Edificio polifunzionale sul Bühel

1° premio della IV edizione del Premio d’Architettura Alto Adige San Giacomo / Italy / 2006

4
4 Love 2,767 Visits Published
San Giacomo in Val Aurina, un paese di montagna di 350 abitanti a 1200 metri sul livello del mare. Alta sul fondovalle la collina della chiesa, il Kirchbühel, occupata dalla canonica, dalla parrocchia e dalle possenti muraglie del cimitero che racchiudono l’intero complesso. Fino a poco tempo fa la scuola parrocchiale, un edificio degli anni 30’ non di valore tale da essere salvaguardato, completava il tradizionale quadro del colle. Poiché le esigenze della chiesa e delle associazioni non potevano trovare soluzione negli edifici esistenti è stato deciso di costruire un nuovo edificio. Se la vecchia scuola parrocchiale nascondeva alla vista la chiesa, il nuovo corpo che la sostituisce si sposta dall’asse visivo, si sposta verso la strada e guida l’osservatore a muoversi attorno all’angolo dell’edificio. La pianta poligonale e la forma scultorea non sono arbitrarie, ma nascono da allineamenti che tengono conto della canonica, della chiesa e della strada, così come delle volumetrie degli spazi interni. La purezza della forma monolitica è rotta dalle incisioni dei tre portali di ingresso che formano come delle grotte scavate nel corpo compatto.

La costruzione cuneiforme definisce con la sua figura due piazze: la prima, immediatamente percepibile, è la piazza della chiesa con la canonica ed il cimitero, la seconda la piazza delle feste, dietro la casa a nord lungo la strada. Dalla piazza delle feste, attraverso una galleria in piano, si raggiunge il livello ribassato del locale prove, dalla piazza della chiesa si accede autonomamente alla sala polifunzionale per la parrocchia con cucina e bancone. A questo livello trovano posto l’ambulatorio per la visita settimanale del dottore ed i servizi igienici per i fedeli.

Il corpo scultoreo si relaziona per la sua plasticità, per i materiali e le superfici agli edifici limitrofi, la canonica e la chiesa. Così se la canonica e la chiesa sono intonacati e dipinti di giallo, rivelando in tal modo il loro carattere rappresentativo ed ecclesiastico, il nuovo edificio ne riprende la materialità delle superfici, intonaco e colore, ma trattandoli in modo diverso a sottolineare la propria alterità formale e funzionale: il tono grigio chiaro distingue l’edificio multifunzionale dal bianco classico delle facciate, e lo accosta, nell’idea originaria in modo ancor più esplicito poiché era prevista una colorazione più scura, alle murature in pietra del cimitero. Guardando verso il Bühel da valle la nuova costruzione sembra continuare verso il pendio la muraglia di contenimento del cimitero.
4 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    San Giacomo in Val Aurina, un paese di montagna di 350 abitanti a 1200 metri sul livello del mare. Alta sul fondovalle la collina della chiesa, il Kirchbühel, occupata dalla canonica, dalla parrocchia e dalle possenti muraglie del cimitero che racchiudono l’intero complesso. Fino a poco tempo fa la scuola parrocchiale, un edificio degli anni 30’ non di valore tale da essere salvaguardato, completava il tradizionale quadro del colle. Poiché le esigenze della chiesa e delle associazioni non...

    Project details
    • Year 2006
    • Work finished in 2006
    • Status Completed works
    • Type Multi-purpose Cultural Centres
    Archilovers On Instagram
    Lovers 4 users