Residenza Privata - Troppa Luce

Brentonico / Italy / 2001

0
0 Love 171 Visits Published

Troppa Luce è un’architettura immaginata, simbolica che evoca e rappresenta come l’energia della natura sovrasti quella dell’uomo, elemento talvolta distruttivo ma sempre fonte di rinnovamento nel procedere ciclico del tempo.


Nel centro storico di Brentonico, piccolo borgo di montagna attestato sull’alto Garda e incastonato tra i monti Baldo e Altissimo di Nago, un fulmine colpisce un palo della linea di distribuzione elettrica che, precipitando su un’antica casa tradizionale in sasso e legno, ormai disabitata, ne sfonda l’involucro rimanendo inglobato nella costruzione.


L’edificio diventa trasposizione del succedersi degli eventi, ponendosi come architettura e al tempo stesso installazione, espressione del rapporto bidirezionale in cui natura e uomo interagiscono in modo virtuoso.


L’idea progettuale prevede di mantenere l’edificio storico originale e consolidarlo senza intervenire con demolizioni, il nuovo edificio è ora pensato come luogo di ritiro, dove gli spazi comuni per sport, pittura, lavoro e relax si alternano nei piani dell’edificio lasciando solo il secondo a contenere piccoli moduli abitativi come celle protette, private e personali. La struttura del palo diviene anima della distribuzione verticale, a sostituire le antiche scale in legno esterne. All’esterno il porticato tradizionale del piano terra viene protetto con una vetrata strapiombante, inclinata a sottolineare l’evento catastrofico dell’impatto, questa diviene al contempo fonte di luce per gli ambienti interni ed elemento luminoso simbolico riconoscibile dall’esterno. Balconi aggettanti la completano, come raggi di luce che trafiggendola ad ogni piano rappresentano l’evento originario dell’energia scaturita dal fulmine, fermo immagine della genesi stessa del progetto.

0 users love this project
Comments
    comment
    Enlarge image

    Troppa Luce è un’architettura immaginata, simbolica che evoca e rappresenta come l’energia della natura sovrasti quella dell’uomo, elemento talvolta distruttivo ma sempre fonte di rinnovamento nel procedere ciclico del tempo. Nel centro storico di Brentonico, piccolo borgo di montagna attestato sull’alto Garda e incastonato tra i monti Baldo e Altissimo di Nago, un fulmine colpisce un palo della linea di distribuzione elettrica che, precipitando su...

    Project details
    • Year 2001
    • Status Unrealised proposals
    • Type Apartments / Recovery/Restoration of Historic Buildings / Chalets, Mountains houses
    Archilovers On Instagram