Restauro degli interni

Spazi ritrovati Sorso / Italy / 2011

0
0 Love 833 Visits Published
La proposta di restauro raccontata, in questa scheda, parla di un’architettura residenziale, tipico esempio dell’edilizia storica del primo decennio del 900, quando ancora soprattutto, nella nostra isola, la tecnica del Cemento Armato non era diffusa.
L’edificio è stato recuperato, senza rincorrere alle tecniche invasive, abbiamo deciso di mantenere i caratteri di percezione interna e di successione degli spazi. L’architettura originaria è stata valorizzata attraverso l’inserimento di superfici trasparenti ed uno studio sulla luce, intervenendo sulle qualità cromatiche di quest’ultima, in funzione di un dialogo con le chiare superfici curve, delle volte.
Per ricreare suggestioni alternative, sono stati progettati anche dei portalampada, elementi di design interno in grado di valorizzare gli ambienti senza eccessivi costi, in grado di segnare con le loro ombre, delle ragnatele sulle volte.
L’arredamento e il design interno è stato studiato secondo un lessico sobrio, evitando stereotipi commerciali, non attinenti al luogo, prevalgono i materiali della natura, metallo, legno e vetro.
Solo in una delle pareti della camere da letto si è deciso di intervenire, sulle murature, rimuovendo pochi centimetri di spessore, ricavando una piccola rientranza, per posizionare nei bordi delle luci a risparmio energetico, il proprietario può così scegliere il tipo di luce, in funzione dell’attività da lui svolta, lettura, riposo oppure ascoltare musica. Lo studio dell’orientamento associato alla presenza di camere abbastanza ampie ha permesso di ricavare un piccolo bagno interno, arredato con pareti a specchio e superfici lucide, per esaltare il muro opaco in pietra che delimita lo spazio della doccia. Un sistema di riciclo permetterà il risparmio idrico, indirizzandosi verso scelte sostenibili.

Sul giardino lungo e stretto si è deciso di intervenire: “provocando” un moto ondulatorio, “rompendo” il rapporto tra dimensione trasversale ed longitudinale, per ottenere un'unica dimensione, dove inserire panche bianche, rifinite con legno per esterni. Il terreno sale verso il lastricato del porticato, evitando l’utilizzo di gradini rendendo, l’intervento fortemente materico. L’arredo vegetale come le caratteristiche del clima mediterraneo si basa sui contrasti delle essenze scelte. L’aspetto arboreo sarà rappresentato da una fila di mandorli, formeranno una quinta vegetale per dialogare con le essenze sempreverdi rappresentate dai ginepri e dalle edere. I colori delle piante , nascosti dall’inverno, saranno compensati dalle sfumature offerte dal corbezzolo e dal viburno, che durante la stagione fredda nel grigio prevalente, risaltano ancora di più.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    La proposta di restauro raccontata, in questa scheda, parla di un’architettura residenziale, tipico esempio dell’edilizia storica del primo decennio del 900, quando ancora soprattutto, nella nostra isola, la tecnica del Cemento Armato non era diffusa.L’edificio è stato recuperato, senza rincorrere alle tecniche invasive, abbiamo deciso di mantenere i caratteri di percezione interna e di successione degli spazi. L’architettura originaria è stata valorizzata attraverso l’inserimento di superfici...

    Project details
    • Year 2011
    • Work started in 2011
    • Work finished in 2011
    • Status Current works
    • Type Restoration of old town centres / Interior Design
    Archilovers On Instagram