Concorso di Idee per la Nuova Piazza di Maser (TV) - 1° PREMIO - | STUDIO ARCHITETTURA Gianpaolo arch. Villari

Affidamento d'Incarico per la stesura del P.A.U.(Piano Attuativo Urbanistico) di "Piazza Roma" Maser / Italy / 2011

0
0 Love 489 Visits Published

Premessa


La progettazione dell’area di Piazza Roma, oggetto del bando, è stata guidata dalla connotazione orografica del luogo e dalla constatazione che il territorio di Maser risulta orfano di un luogo di aggregazione, quale riconoscimento di identità da parte della comunità. Gli spazi urbani che connotano Maser e le sue frazioni appaiono privi di “spazi” pubblici, di fatto determinati da nomi non rappresentativi dell’enunciata funzione. Maser, toponomasticamente, presenta quali “piazze” quella del Municipio e quella oggetto del concorso, ma si sottolinea che tali spazi appaiono essere allargamenti di via Bassanese, privi di connotazione se si eccettua quella di parcheggio.
Posta all’incrocio tra via Bassanese e via Callesella, Piazza Roma presenta un’orografia digradante dalle colline, ed è determinata da terrazzamenti. A est, in direzione di villa Barbaro (Opera di pregio di Andrea Palladio), l’area risulta separata dalla strada del Col Mostacin dalla presenza di un fossato collettore delle acque meteoriche e drenanti i terreni a monte; a ovest una stradina privata divide l’area concorso dalle abitazioni contigue. Per la sua localizzazione, Piazza Roma appare completamente isolata rispetto al tessuto edilizio esistente di Maser.


Proposta Prtogettuale


Le ipotesi progettuali sono state originate dal tentativo di connettere Piazza Roma al sistema insediativo urbano di Maser, in altre parole di renderla vera e propria “cesura” tra il centro storico e i limiti fisici imposti dal territorio. In prima istanza si è propeso per l’annullamento del limite a est suddetto, procedendo al tombinamento del fossato collettore; lo stesso Monumento ai caduti è stato spostato dall’incrocio per essere localizzato in una piazzetta ad esso dedicata. L’orografia del terreno è stata utilizzata per creare un “sistema di piazze” e la derivata forma romboidale ad angoli smussati del “sistema” intende connettere figurativamente l’abitato di Maser a villa Barbaro. Considerando l’opera di Palladio nella sua eccezionalità, si è ritenuto di non porsi in diretta assonanza compositiva con la stessa, bensì di collegarsi a un’immagine più connaturata all’ambiente dei colli asolani: la rocca. Si è pertanto inteso comporre un’immagine di contrafforti, risalite e scalinate tali da identificare vari ambiti urbani, utilizzabili per le tradizionali manifestazioni pubbliche espresse nel bando.

0 users love this project
Comments
    comment
    user
    Enlarge image

    Premessa La progettazione dell’area di Piazza Roma, oggetto del bando, è stata guidata dalla connotazione orografica del luogo e dalla constatazione che il territorio di Maser risulta orfano di un luogo di aggregazione, quale riconoscimento di identità da parte della comunità. Gli spazi urbani che connotano Maser e le sue frazioni appaiono privi di “spazi” pubblici, di fatto determinati da nomi non rappresentativi dell’enunciata funzione. Maser,...

    Project details
    • Year 2011
    • Work started in 2009
    • Work finished in 2011
    • Status Completed works
    • Type Parks, Public Gardens / Public Squares / Apartments / Single-family residence / Multi-family residence / Social Housing
    Archilovers On Instagram