Una piazza per Bologna e l'Emilia Romagna

Concorso internazionale Bologna / Italy / 2007

0
0 Love 1,676 Visits Published
La strategia di progetto muove da un’analisi dei tracciati della città storica. Tenendo conto di questi andamenti ortogonali, ma anche della severa maglia strutturale di Tange, che si palesa fin nelle pavimentazioni, si è generata una tessitura composita che fonde in un disegno uniforme del verde i due tracciati. Le due piazze adiacenti, l’ “acropoli metafisica” e quella allungata degli ingressi, vengono ad assumere caratteristiche molto diverse, in modo da renderne più forte l’identità. La prima già fortemente connotata dai monumenti e dalla grande vasca, vero cuore del progetto; la seconda assumendo una forma organica, un volume verde compatto che si dirada di fronte agli ingressi della Fiera lasciando il posto ad un piccolo padiglione in vetro. Il verde del parco dall’esterno dell’area entra nella piazza e in qualche modo si “pietrifica” nel giardino zen. L’integrazione con l’intorno viene accentuato dalla scelta di creare un sistema che scavalca via Aldo Moro collegando l’attuale piazza degli ingressi con il parco Don Bosco sull’altro lato della strada. Il sistema di scavalcamento che in pianta assume una forma morbida, quasi organica, dialoga con il padiglione in vetro, genera la pensilina dei bus, supera la strada e lentamente degrada come una bassa collina verso il centro di Bologna.

L’idea che questo luogo sia inserito in un parco urbano, dialoghi con il contesto e divenga un sistema di spazi diversi in contrasto liberatorio con i materiali “duri” del contesto, alla densità edificatoria delle torri, contribuisce finalmente a ri-attribuire un ruolo urbano e rappresentativo agli spazi pubblici compresi nell’area di progetto.
0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    La strategia di progetto muove da un’analisi dei tracciati della città storica. Tenendo conto di questi andamenti ortogonali, ma anche della severa maglia strutturale di Tange, che si palesa fin nelle pavimentazioni, si è generata una tessitura composita che fonde in un disegno uniforme del verde i due tracciati. Le due piazze adiacenti, l’ “acropoli metafisica” e quella allungata degli ingressi, vengono ad assumere caratteristiche molto diverse, in modo da renderne più forte l’identità. La...

    Project details
    • Year 2007
    • Client Amministrazione comunale
    • Status Competition works
    • Type Public Squares / Trade Fair Centres / Urban Renewal
    Archilovers On Instagram