Alienazione del complesso Immobiliare di Via della Lega Lombarda in Roma

Dismissione del deposito ATAC di Via della Lega Lombarda di proprietà di ATAC Patrimonio Rome / Italy / 2007

2
2 Love 2,673 Visits Published
Il progetto sostituisce l’attuale deposito Atac di Via della Lega Lombarda, con la realizzazione di 11.800 mq di superficie, dedicata a nuove funzioni commerciali,residenziali e di servizi privati, oltre alla realizzazione, in una porzione di ex deposito, di un servizio pubblico di 1.700 mq.

La proposta progettuale si sviluppa partendo dai varchi pedonali dell’edilizia a “corti” dell’isolato del Tiburtino II ed immaginando i pedoni come un fluido in movimento che erode e scava il territorio, creando un alloggiamento naturale per il progetto, “cavea” formando “bolle” di acqua (spazi commerciali), e muovendosi nelle tre direzioni dello spazio realizza: aperture, passaggi, visuali nuove (Piazza del Belvedere +33.50) e diverse linee di orizzonte, crea così due mondi sovrapposti comunicanti, il primo a terra dato dal disordine dal “caos” dal movimento istintivo che nasce dalla curiosità, un mondo che lascia all’intuito la capacità di orientarsi, uno spazio con una copertura forata che si lascia attraversare dalla luce, e che indica la “via” verso il cielo, con le scale poste nei punti nevralgici dei percorsi, il secondo più razionale, “ordinato” scandito da edifici con forme pure che si affacciano sulla piazza flottante verso il Verano ed il futuro Parco Lineare, è il luogo del lavoro degli uffici e studi professionali, ma anche del relax delle passeggiate e del gioco, da dove si vedono le torri che svettano a ovest distanziate tra loro a formare una porta verso la nuova stazione e verso le nuove linee di collegamento ferroviarie internazionali. La sensazione di essere sulla plancia di una nave, da dove si può vedere il mondo circostante, con la prua a est rappresentata dalle torri e la poppa a ovest costituita dall’ex deposito Atac, è rafforzata dagli specchi d’acqua, che riflettono i raggi del sole e le vetrate degli edifici, in un gioco di infiniti rimandi.

La quota stradale è dedicata esclusivamente alle attività commerciali per 2.500 mq ed ai servizi pubblici: gli spazi commerciali sono in contenitori in vetro a due livelli a forma di ciottoli posti alla quota di riferimento della strada, i tagli commerciali sono tutti inferiori a i 250 mq di superfice di vendita, la loro forma consente ad ogni commerciante di avere la vetrina espositiva affacciata direttamente sui percorsi pedonali, mentre per i servizio pubblico si è pensato all’inserimento di attrezzature Universitarie per lo sport, da dare in gestione al CUS (Centro Sportivo Universitario) con la possibilità di aver convenzioni per cittadini residenti over 65 in archi giornalieri di minor affluenza.

Al livello +33.50 (circa 10 metri al di sopra del livello stradale) si trova la Piazza del Belvedere, questa piazza ha un ruolo fondamentale per l’intero progetto, separa senza dividere, consente gli attraversamenti e gli accessi, si pone come “nuova “ quota “0” per gli edifici destinati ad uffici e alle residenze da affittare a canone concordato, è una zona viva durante tutto l’arco della giornata perchè offre spazi verdi fruibili dal cittadino, come giardini pensili e specchi d’acqua, e può essere usata come accesso pedonale agli uffici e alle residenze in alternativa agli ascensori con partenza dalla quota stradale. La piazza funziona come terrazza verso il Verano ed il Parco Lineare ed ha una passerella di collegamento con la pensilina praticabile dell’ ex deposito Atac, gli specchi d’acqua, vengono usati anche per la raccolta delle acque piovane ed il loro recupero, infatti queste acque fanno capo alla vasca di accumulo comune che alimenta l’impianto di acqua tecnica al servizio del complesso. L’acqua tecnica prodotta, consente l’irrigazione delle aree verdi, dei tetti verdi, il lavaggio delle pavimentazioni esterne e il lavaggio dei vasi igienici, consentendo un notevole risparmio di acqua potabile, soprattutto nei periodi estivi di maggiore caldo; la posizione degli specchi d’acqua sotto gli edifici fornisce un valore qualitativo in più, introducendo un gioco di riflessioni e rifrazioni, che raddoppiano le trasparenze delle vetrate di tamponamento del corpo uffici nei quali sulle facciate esposte a sud, è previsto l’uso di un sistema di pannelli fotovoltaici per la produzione naturale di energia elettrica. I pannelli usati sono in silicio di tipo amorfo ed hanno l’aspetto di un comune vetro leggermente traslucido, per la loro caratteristica opalescente, l’istallazione è prevista in prossimità dei servizi scale del corpo edilizio, svolgendo anche un ruolo di protezione visiva.

Molta attenzione è stata rivolta al miglioramento della qualità abitativa ed insediativa, attraverso il perseguimento di elevati standard di tipo bio-energetico ed ambientale, mediante:
- scelta di materiali ecosostenibili;
- scelte progettuali ecosostenibili;
- scelta di tecnologie avanzate per il risparmio energetico e di risorse non rinnovabili;
- scelta di tecnologie per la riduzione delle emissioni inquinanti.
Per conseguire degli obiettivi come l'ottimizzazione dei consumi energetici, il benessere ambientale, la sicurezza funzionale, la riduzione dell'impatto ambientale, il controllo dei costi di esercizio e manutenzione, sono state proposte tecnologiche avanzate, sviluppando una coerente architettura di sistema e privilegiando soprattutto la concertazione tra le diverse soluzioni e l'integrazione tra il sistema degli impianti, il sistema edilizio e l'ambiente circostante

Sistema idrico - energetico
la produzione dell’acqua calda e refrigerata per il condizionamento degli uffici e degli spazi commerciali e per la climatizzazione delle residenze sarà effettuata mediante l’impiego di pompe di calore, che utilizzeranno come fonte primaria di energia l’acqua di falda e come volano termico la vasca di accumulo dell’acqua antincendio. Con questo sistema, oltre a permettere una notevole flessibilità di utilizzo, si riducono in modo consistente i consumi energetici e non sono necessarie centrali termiche dedicate. Aumentano in questo modo le condizioni di sicurezza, scongiurando rischi di incendio o scoppio legati alla presenza del combustibile ed è annullato l'inquinamento atmosferico dovuto ai fumi delle caldaie e l’impatto ambientale della relativa canna fumaria.
L'acqua di pozzo, la cui temperatura e pressoché costante durante l'arco dell'anno, costituisce un formidabile volano termico che la natura mette gratuitamente a disposizione. Di fatto, in questo modo si riesce a trasferire il freddo invernale alla stagione estiva e viceversa con evidenti risparmi nei costi di gestione. Va precisato che l’acqua non viene consumata e dopo lo scambio termico può essere riutilizzata come acqua tecnica o reimmessa in falda
Il sistema proposto, che prevede lo scambio energetico con l’acqua di falda, permette di ottenere sensibili risparmi gestionali per il complesso, quantificabili nell’ordine del 32% circa rispetto ad un sistema impiantistico tradizionale.

Sistema di climatizzazione uffici:
Gli ambienti controllati saranno climatizzati con un sistema ad aria esterna di rinnovo e pannelli radianti a pavimento in grado di riscaldare e di raffrescare a seconda delle esigenze.
L’aria primaria viene mandata per dislocamento a velocità molto basse, in modo da evitare qualsiasi corrente d’aria e qualsiasi rumore dovuto a moti turbolenti. Questo vantaggio è dovuta al fatto che l’aria, considerata unicamente come aria esterna di ricambio fisiologico per le persone, viene trattata e immessa a temperature prossime a quella ambiente e non è necessario, come avviene per i sistemi a tutt’aria, creare una induzione forzata tra aria molto calda o molto fredda con l’aria ambiente per evitare condizioni di non comfort

Sistema di climatizzazione residenze
Per la climatizzazione delle residenze è previsto un sistema con pannelli radianti a soffitto, in grado sia di riscaldare nella stagione invernale che di raffrescare nella stagione estiva, e dei deumidificatori per il controllo dell’umidità ambiente nella stagione estiva.
L'utilizzo di uno scambio di tipo radiante è in grado di assicurare elevate condizioni di comfort grazie ad un sistema di scambio più naturale che elimina le spiacevoli correnti d'aria, la circolazione di polvere e il rumore tipici degli impianti ad aria tradizionali.

Per ogni alloggio è previsto un sistema di raccolta differenziata dei rifiuti. I contenitori per la suddivisione tra rifiuti organici, carta, plastica, lattine e vetro, sono collegati direttamente a dei trituratori e compattatori che operano una diminuzione dei volumi per un più agevole trasporto ai punti di raccolta di quartiere. Questo sistema è dotato di sensori che bloccano il funzionamento delle macchine nel caso di rifiuti non idonei o di tipo sbagliato. Pertanto, il sistema “obbliga” ad una corretta gestione dei rifiuti a livello di alloggio, a fronte di una trasportabilità e di uno smaltimento facilitato.
In questo modo, oltre a promuovere la cultura del riciclaggio dei rifiuti tra gli occupanti, si ottengono a livello di quartiere notevoli risparmi di volume di stoccaggio e di movimentazione dei rifiuti che quotidianamente interessa complessi di questo tipo
Sulla piastra di copertura, al fine di limitare l’entità delle superfici impermeabilizzate in progetto, si prevede di realizzare un giardino pensile.




2 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il progetto sostituisce l’attuale deposito Atac di Via della Lega Lombarda, con la realizzazione di 11.800 mq di superficie, dedicata a nuove funzioni commerciali,residenziali e di servizi privati, oltre alla realizzazione, in una porzione di ex deposito, di un servizio pubblico di 1.700 mq.La proposta progettuale si sviluppa partendo dai varchi pedonali dell’edilizia a “corti” dell’isolato del Tiburtino II ed immaginando i pedoni come un fluido in movimento che erode e scava il territorio,...

    Project details
    • Year 2007
    • Client Mandataria: Consorzio Cooperative Costruzioni, Mandante: DI. COS.SPA-SA.PAR Srl- 94 A.D. Immobiliare
    • Status Competition works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Apartments / Office Buildings / Offices/studios / Showrooms/Shops / Swimming Pools / Urban Renewal
    Archilovers On Instagram
    Lovers 2 users