Nel cuore della fucina

Rome / Italy / 2016

0
0 Love 9 Visits Published

Il progressivo aumento del numero di collaboratori del nostro studio, assieme all’intensificarsi degli incontri di lavoro con fornitori e clienti, ha portato alla necessità di trovare una nuova sistemazione capace di accogliere un maggior numero di postazioni di lavoro ed essere al tempo stesso uno spazio confortevole e di rappresentanza.


Le domande alla base del progetto sono volte a capire quale layout di interni potesse meglio rappresentare le attività di studio e trasmettere la “visione” che guida i nostri progetti.


Il punto di partenza è un appartamento di circa 150 mq, posto al terzo piano di un complesso residenziale nel quartiere Tuscolano in Roma. La disposizione degli spazi interni esistenti conta in una netta suddivisione degli ambienti domestici: la zona notte composta da due camere da letto, due bagni ed un ripostiglio ed una zona giorno composta da cucina con sala da pranzo ed un soggiorno.


Un corridoio antistante l’ingresso attraversa l’intero appartamento fungendo così da spartiacque tra le due macro aree sopradescritte ed impostando la nuova disposizione interna trasformando l’appartamento in uno studio di architettura.


Un solo “segno architettonico”, divenuto poi una tramezzatura, spacca in obliquo quella che era la zona giorno e scandisce così due spazi di lavoro open space ed una grande sala riunioni posta in prossimità dell’ingresso in studio. Pareti vetrate a tutta altezza, fisse e richiudibili a pacchetto, suddividono gli ambienti solo in termini acustici mentre visivamente i tre ambienti sembrano formare insieme, un unico grande spazio di lavoro luminoso e contemporaneo, in grado di dilatarsi e contrarsi a seconda delle attività lavorative in corso.


Dall’altro lato del corridoio centrale, attraversando un disimpegno attrezzato come zona per le stampe di grandi dimensioni, si accede nella zona riservata all’ufficio direzionale, al reparto contabilità e ad un piccolo archivio temporaneo.


La pavimentazione con finitura in Bolon Tatami della Liuni, dal colore simile al terra di Siena, è posata in quasi tutti gli ambienti di modo da avere la percezione di percorrere un unico grande ambiente anche se differenziato in base alle attività.


Lampade incassate a soffitto assicurano l’illuminazione generale di tutti ambienti e vengono integrate, secondo l’esigenza, da lampade pendinate come ad esempio le Lucky Evo prodotte dalla Novalux, oppure da lampade Tolomeo prodotte da Artemide, con bracci mobili ed installate a parete, pensate per non ingombrare il piano di lavoro. Per la zona di ingresso si è optato per una soluzione più scenografica grazie alla scelta della lampada Bahia prodotta da Foscarini che dialoga con un grande pannello in cartongesso, modellato con tecnologia 3D, che con le sue linee sinuose attrae lo sguardo degli ospiti seduti in sala d’attesa.


Al fine di poter svolgere al meglio l'attività lavorativa e la gestione dello studio, lo stesso è stato dotato delle più avanzate tecnologie nell'ambito dell’impiantistica elettrica, domotica, informatica, antincendio e meccanica. L’intero ufficio è servito da un avanzato impianto domotico ed informatico realizzato con impiantistica Vimar che consente la sua gestione da locale e da remoto. La gestione automatizzata dei carichi elettrici consente un utilizzo ottimale delle varie apparecchiature presenti nello studio, monitorando nel tempo anche i relativi consumi elettrici.


Gli scenari programmati consentono una gestione automatizzata di illuminazione, tapparelle, tende parasole, climatizzazione, impianto di allarme, impianto d’irrigazione per i balconi, ed alimentazione idrica dell’ufficio. Il tutto è finalizzato ad ottenere un ambiente di lavoro più confortevole e a raggiungere un'ottimizzazione dei consumi, importanti sia da un punto di vista economico che della sostenibilità ambientale.

0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il progressivo aumento del numero di collaboratori del nostro studio, assieme all’intensificarsi degli incontri di lavoro con fornitori e clienti, ha portato alla necessità di trovare una nuova sistemazione capace di accogliere un maggior numero di postazioni di lavoro ed essere al tempo stesso uno spazio confortevole e di rappresentanza. Le domande alla base del progetto sono volte a capire quale layout di interni potesse meglio rappresentare le attività di studio e...

    Project details
    • Year 2016
    • Status Completed works
    • Type Corporate Headquarters / Offices/studios / Interior Design
    Archilovers On Instagram