Riqualificazione di Piazza della Repubblica

Concorso di progettazione a due gradi Portoferraio / Italy / 2022

0
0 Love 320 Visits Published

Piazza della Repubblica ha una duplice identità storica: civica (ancor prima militare) e religiosa. A livello urbano questa duplicità è rappresentata dal Municipio, simbolo della funzione civica, e dalla Chiesa, cardine della vita religiosa.


Nel processo compositivo per la nuova piazza ha giocato un ruolo importante la Via Cavalieri di
Vittorio Veneto, che originariamente collegava la Darsena con il Forte Stella.


Oggi il collegamento al Forte è interdetto dagli edifici. Questa strada definisce un asse di simmetria che definisce divide la piazza in due parti quasi speculari: la parte orientale, ovvero la superficie originaria della piazza cinquecentesca, e la parte occidentale, che corrisponde all'ampliamento del Buontalenti.
La strategia progettuale è quella di rimarcare la storica identità della piazza collegando concettualmente e visivamente il Municipio e la Chiesa ubicati ai lati opposti della stessa.
Per fare ciò, il progetto propone la modifica della morfologia del dislivello esistente onde costituire uno spazio di collegamento (quota -1,30 m) tra la Chiesa e il Municipio. Un vero e proprio “taglio” del dislivello esistente per far apprezzare a chi sta all’interno della piazza, senza interruzioni né ostacoli visivi, due importanti architetture di Portoferraio: Il Duomo e il Municipio.
Il dislivello attuale viene in parte mantenuto e le parti della piazza a quota 0,00 m e -1,30 m sono collegate tramite una scalinata che segue per intero la nuova morfologia.


La scalinata, oltre che soluzione di continuità, è altresì arredo urbano. Nella parta prospiciente l’acceso da Via Cavalieri e nei pressi del Duomo, i gradini diventano delle sedute nonché dei punti di sosta per poter ammirare gli edifici che circondano la piazza. Nella parte prospiciente il lato nord-ovest, invece, la scalinata lascia il posto a un sistema di muretti bassi e sedute che definiscono una parte più introspettiva della piazza: il giardino.
Il progetto prevede la realizzazione di un giardino nella parte occidentale della piazza (quota 0,00m) caratterizzato da un sistema di alberi e pavimentazione permeabile. L’intento è quello di rievocare la memoria del giardino ottocentesco e di rimarcare l’ampliamento della piazza avvenuto nel 1500. I platani esistenti verranno sostituiti con specie arboree locali quali il Leccio (Quercus ilex). Inoltre, verranno inserite alberature ornamentali di Àmolo (Prunus cerasifera).
Nella parte orientale della piazza, il progetto propone l’inserimento di una fontana caratterizzata da due vasche rettangolari e da getti a pavimento. Questi due volumi di altezze diverse, posti in
posizione perpendicolare tra loro, richiamano la conformazione delle cisterne storiche presenti al di sotto della quota di calpestio della piazza. Le due fontane indicano un frammento di storia oggi non visibile.

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Piazza della Repubblica ha una duplice identità storica: civica (ancor prima militare) e religiosa. A livello urbano questa duplicità è rappresentata dal Municipio, simbolo della funzione civica, e dalla Chiesa, cardine della vita religiosa. Nel processo compositivo per la nuova piazza ha giocato un ruolo importante la Via Cavalieri diVittorio Veneto, che originariamente collegava la Darsena con il Forte Stella. Oggi il collegamento al Forte è interdetto dagli...

    Project details
    • Year 2022
    • Client Comune di Portoferraio (LI)
    • Cost 1.000.000,00
    • Status Competition works
    • Type Public Squares / Urban Furniture / Urban Renewal / Monuments
    Archilovers On Instagram