterna del terreno circostante, poiché esso deve assumere tutte le caratteristiche di "laboratorio aperto" inteso come fonte di scoperta da parte del bambino del mondo vegetale ed animale. Ecco perché accanto alle attrezzature dei giochi, sono state indicate diverse varietà di piante. La scuola si articola spazialmente in senso orizzontale in una scomposizione formale e strutturale che individua tre diversi momenti di aggregazione. Dai due ingressi principali, previsti con rampe e limitrofi ai volumi semicilindrici delle aule destinate alle attività a tavolino, si accede "all'interno" della scuola; tale "interno" è costituito da una corte in parte coperta che costituisce il passaggio-corridoio interno di collegamento, coperto con il lucernario e in parte scoperta, e allo stesso tempo costituisce uno spazio interno - aperto associativo. In tale spazio aperto sono stati previsti dei gradoni laterali prevedendo momenti di aggregazione collettivi. Il passaggio coperto interno collega i diversi volumi. Tutti gli accessi alla scuola sono stati previsti con rampe in ottemperanza alle disposizioni di legge esistenti in materia di superamento delle barriere architettoniche negli edifici pubblici. La superficie del lotto di terreno è di mq. 1.900,00. La superficie della costruzione è di mq. 800,00 per un volume di mc. 3.500,00.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    La conoscenza della concezione evolutiva della scuola materna, dall'asilo "d'infanzia" o "giardino d'infanzia" di F. Froebel nel 1837 in Germania, alla "Scuola infantile" di F. Aporti, all'asilo di "Mompiano" di R. Agazzi, alle "Case dei bambini" del 1907 di M. Montessori in Italia, fino alla riforma Gentile dell'istruzione elementare del 1923, ha condotto a riscoprire denominatori comuni alle più diverse concezioni ed esperienze pratiche e teoriche. Tali denominatori, riscontrabili peraltro in...

    Project details
    • Year 1995
    • Work started in 1994
    • Work finished in 1995
    • Client Amministrazione Comunale di Partinico
    • Status Completed works
    • Type Schools/Institutes
    Archilovers On Instagram