Ampliamento Officine Carobbio

Bergamo / Italy / 2010

0
0 Love 1,299 Visits Published
Ampliamento Officine Carobbio.
A seguito della vincita del concorso di idee ad invito sul tema dell' "Ampliamento delle officine Carobbio " lo studio A.t.e.r. pubblica il progetto.
Relazione.
Di certo l’Architettura non è progetto dello spazio e di sicuro non è composizione o organizzazione di volumi. Queste sono operazioni secondarie rispetto a quella fondamentale, che è l’organizzazione della successione, della “processionalità”. ….L’architettura esiste solo nel tempo….Anche il turista più sprovveduto sa quanto più piacere procuri il Partenone, perché sull’Acropoli si deve salire a piedi….La bellezza è il risultato del modo in cui ci si muove nello spazio…..Da Dove e per dove, sono virtù architettoniche positive, non negative; sono fondamenti per ogni disciplina artistica….” Architetto Philip Johonson - 1965

Assumiamo come “filo conduttore” un criterio progettuale ispirato al concetto di “processionalità” sopra descritto, identificando il luogo con un nuovo manufatto di buona architettura, “qualità del progetto e dell’opera” che si basa sulla chiarezza della forma e della struttura, sulla manifestazione delle funzioni in essa contenute e sulla immediata lettura dei percorsi dei fruitori, nella coerenza della scelta formale e dei materiali proposti (metallo e vetro).

Il progetto è il punto di arrivo di un complesso racconto che correla ricerca espressiva e capacità comunicativa: un processo progettuale che “conforma” in Architettura l’insieme delle esigenze funzionali, tecnologiche ed artistiche secondo un’idea unitaria.
I concetti richiamati sono la razionalità, la funzionalità, la contemporaneità e la sostenibilità.

La Sostenibilità è da noi intesa come regola progettuale che persegue il raggiungimento dell’equilibrio tra aspetto sociale (salute e benessere), aspetto economico (costi e benefici), aspetto ambientale (impatto ambientale e utilizzo delle risorse).

L’edificio che si inserisce nel contesto edificato ed ambientale pur distinguendosi per tipologia architettonica, attraverso le trasparenze delle superfici vetrate delle facciate dialoga con l’intorno in un rapporto di continuità visiva.
Quello che abbiamo immaginato è il percorso di avvicinamento del visitatore che accede al sito dall’asse stradale, sale la scala della piazza rialzata, individuando immediatamente l’ingresso coperto dall’ardito sbalzo architettonico della sala riunioni posta al piano primo, attraversa la porta vetrata intercettando immediatamente visivamente la hall di ingresso immersa nella luce zenitale.
Accedendo nello spazio dedicato alla ricezione ne percepisce la doppia altezza oltre al soppalco degli uffici del piano primo; alla sua destra un bancone per le informazioni, l’ascensore e la scala, alla sua sinistra gli uffici degli operatori: il visitatore intuisce immediatamente i percorsi che dipartono dalla hall, posta centralmente.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Ampliamento Officine Carobbio.A seguito della vincita del concorso di idee ad invito sul tema dell' "Ampliamento delle officine Carobbio " lo studio A.t.e.r. pubblica il progetto.Relazione. Di certo l’Architettura non è progetto dello spazio e di sicuro non è composizione o organizzazione di volumi. Queste sono operazioni secondarie rispetto a quella fondamentale, che è l’organizzazione della successione, della “processionalità”. ….L’architettura esiste solo nel tempo….Anche il turista più...

    Project details
    • Year 2010
    • Client Officine Carobbio S.r.l.
    • Status Current works
    • Type Office Buildings / Factories
    Archilovers On Instagram