CASA F&M

FOTO: CHIARA VIADA Genoa / Italy / 2021

0
0 Love 25 Visits Published

 Questa storia potrebbe iniziare con "Mai chiamare un architetto!".
Siamo stati contattati nei primi mesi del 2021 per un semplice restyling di una zona giorno e di uno studio. Le esigenze dei clienti erano quelle di ottimizzare gli spazi e recuperare spazio contenitivo e per la sistemazione dei loro libri. In partenza la richieste erano quelle di non fare grossi interventi murari, di mantenere buona parte delle pavimentazioni, in buona sostanza un relooking, così come viene definito ad oggi.
Il nostro lavoro però è quello di osservare un'immobile e di proporre qualcosa che vada oltre e che accontenti e risponda alle esigenze del cliente.
Per cui, dopo aver proposto alcune soluzioni che rispondevano alle loro richieste, abbiamo fatto la nostra proposta. Più invasiva sicuramente ma che rispondeva concretamente a tutte quelle che erano le loro esigenze e necessità.
Dove ad oggi si vede la zona del soggiorno infatti si trovava lo studio, un grande spazio che però era poco utilizzato. Diversamente "all'interno del cubo nero", su una superficie molto più ridotta, si trovava l'angolo cottura che affacciava sulla zona giorno. Mentre dove ora si sviluppa la cucina, si trovava il soggiorno. Sulla linea, che ora è semplicemente delimitata dallo schienale del divano, si trovava un muro che divideva il soggiorno dallo studio.
Lo spostamento degli ambienti ha riproporzionato gli spazi, lo studio, posizionato al posto dell'angolo cottura ha ora ha una superficie proporzionata al suo utilizzo, mentre il vecchio ambiente studio, unito al vecchio soggiorno ha ingrandito di molto il living rendendolo proporzionato ad una famiglia di 4 persone.
Sulla zona giorno aggettava anche un piccolo ripostiglio che ora, girato verso l'ingresso e nascosto dietro la tappezzeria, accoglie una piccola cabina armadi dedicata ai figli, mentre due grandi ante sempre celate dalla tappezzeria contengono un armadiatura su misura che fa da guardaroba per la famiglia e per gli ospiti.
Il progetto quindi è andato a toccare anche l'ingresso, soprattutto visto che la pavimentazione era in continuità con la zona giorno. Dal lato opposto della zona giorno infatti si sviluppa un lungo corridoio che porta ai due bagni e alle 2 camere da letto. La scelta pertanto si è orientata su una pavimentazione in gres di dimensioni 120x120 che ampliasse gli spazi e diminuisse le fughe nel corridoio, così da dare maggiore eleganza a tutti gli ambienti. Le porte esistenti che sono state mantenute, un modello famoso di Bertolotto, hanno caratterizzato poi le scelte dei colori di tutta la casa che si sono orientate sul black&white con delle punte di rosso, visto che alcune porte hanno questo colore.
Fra le richieste vi era quella di poter comunque dividere il living dalla zona notte. Avendo chiuso quindi la dispensa che aggettava sulla zona giorno abbiamo optato per una porta pivottante, in modo da poter dividere gli ambienti mantenendo un tocco di personalità alla casa.
La tappezzeria infatti ha richiesto alcune settimane di lavoro. Volevamo infatti un soggetto che ci concedesse di dare un significato al soggetto sia quando la porta è aperta, sia quando i locali sono chiusi. Che mantenesse i colori della casa e che rappresentasse la famiglia. Abbiamo quindi personalizzato una tappezzeria, andando a colorare le scarpette dello stesso RAL delle porte e con lo stesso colore inserito le iniziali dei genitori e dei figli. 
La cucina, composta sia dal cubo contenitore (che sostituisce lo spazio contenitivo della dispensa) che dalla penisola, spicca come elemento architettonico in tutto il soggiorno. Al suo interno è stata nascosta con una porta a specchio l'accesso allo studio che diventa così quasi invisibile.
Un elemento importante è stata poi la progettazione dell'impianto di condizionamento.


La presenza di numerose travi particolarmente alte all'interno della zona giorno e la richiesta del cliente di avere controsoffitti lavorati impediva l'utilizzo di un classico sistema a split. é tato quindi inserito all'interno del controsoffitto un sistema canalizzato mono stanza. Per non rovinare l'estetica del soggiorno le due bocche di 1,5m (una di mandata e l'altra di ripresa) sono state completamente nascoste nell'anello nero posto di fronte al cubo, l'anello poi nasconde al suo interno una botola per l'accesso alle macchine che è stato a sua volta celato inserendo un perimetrale di led che maschera il taglio della botola. 


Infine non possiamo non ringraziare i clienti per la totale fiducia che hanno avuto nei nostri confronti, ogni nostra scelta è stata assecondata e approvata e speriamo che il risultato li renda felici nella loro nuova casa.

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

     Questa storia potrebbe iniziare con "Mai chiamare un architetto!".Siamo stati contattati nei primi mesi del 2021 per un semplice restyling di una zona giorno e di uno studio. Le esigenze dei clienti erano quelle di ottimizzare gli spazi e recuperare spazio contenitivo e per la sistemazione dei loro libri. In partenza la richieste erano quelle di non fare grossi interventi murari, di mantenere buona parte delle pavimentazioni, in buona sostanza un relooking, così come viene definito...

    Project details
    • Year 2021
    • Work started in 2021
    • Work finished in 2021
    • Client PRIVATO
    • Status Completed works
    • Type Apartments / Interior Design / Custom Furniture
    Archilovers On Instagram