Casa Archinti | tIPS ARCHITECTS

Lodi / Italy / 2021

15
15 Love 1,552 Visits Published

Un pomeriggio di ottobre ricevemmo una telefonata da una giovane coppia che aveva da poco acquistato una casa a Lodi: una porzione di un palazzo antico nel centro storico a ridosso delle mura difensive.
Il palazzo, di cui si riconosce l'impianto già nelle mappe catastali del XVIII secolo, ha una forma ad U con il corpo principale parallelo alla strada e due ali che si estendono all'interno dell'isolato urbano.
Il vuoto tra i copri di fabbrica è impreziosito da un giardino con piante secolari ad alto fusto.
L'intervento riguarda il restauro di una porzione dell'ala meridionale stretta e lunga, molto probabilmente utilizzata in antichità come deposito, poi ulteriormente suddivisa in due unità immobiliari: una al piano terra ed una al piano primo, indipendenti tra loro, entrambe con accesso diretto dal cortile.
L'altezza degli ambienti (5 metri circa) è la medesima dalla porzione nobile rivolta verso la strada, quindi sproporzionata rispetto alla ridotta profondità del corpo di fabbrica.
Pensavamo a come intervenire preservandone le caratteristiche senza attuare un vero e proprio restauro conservativo.
L'edificio era diviso in tante piccole stanze con una scala centrale che collegava il giardino con il piano primo.
Per valorizzare la spazialità degli ambienti, approfittando dell'altezza abbiamo costruito il vuoto inserendo un soppalco fruibile dalla scala originaria.
Il disegno del soppalco ricorda volutamente i soffitti a cassettoni ma è realizzato interamente in ferro e vetro per non occludere la vista del soffitto antico interamente restaurato.
La struttura dei cassettoni, rigida e rigorosa, si adatta alla larghezza della stanza ed è stata studiata in ogni dettaglio per nascondere gli incastri ed i collegamenti.
Il risultato è una struttura onirica che sembra galleggiare nella stanza, una nuova qualità spaziale dovuta al doppio affaccio, uno sul soggiorno, l'altro sulla cucina.
Per ottemperare alle normative sismiche attuali la struttura del soppalco non è sorretta dalle murature dell'edificio; è stata creata una platea di fondazione su cui sono stati posati dei pilastri in ferro che sorreggono il piano per poi continuare sino al piano superiore per ricavare una nuova stanza nel sottotetto.
Il nuovo ingresso all'abitazione è caratterizzato da un portale in corten, concepito come un elemento contemporaneo riconoscibile.


Credits


TIPS Architects - Paolo Capuano - Marco Venturelli - Andrea Sfogliarini


Engineering - Monia Malatesta


Furniture - Sabrina Rossi


 


 


 

15 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Un pomeriggio di ottobre ricevemmo una telefonata da una giovane coppia che aveva da poco acquistato una casa a Lodi: una porzione di un palazzo antico nel centro storico a ridosso delle mura difensive.Il palazzo, di cui si riconosce l'impianto già nelle mappe catastali del XVIII secolo, ha una forma ad U con il corpo principale parallelo alla strada e due ali che si estendono all'interno dell'isolato urbano.Il vuoto tra i copri di fabbrica è impreziosito da un giardino con piante...

    Project details
    • Year 2021
    • Work started in 2020
    • Work finished in 2021
    • Main structure Masonry
    • Client Committente Privato
    • Contractor Edil Daniel Lodi
    • Status Completed works
    • Type Single-family residence / Interior Design / Custom Furniture / Recovery/Restoration of Historic Buildings
    Archilovers On Instagram
    Lovers 15 users