Città della Salute e della Ricerca

Sesto San Giovanni / Italy / 2013

8
8 Love 1,139 Visits Published

Il progetto, che porta la firma di Mario Cucinella, parte dal concept dell’ospedale modello di Renzo Piano e Umberto Veronesi, e ripercorre l’idea del luogo dell’ospitalità. Umanizzare l’ospedale è il centro catalizzatore dell’intervento.

Promosso dalla Regione Lombardia, con l’obiettivo di creare un polo innovativo multidisciplinare, nella visione di Mario Cuicinella Sesto San Giovanni è la città delle fabbriche che si trasforma in Città della Salute. Un luogo di produzione immateriale, d’innovazione e di ricerca scientifica, che da vita ad una nuova anima che arricchisce il grande parco urbano.


Il dialogo tra uomo e natura trova qui un nuovo equilibrio, il verde diventa metafora della guarigione. Gli spazi sono stati progettati come luoghi di soggiorno, di relazioni umane utilizzando elementi che comunicano sicurezza, orientamento e armonia. Cinque giardini, “del respiro”, “dell’emozione”, “della pienezza”, “del cambiamento” e “della rinascita”, diventano gli organi pulsanti del pensiero progettuale di Cucinella, per i nuovi luoghi della cura.


La proposta progettuale considera innanzi tutto il fatto che l’Istituto Nazionale dei Tumori e l’Istituto Neurologico Besta rivestono un ruolo di eccellenza nel sistema sanitario nazionale e per molti aspetti anche internazionale soprattutto nel campo dell’oncologia e della neuroscienza.


La Città della Salute e della Ricerca di Cucinella è un modello edilizio e organizzativo nel quale le attività cliniche e di ricerca avvengono in luoghi contigui, ma con proprie specificità, marcando una netta differenziazione con i modelli consueti di edilizia ospedaliera. Una nuova struttura che avrà come fulcro principale l’attività di ricerca, in grado di proporre alla comunità sanitaria nuovi indirizzi diagnostici e pratiche terapeutiche. Tutti gli spazi sono stati progettati come luoghi di soggiorno di relazioni umane, utilizzando elementi che comunicano sicurezza orientamento armonia.


Il progetto ha l’obiettivo di “portare dentro la malattia”, e dentro il luogo di cura, spazi di umanità, di natura, di urbanità e di lavoro, attraverso spazi ibridi: luoghi intermedi di incontro fra chi sta dentro l’ospedale e chi sta fuori, appartamenti aperti con salotti, terrazze e cucine pubbliche che consentano l’incontro fra il malato e i suoi ospiti.


Luogo: Sesto San Giovanni (Mi)
Anno: 2013 – in corso
Tipologia: Progetto vincitore di project financing (2013)
Committente: CISAR Milano S.p.A.
Ente appaltante: Regione Lombardia / ILSPA Infrastrutture Lombarde / Fondazione IRCSS  Istituto Neurologico Carlo Besta / Fondazione IRCSS Istituto Nazionale dei Tumori
Superficie: 243.000 m2
Progetto: Mario Cucinella Architects
Strutture: SD Partners Architettura e Ingegneria
Strutture e viabilità: Tech Project Ingegneria Integrata
Impianti elettrici e speciali: Ariatta Ingegneria
Impianti meccanici: Prodim Progettazione Impianti
Consulenza sanitaria: Enzo Rizzato, Massimo Moglia; Giuseppe Imbalzano (fase di gara)
Consulenza Paesaggio: Erika Skabar
Consulenza Verde Terapeutico
e giardini interni: Marilena Baggio Greencure
Consulenza Antincendio: GAE Engeneering; Giuseppe Luraschi(fase di gara)
Consulenza Acustica: Gabriele Raffellini

8 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Il progetto, che porta la firma di Mario Cucinella, parte dal concept dell’ospedale modello di Renzo Piano e Umberto Veronesi, e ripercorre l’idea del luogo dell’ospitalità. Umanizzare l’ospedale è il centro catalizzatore dell’intervento. Promosso dalla Regione Lombardia, con l’obiettivo di creare un polo innovativo multidisciplinare, nella visione di Mario Cuicinella Sesto San Giovanni è la città delle fabbriche che si trasforma...

    Project details
    • Year 2013
    • Client CISAR Milano S.p.A.
    • Status Current works
    • Type Hospitals, private clinics
    Archilovers On Instagram
    Lovers 8 users