ECOMUSEO DELLE BONIFICHE

Bondanello / Italy / 2019

4
4 Love 352 Visits Published

The covering in corten was the last phase of the renovation of “Chiavicone Bondanello”, started in 2009.The building was constructed in the XVI th century and the actual aspect derives from a renovation in 1900. Furthermore in 1960 the building partially collapsed after the river overflow and it was reconstructed.A new reticular steel structure with polycarbonate wall replace the volume that was destroyed; inside there is a polyfunctional space with the environment center of the Secchia river park.The new covering in corten linked the restored facade with the new volume and show the stratification of the interventions.The perception of the facades is dynamic and changes from every different angles, emphasizing the historical facade, the relation with the contemporary intervention or also the strength of the oxidised steel. The polycarbonate wall during the night works like a lamp that emphasize the social function of the building and make it a signal in the landscape.


[IT]
Il montaggio del rivestimento in lame di acciaio corten chiude il lavoro del recupero del "Chiavicone di Bondanello" iniziato nell'anno 2009. L'edificio di regolazione idraulica sul "cavo Fiuma" ha origini seicentesche ma l'attuale configurazione è frutto della revisione noventesca e dell'approssimativa ricostruzione intervenuta a seguito del rovinoso crollo di parte dell'edificio avvenuto durante una piena fluviale nel 1960. Il volume andato perduto è stato ricostruito con una struttura reticolare in acciaio e pareti in policarbonato che contiene lo spazio polifunzionale di quello che sarà il centro di interpretazione ambientale del parco fluviale del Secchia. 


Il progetto del rivestimento risponde alla necessità di raccordare il fronte restaurato con il nuovo volume e nel contempo permettere la lettura della stratificazione degli interventi nel tempo. La percezione dei fronti avviene in forma dinamica permettendo, attraverso le diverse possibili angolazioni di vista, di esaltare le facciate storiche, la relazione con il contemporaneo o anche solo cogliere la forza espressiva del metallo ossidato.
La parete in policarbonato consente nelle ore notturne di trasformare l'edificio in una grande lampada che evidenzia l'importanza sociale della struttura, evidenziandone la funzione di segnale a scala territoriale.

4 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    The covering in corten was the last phase of the renovation of “Chiavicone Bondanello”, started in 2009.The building was constructed in the XVI th century and the actual aspect derives from a renovation in 1900. Furthermore in 1960 the building partially collapsed after the river overflow and it was reconstructed.A new reticular steel structure with polycarbonate wall replace the volume that was destroyed; inside there is a polyfunctional space with the environment center of the...

    Archilovers On Instagram
    Lovers 4 users