4+1 WOOD HOUSING in Ponteranica

Ponteranica / Italy / 2007

0
0 Love 3,203 Visits Published
L’intervento propone, trattandosi di una ristrutturazione con ampliamento, una interpretazione contemporanea dei caratteri morfologici e dei materiali che esistono attualmente nell’architettura storica rurale locale.
I due fabbricati di cui si compone il progetto, infatti, propongono caratteri molto simili tra loro che cercano di stabilire un dialogo con la cultura architettonica del luogo; nasce così la scelta progettuale di utilizzare i volumi semplici da cui si è partiti, scavando unicamente laddove si è reso necessario per costituire un sistema di filtro tra interno e esterno, seguendo un procedimento consueto nello sviluppo degli edifici attrezzati con loggiati e ballatoi così come appare nelle materiche conformazioni delle cascine storiche circostanti.
Si è optato per una copertura a falda unica, con cospicui aggetti governati dall’estendersi del paramento ligneo che fascia interamente gli edifici, per favorire l’apertura degli stessi verso la valle e ridurne al minimo l’impatto visivo dal crinale del colle; si è inoltre optato per un manto di copertura configurato come un tetto vegetale con piantumazione estensiva a sedum.
Il progetto elabora l’articolazione degli spazi in modo che il panorama della valle sottostante divenga componente essenziale degli edifici stessi.

Entrambi i corpi progettati presentano due ampi “loggiati” che ne disegnano inequivocabilmente la facciata, liberando ampie vetrate verso gli ambienti che vi si affacciano direttamente.
Gli edifici originari vengono completamente rivisitati in chiave contemporanea con una aggiornata flessibilità che rende gli spazi “esterni-interni”, adattabili alle differenti circostanze climatiche o alle differenti esigenze abitative con cui gli edifici devono potersi confrontare.
I materiali scelti per gli esterni sono: intonaco rustico per le murature perimetrali, soglie in pietra, serramenti lignei per le aperture (finestre e porte finestre); un rivestimento completo in doghe lignee viene proposto per la protezione delle pareti perimetrali dei loggiati e per il “mascheramento” delle aperture sui fronti senza loggiato, mentre un sistema mobile di oscuramento e protezione in grigliato ligneo complanare con il rivestimento suddetto completa la scatola tettonica che connota l’architettura.
Il legno con i suoi colori e sfumature cangianti col passare delle stagioni, caratterizzerà discretamente l’architettura di questo intervento di ristrutturazione con ampliamento.
Un’attenzione particolare all’organizzazione dei giardini verrà posta mediante il mantenimento di alcune specie vegetali preesistenti (corylus avellana, juglans regia, magnolia grandiflora e populus nigra “italica”) e con l’utilizzo di siepi di acer campestre, biancospino e carpino; un’ alberatura di quercus peduncolato robur completerà le presenze vegetali dei giardini.
0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    L’intervento propone, trattandosi di una ristrutturazione con ampliamento, una interpretazione contemporanea dei caratteri morfologici e dei materiali che esistono attualmente nell’architettura storica rurale locale.I due fabbricati di cui si compone il progetto, infatti, propongono caratteri molto simili tra loro che cercano di stabilire un dialogo con la cultura architettonica del luogo; nasce così la scelta progettuale di utilizzare i volumi semplici da cui si è partiti, scavando unicamente...

    Project details
    • Year 2007
    • Work started in 2005
    • Work finished in 2007
    • Status Current works
    • Type Single-family residence / Multi-family residence
    Archilovers On Instagram